Il Teatro Regio in ricordo di Tito Gobbi

Mario Lanfranchi, Gian Piero Rubiconi

24/apr/2004 21.21.47 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Regio di Parma

Fondazione

____________________

 

 

Il Teatro Regio in ricordo di Tito Gobbi

Nel ventennale della scomparsa,

Angelo Foletto ripercorre la vita e la carriera del grande baritono,

tutt’oggi un punto di riferimento per gli studenti di canto

 e gli appassionati della lirica.

Partecipano all’incontro Cecilia Gobbi,

Bruno Bartoletti, Mario Lanfranchi, Gian Piero Rubiconi

Associazione culturale Parma Lirica,

lunedì 26 aprile 2004, ore 18.30

 

 

        Nel ventesimo anniversario della scomparsa di Tito Gobbi, il Festival Verdi e la Fondazione Teatro Regio di Parma ricordano il baritono che con la sua arte ha contribuito a modellare gli stili e la concezione stessa dell’interpretazione dell’opera lirica, favorendo l’evoluzione dal “bel canto” al “recitar cantando”. Lunedì 26 aprile alle ore 18.30 il pubblico è invitato presso l’Associazione culturale Parma Lirica (via Gorizia, 2) all’incontro condotto da Vincenzo Raffaele Segreto nel corso del quale il Prof. Angelo Foletto evidenzierà le peculiari qualità del grande baritono.

Parteciperanno all’incontro Cecilia Gobbi, Presidente dell’Associazione Musicale Tito Gobbi (www.associazionetitogobbi.com), che ha promosso il Tito Gobbi memorial year 2004, con numerose iniziative ed eventi che hanno coinvolto i maggiori teatri lirici del mondo e importanti istituzioni culturali, Bruno Bartoletti, Mario Lanfranchi, che proprio nel 1957 fu regista del Simon Boccanegra cantato al Teatro Regio di Parma da Tito Gobbi, Gian Piero Rubiconi.

        Nel corso della serata verranno mostrati alcuni brani video tratti da Rigoletto (film del 1947), da Falstaff (riprese di una recita all’Opéra di Parigi del 1960, con Gobbi regista e interprete) e alcune fotografie che ripercorreranno, oltre che la vita, la carriera del baritono, iniziata nel 1937, che lo ha visto per oltre quarant’anni interprete acclamato dei grandi ruoli baritonali in tutti i maggiori teatri del mondo. Le sue memorabili interpretazioni di Scarpia, Jago, Simon Boccanegra, Rigoletto, Falstaff costituiscono a tutt’oggi un punto di riferimento per gli studenti di canto e gli appassionati della lirica. Versatile talento, Tito Gobbi si impegnò con successo anche nel cinema, nella regia operistica e nella formazione di giovani cantanti, dilettandosi con le arti figurative, dalla pittura alla scenografia, alla vignettistica, al ritratto caricaturale.

 
 
 
Paolo Maier
Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl