COMUNICATO STAMPA: domani sera LA MUSICA AI TEMPI DI DANTE con il Festival JCE

17/ago/2008 11.42.42 JCE - Festival Musicale Estivo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Salve,

invio il comunicato stampa di cui all'oggetto con preghiera di pubblicazione.

Allego alcune foto degli artisti.

Per ulteriori informazioni potete contattarmi al 347/4948654 o al 320/9274942.

Grazie, cordiali saluti.

 

Marco Benini

Ufficio Stampa Festival Musicale Estivo JCE

----------------------------------------------------------------

 

LA MUSICA AI TEMPI DI DANTE CON IL JCE

 

 

Lunedì 18 agosto Dante Alighieri si riappropria della Pieve di San Donato, a Polenta (Bertinoro, FC) grazie ad un concerto dedicato alla musica del suo tempo.

Il Festival JCE propone infatti l’Ensemble Lucidarium, formazione internazionale specializzata in musica del Medioevo e Rinascimento, con lo spettacolo “Lo mio servente core”, ovvero tradizione e avanguardia in musica ai tempi del Sommo Poeta, che all’incantevole chiesetta dei colli bertinoresi dedicò un’ode.

 

Dalla sete di sperimentazione dei primi compositori polifonici del Trecento, ai primitivi brani a due voci cantati nelle chiesette più sperdute, l’epoca di Dante evidenzia un repertorio in cui l’attrazione per il nuovo si affianca ad una forte tradizione musicale. Il programma del concerto alterna musica e brani recitati: cronache dell’epoca, aneddoti raccolti dai novellieri del XIV e XV secolo, versi dalla Divina Commedia.

E addirittura un’antica ricetta rinascimentale per le lasagne… un panorama popolato di frati irascibili, fabbri nerboruti, borghesi innamorati, monaci curiosi… e donne meravigliose poco interessate a fantasie romantiche. La musica, quindi, come linguaggio di narrazione di un’epoca con i suoi costumi popolari, come in un viaggio indietro nel tempo.

 

“I repertori considerati “minori” – dice Enrico Fink, voce cantante e recitante – erano in realtà potenti veicoli culturali durante il Medioevo e il Rinascimento: musica di ampia diffusione e tipica della vita quotidiana, un vero e proprio specchio della cultura e della società di quei tempi. Avvicinarci a questa musica stimola infinite ipotesi e domande circa il rapporto fra i testi scritti e la tradizione orale, oppure circa il continuo interscambio di forme e temi fra le differenti classi sociali di Medioevo e Rinascimento”.

 

Sul palco insieme a lui Gloria Moretti (voce),  Avery Gosfield (flauto doppio, flauto e tamburo), Francis Biggi (liuto, colascione, cetra) e Viva Biancaluna Moretti (viola e voce).

 

Oltre ad un ricco calendario di concerti, il gruppo collabora regolarmente con importanti istituzioni culturali quali il “Centre de Musique Ancienne” di Ginevra e il “CERIMM” di Royaumont. Ogni programma proposto dall’ensemble è frutto di lunga ricerca e preparazione. “La Istoria de Purim” ha vinto nel 2004 il premio della European Association for Jewish Culture, ed è stato rappresentato decine di volte in tutta Europa e negli Stati Uniti.

 

Il concerto inizia alle 21,30 e i biglietti vanno da 6 a 8 euro. Per informazioni e prenotazioni: www.bertinoromusica.it; 0543/446553.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl