“ LA MEGLIO GIOVENTU’ ” Si chiude la terza edizione con il grande raduno musicale

" LA MEGLIO GIOVENTU' " Si chiude la terza edizione con il grande raduno musicale Si concluderà venerdì 26 settembre,la terza edizione della rassegna "La meglio gioventù".

23/set/2008 22.56.23 Vladimir costabile Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si concluderà venerdì 26 settembre,la terza edizione della rassegna “La meglio gioventù”. Un gran finale che si svolgerà, dalle ore 18 in poi, a San Benedetto di San Pietro in Guarano, con un grande raduno rock. La rassegna, ideata dall’assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Cosenza, proporrà, dunque, un concerto non stop con grandi nomi del panorama nazionale e il meglio delle realtà musicali calabresi. Insieme, per una lunga notte all’insegna del sound mediterraneo e del divertimento: Gli Almamegretta; i Capone&Bungtbanght; gli Operai Fiat 1100; gli Zona Briganti e i Taranta Terapy.
“Non a caso abbiamo dato questo titolo ispirato al celebre film di Marco Tullio Giordana – ha affermato l’assessore Donatella Laudadio - visto che la rassegna di musica è dedicata proprio alle giovani generazioni cosentine”. Così è stato per la scorsa edizione, grande successo per i tre concerti del cartellone 2007. “La meglio gioventù” ha ospitato, negli anni passati, i mitici Matia Bazar, il gruppo marchigiano rock The Gang e la celebre  band di musica ska Bisca Zulù.
E anche per l’edizione 2008  il cartellone ha visto concerti che hanno abbracciato l’intero territorio provinciale con un unico filo conduttore: coinvolgere i giovani che vivono nei comuni internati della provincia. L’obiettivo è quello di trattenere e, anzi, incrementare la partecipazione dei ragazzi su questi territori, paesi sempre più privati della loro presenza, dovuta alla mancanza di lavoro. A differenza  dei giovani delle zone costiere che per tutta l’estate assistono ad una serie di eventi e di spettacoli, quelli delle zone interne sono più emarginati.
“La meglio gioventù” si propone di creare per le giovani generazioni opportunità di socializzazione, di riflessione e di espressione artistica. Il tentativo è quello, inoltre, di creare un fermento turistico, diretto verso le zone interne della provincia, che rilanci anche le tipicità locali. 
Questa volta protagonista sarà il piccolo borgo di San Pietro in Guarano dove si raduneranno, per una sera, i gruppi più amati dalle giovani generazioni e i talenti emergenti della nostra terra. Un concerto dal sapore mediterraneo. Dal live energico e  ricco di atmosfera dei Taranta Terapy  che cercano di ricreare i momenti di un rito tarantistico e dare alla musica un valore di terapia per scacciare "u mali d'a vita”: ai Zona Briganti espressione della musica popolare calabrese che si rinnova in un sound scatenatissimo; fino agli Operai della Fiat 1100, calabresi doc innamorati della lezione di Rino Gaetano. Spazio anche alla musica sperimentale della band napoletana Capone&Bungtbanght , il loro è un vero e proprio laboratorio che attinge al tribal, al funky, techno, jungle e bigbit. E arrivano da Napoli anche gli “special guest” del grande raduno: gli Almamegretta. Con il loro stile inconfondibile che viaggia tra il funk, il pop contaminato dall'interesse per l'elettronica; senza dimenticare la musica etnica, le sollecitazioni reggae su testi rigorosamente in dialetto napoletano.



 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl