MARTESANA IN PIAZZA 5° EDIZIONE 31 AGOSTO / 28 SETTEMBRE www.polomartesana.com

Allegati

29/ago/2008 16.56.22 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

MARTESANA IN PIAZZA

 

5° EDIZIONE – 2008

 

(31 Agosto / 28 Settembre)

 

www.polomartesana.com

 

Attori e cantastorie. Acrobati e giocolieri. Saltimbanchi e burattinai.

Musicisti e gruppi tradizionali etnici.

 

Questi sono solo alcuni tra gli artisti che animeranno la Quinta Edizione del Festival Martesana in Piazza, appuntamento ormai fisso ed atteso, che quest’anno si estende tra giugno e settembre 2008 in ben 12 Comuni della Martesana (zona est di Milano).

 

Il festival di artisti di strada più famoso in Lombardia anche quest’anno si pone l’obiettivo di portare nelle piazze più belle dei Comuni della Martesana un patrimonio artistico che non è solamente divertente, coinvolgente ed entusiasmante, ma rappresenta anche un momento culturale importante. Infatti, anche quest’anno la Direzione Artistica, affidata nuovamente a Marco Negri e alla sua Associazione TreArti, caratterizza l’evento con una forte presenza internazionale, composta da spettacoli “multietnici” e da grosse attrazioni che possano dare al pubblico vibranti sensazioni.

 

I comuni del Polo della Martesana che ospiteranno la manifestazione saranno: Pioltello, Melzo, Gorgonzola, Carugate, Vimodrone, Cambiago, Cassina de’ Pecchi, Rodano, Vignate, Bussero, Liscate e da quest’anno anche Cernusco s/N.

 

La formula prevede la collocazione degli spettacoli nei fine settimana (sabato e domenica), per tutto il mese di settembre, con il seguente calendario:

 

Domenica 31 agosto                CAMBIAGO (pomeriggio)

 

Sabato 6 settembre                  MELZO (pomeriggio), CERNUSCO (sera), VIGNATE (sera), BUSSERO (sera)

 

Domenica 7 settembre             BUSSERO, RODANO, VIGNATE, VIMODRONE (tutti al pomeriggio)

 

Sabato 13 settembre                LISCATE (sera), GORGONZOLA (pomeriggio)

 

Domenica 14 settembre           LISCATE, RODANO (tutti al pomeriggio)

 

Sabato 20 settembre                CARUGATE, VIMODRONE, CASSINA (tutti alla sera)

 

Domenica 21 settembre           CARUGATE (pomeriggio), CASSINA (pomeriggio)

 

Domenica 28 settembre           CAMBIAGO (pomeriggio)

 

 

 

 

ARTISTI

 

 

 

     

SUPERMAMBO ACROBAT TEAM

Acrobati

Spettacolo di grande coinvolgimento che si rivolge ad un pubblico molto eterogeneo per i suoi contenuti semplici, per la sua facilità di comunicazione, per spettacolarità di corpi che saltano, ballano trasmettendo tutta la forza, l’energia di questi atleti-artisti del Kenya. Le acrobazie sono quelle tipiche della tradizione africana che prevede piramidi umane, eccezionali salti della corda, evoluzioni nell’aria e giochi con il fuoco.

 


Kenia

 

OFFICINE DUENDE

Spettacolo di burattini e pupazzi

Priscilla è una moderna Pippi Calzelunghe, una Lavinia “pitzorniana”, ancora più sfrontata ed irriverente. Cocciuta e testarda vuole fare tutto quello che le passa per la testa, cadendo spesso in errore. Ma dagli errori si impara e pur essendo impertinente, ha un cuore grande e questo la rende simpatica al pubblico infantile che spesso si rispecchia in lei, nei suoi capricci e nelle sue “cadute”.

 


Italia

 

BRUNITUS

Circo-teatro con diablo

Una successione di momenti pieni di circo ed energia. Lo spettacolo parla della relatività del tempo e della magia degli oggetti rotanti, usando la lingua popolare del circo per comunicare, il movimento corporale per sedurre, la tecnica e la ricerca per sorprendere. Gli artisti principali sono i “diabli”, elemento con due segreti al suo interno: una storia millenaria e la magia del movimento circolare.

 


Argentina

 

LUIGI CIOTTA

Giocoleria, circo di strada, cabaret, disequilibrismo

Cambiare prospettiva è una costante dello spettacolo: il guardare oltre, o meglio, dentro la mente e dentro di noi per tornare a giocare con niente e con poco, staccandosi dalla quotidianità per afferrare l’extra-ordinario. Ecco, infatti le sue 16 valigie diventare piccoli mattoni con i quali costruire, con l’aiuto del pubblico, archi di trionfo, animali giganteschi, e scale da salire in precario equilibrio… d’altronde sul lavoro siamo tutti un po’ precari! Valigie dentro valigie dentro valigie, valigie invisibili e microscopiche, valigie che levitano, valigie che ruotano sulle dita e… come gran finale una pila di otto valigie in equilibrio sul mento.

 

 

 

 

 



Italia

SAOR PATROL

Musica Scozzese

La cornamusa, considerata strumento nazionale, accompagna le note di un gruppo che con la sua grinta e con i suoi tamburi sa farci respirare ogni volta l’aria della Scozia, quella vera: gli Saor Patrol ! Dal gaelico, il nome di questo gruppo letteralmente significa "la pattuglia della libertà" (saorsa è la parola gaelica che indica il concetto di libertà). Questo perchè non si tratta di un gruppo meramente musicale: gli Saor Patrol (Clan Clanranald) sono portatori culturali di una tradizione antica che ha bisogno di impegno e dedizione per sopravvivere. Da più di 10 anni il progetto è quello di realizzare un villaggio celtico nei pressi di Edimburgo, per poter trasmettere a tutti e soprattutto ai più giovani l'amore per il proprio passato.

 


Scozia

 

CIRCO TRESOLDI

Circo di strada, clownerie, giocoleria

Equilibri, disequilibri, tanta musica e un po' di follia. TATA‘ è un poetico personaggio sempre in movimento, sempre precario, sempre alla ricerca di pubblico. Spettacolo insolito, di poche parole basato su linguaggi universali come la musica e la gestualità che sanno creare un’atmosfera surreale e poetica che contagia, cattura e coinvolge tutti i presenti.

 


Italia

FEDE SCOCH

Circo-teatro di strada

Spettacolo di comicità e giocoleria esilarante dove il pubblico è continuamente coinvolto nelle innumerevoli acrobazie e performance originali del protagonista argentino.

 


Argentina

 

GRUPPO BOLIVIANO

Musica e danze tradizionali Quechua

Formazione composta in media da 8 componenti, quattro musicisti e quattro ballerini, che con l'ausilio di voce, percussioni, chitarre, chiarangos e flauti andini propongono canti e balli tipici di una terra aspra e allo stesso tempo affascinante, che ha nella musica una tradizione viva.

 


Bolivia

LUCA CHIARVA

Giocoleria acrobatica


Lo spettacolo racconta del "precoce" esordio nel mondo del circo da parte di Luca Chiarva (ha iniziato a 15 anni) e porta in scena un'alta tecnica di giocoleria e di acrobatica (corpo libero e verticali). Il tutto è giocato sul fondamentale contatto col pubblico, che viene coinvolto e messo alla prova, nel magico mondo del circo.

 

 


Italia

MR WIRELESS
Giocoleria


Dolce e poetico, triste e disincantato, Mr Wireless tenterà di conquistare l’attenzione del pubblico, con tanta arguzia, un pizzico di malizia e una punta di sana e realistica cattiveria…. Mr.Wireless darà prova della sua abilità portando in scena un affascinante numero di giocoleria, percorrendo, in equilibrio precario su di una enorme palla una rampa inclinata, esibendosi in difficili esercizi con il fuoco, verticalismi e poi… il gran finale con l’incredibile ruota di rhon!

 


Italia

 

WILLY WONDER

One man show

Willy Wonder con il suo spettacolo “Febbre del sabato sera” va a rivisitare…e…senza rispetto rivisitare la ‘vecchio-nuova’ cultura del sabato sera…nello specifico gli inossidabili anni ’70…Il suo personaggio, supportato dalle musiche di quegli stessi anni, è un tipico animale da discoteca…elegante, profumato, con gel nei capelli, sexy…insomma il solito ‘vecchio-nuovo’ Don Giovanni. La proverbiale convinzione nel suo magnetismo e nel suo fascino sul genere femminile lo trascineranno a…dare spettacolo di sé…P.S. Durante lo spettacolo l’artista conta sulla partecipazione di numerosi personaggi del pubblicche saranno chiamate a dare prova delle loro ‘insospettabili’ doti di seduzione e delle proprie virtù disco.

 

Usa

MR TOONS

One Man Show

Come lui stesso si definisce: L’idiota professionista! Lo spettacolo è imprevedibile e completamente pazzo! La sua specialità sono le acrobazie in bicicletta, i giochi di destrezza, e naturalmente la fantastica e assolutamente originale battaglia col pallone. Imperdibile!

 


Danimarca

DUO SHURK

Musica ebraica e balcanica

Il duo shurk nasce nel febbraio 2002 e riarrangia vecchi brani di musica klezmer (musica ebraica dell'est Europa) e di musica balcanica, proponendo anche canzoni di propria composizione.

 


Italia

GIANCA CLOWN
Clowneria, giocoleria, equilibrismo

Funanbolico individuo a rotelle, perde l’equilibrio ma poi se lo riprende, agita le gambette in aria ma poi riesce (chissà!?) a rimetterle in terra… la caduta è in agguato ma non si sa se arriva!!! Ci vede poco ma tranquilli… è accompagnato dal suo cane miope. E’ come rivivere le comiche anni ’30 ma lui sembra uscito da un film di Star Trek: è stato creato così per creare confusione nella mente e nel corpo. Spettacolo comico non parlato con l’utilizzo di tecniche freestyle su pattini in linea e gags clownesche.

 

 

 


Italia

BABBUTZI ORKESTAR
Ensemble musicale

Cromatica fisarmonica, accompagnata da una strimpellata chitarra, una voce baritonale, un violino e una viola, una tromba-chitarra che con i suoi eclettici e turbofolk assoli dona una parentesi poetica immagine alla band, dai bassi profondi e sognanti e dai cimbali che incalzano tribali. Le canzoni che l’ensemble suona sanno di kebap e di gyros, di paella e di escargot: da brani di nicchia quali “Ivoucki” e “Ussa sà” si spazia a sempreverdi come “Kalashnikov” e “Zorba the Greek”. Il tutto da accompagnare rigorosamente con ouzo, rakia, o birra ad abundantiam...

 


Italia

FODISTRASS
Musica popolare

Nascono in una calda estate del 2000 dalle menti folk/rock da strada di Mario e Zagor.

Solo dopo due anni di esibizioni molto “casereccie” trovano la collaborazione molto eclettica di Ciccio alla Batteria e della cultura romana funky progressive di Puccio al basso. L’aria fresca del violino di Francesca convince i tre che nessun genere meglio del folk può esprimere il loro genio artistico. Giunge poi inaspettata un’altra Francesca ai cori e flauto traverso. Infine arriva anche il

Maestro Pigi alla fisa e strumenti vari che arricchisce il sound Fodistrass


Italia

GRUPPO AZTECO
Musica e danze tradizionali

Gli Aztechi furono uno dei popoli più evoluti dell'America precolombiana. Gli Spagnoli che, guidati da Cortés, giunsero nel 1519 in vista della loro grande capitale, Tenochtitlàn, rimasero stupefatti ed ammirati: vedendo per la prima volta le acque serene della laguna, le bianche piramidi e  le  case illuminate  dalla luce  della  luna, credettero addirittura che fosse costruita tutta in argento. Sole e Luna, Tonatiuh e Metzli: giorno e notte sono l’antitesi che (nell’ideologia azteca) rappresenta l’eterna lotta tra il bene e il male. Un benvenuto, dunque, agli attuali discendenti di questa grande civiltà, che hanno saputo non perdere le loro antiche tradizioni, tramandate oralmente di generazione in generazione, e le ricordano oggi attraverso cerimonie e danze, rimaste inalterate nei secoli.

 


Messico

 

 

 

 

 

 

VITO GAROFALO
“Prova per attore solo” – Seguipersona

Arriva all'improvviso in mezzo a noi, si fa' largo tra la folla con la sua grossa valigia. Ci guarda con i suoi grandi occhi neri e con i movimenti lontani, di una fanciullezza ormai perduta; ci attira nell'immenso gioco della fantasia: da' vita ad uno show di grande effetto comico semplicemente seguendo ignari passanti

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl