DECRETO "URBANI" - UN PASSO A DIFESA DEI CONTENUTI

Allegati

20/mag/2004 12.19.38 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

 

ASSOCIAZIONE

DEI   FONOGRAFICI

ITALIANI

 

 

DECRETO “URBANI”

UN PASSO A DIFESA DEI CONTENUTI

 

Con il Decreto “Urbani” convertito in legge, si è dato un colpo, speriamo efficace, al proliferare di atti illeciti in Internet a danno dei contenuti audiovisivi.

 

Anche il consumatore dovrà riprendere coscienza che la propria cultura e le proprie tradizioni vanno non solo tutelate ma anche sostenute.

 

Grazie dunque al Ministro Urbani.  Ma grazie anche al Cinema italiano senza il quale, probabilmente, il settore musica da solo non sarebbe riuscito ad ottenere gli stessi risultati.

 

Non c’è stato timore di scontentare le forti “lobbies” contrarie al decreto, ma si è ascoltato, verificato e approfondito l’appello che più volte AFI, insieme alle altre associazioni, ha lanciato in difesa del diritto.

 

Ora AFI si aspetta di vedere lo stesso concreto intervento, da parte del Governo, per l’abbassamento dell’aliquota IVA sui prodotti discografici.

 

Un intervento in tal senso favorirebbe in particolare le piccole medie imprese del settore musicale italiano e sarebbe coerente con  l’attuale orientamento fiscale del Governo che, anche grazie ad una chiara posizione dell’On. Fini, intende favorire i ceti medio piccoli.

 

 

 

UFFICIO STAMPA AFI

 

 

ASSOCIAZIONE FONOGRAFICI ITALIANI
A.F.I.                                                                                                            
WWW.AFI.MI.IT
Via Vittor Pisani 10 - 20124 Milano - Italy
Tel. 02 6696263
Fax 02 6705059

 

 

Stampa                       Guido Robustelli         Tel. 348  -  390 60 98              email: guido.robustelli@fastwebnet.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl