GAZPACHO - Tick Tock - tour & cd

La loro storia comincia nel 1996, quando il gruppo prende forma e lavora su un concept album (Random Access Memory) che non vedrà mai la luce.

Allegati

06/mar/2009 01.36.25 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 


GAZPACHO Tick Tock

nuovo disco e quinto della band norvegese

in uscita a metà marzo

 

IN CONCERTO a MILANO e ROMA

 

L’ idea del disco si ispira a Antoine de Saint-Exupery che tentò un volo lunghissimo da Parigi a Saigon il 29 Dicembre del 1935, non e’ fortunato, e diverse ore dopo precipita al suolo nel deserto dove rimane bloccato con il suo co-pilota Prevot.


Anni dopo racconterà’ la sua esperienza in un libro chiamato “Wind, Sand and Stars” (Vento, sabbia e stelle). Questa storia e’ alla base dell’album e della creazione del cd  Tick Tock.

La metafora di una infinita camminata nel deserto, rappresentata dal “tick-tock” di un orologio può non sembrare sublime, ma… attenzione ! La musica e’ un momento !

Immaginate di essere voi, a camminare a lungo, da soli, in un deserto… dove siete solo voi, con le stelle, la sabbia ed il vento e con il suono dei vostri passi attutito dalla sabbia incandescente, percepito solo tramite le vibrazioni che attraversano le ossa del vostro corpo...

Tracklist

 


1                  Desert Flight          (7:39)

 


2 – 3            The Walk                (13:41)

 


4 – 5 - 6       Tick Tock                (22:24)

 

 

7                  Winter is never       (4:55)

 

The Band

 

Jan-Henrik Ohme (aka "O")   vocals, Founding member

 

Jon-Arne Vilbo                       guitars, programming, Founding member

 

Thomas Andersen                 keyboards, programming, producer, Founding member

 

Mikael Krømer                      violin, additional guitar, programming, co-producer

 

Robert R Johansen                drums, percussion

 

Kristian Torp (aka "Fido")      bass guitar

 

 

 

Milano

Mercoledì 1 Aprile 2009 ore 21.00

 

Rolling Stone                www.rollingstone.it

 

Roma
Giovedì 2 Aprile 2009 ore 21.00

 

Stazione Birra                             www.stazionebirra.biz

 

BIGLIETTI

€ 20,00 in prevendita

€ 25,00 la sera del concerto alla cassa

PREVENDITE

www.ticketone.it

 

www.ticketweb.it

 

 

Gazpacho official  italian fanclub

http://gazpachoitaly.blogspot.com

 

 

Agenzia Wiventertainment

http://www.wiventertainment.de

INFO

Sito ufficiale dei Gazpacho

http://www.gazpachoworld.com



Myspace ufficiale dei Gazpacho        http://www.myspace.com/gazpachomusic



LastFM dei Gazpacho

http://www.lastfm.it/music/Gazpacho


I Gazpacho sono una Art Rock band di Oslo, Norvegia.

Gazpacho: difficili da classificare....  la loro musica e' stata definita "classical post ambient nocturnal atmospheric neo-progressive folk world rock", e i paragoni piu' appropriati possono essere fatti con nomi quali A-ha, Radiohead, Muse, Marillion e Porcupine Tree.

La loro storia comincia nel 1996, quando il gruppo prende forma e lavora su un concept album (Random Access Memory) che non vedrà mai la luce. La band abbandona il progetto perché non si sente pronta. 

 

Alcuni membri della band erano parte attiva di The Web Scandinavia, il fan club scandinavo dei Marillion, ed Ohme canterà Afraid Of Sunlight in un contest al primo Marillion Weekend, dove il loro promo da 4 tracce "Get It While It's Cold" viene distribuito gratuitamente.

 

Nel 2002 vincono il Make A Star contest con il pezzo Sea Of Tranquillity, e prendono il secondo posto con Ghost. Tutto ciò e' sufficiente a far uscire il loro primo album "Get It While It's Cold" con tre nuove tracce.

 

Nel 2003 la band realizza il primo vero album Bravo, con 5 pezzi dall'album precedente e 6 nuove tracce. Grazie alle possibilità offerte da Internet ed alle recensioni positive apparse su alcuni music magazine, quali ad esempio l'olandese Oor, la band viene acclamata dalla critica.

 

La band viene invitata come band ospite al secondo Marillion Weekend, e grazie a questo la band viene poi invitata dai Marillion quale support-band per 31 date del Marbles tour in 11 paesi.

 

Nel 2004 la band realizza il secondo album When Earth Lets Go con il produttore Steve Lyon (Paul McCartney, Depeche Mode, The Cure), ma nonostante questo la band non riesce ad ottenere un contratto con una etichetta.

 

Nel 2005 realizzano Firebird su etichetta Racket Records, grazie alla loro amicizia con i Marillion, etichetta che ripubblica anche Bravo e When Earth Lets Go. Su Firebird compare anche Steve Rothery (Marillion) con il "solo" sulla traccia Do You Know What You Are Saying.

 

Nel 2007, dopo un anno di silenzio, Night vede la luce, ed anche in questo caso la band viene invitata al Marillion Weekend in Olanda. Nello stesso anno i Gazpacho realizzano la loro prima data da headliner, sempre in Olanda.

 

Night segna una netta divisione tra gli album del passato, formati da tracce singole, e il nuovo corso della band che prende la direzione del concept album: una suite di 50 minuti divisa in cinque parti.

Night e' la descrizione in musica delle immagini di un sogno. Cerca di dare una risposta alla domanda "dove finisce il sogno e dove inizia la realtà ?", utilizzando la mente che e' l'unica che può decidere in cosa e a cosa credere. Il protagonista viaggia attraverso ricordi reali ed immaginari, guardando il mondo da differenti angolazioni, viaggia nel tempo e viaggia in luoghi reali.

 

Night racconta la vita e i diversi modi di interpretare l'esistenza. Pretenzioso, sicuramente, ma....  meraviglioso.

 

Night e' stato accolto ottimamente dagli ambienti progressive: e' rimasto nella top-20 dei lettori di Progwereld per oltre un anno, ha raggiunto la posizione numero 9 nella classifica degli ascoltatori della radio polacca MLWZ, ha raggiunto la posizione numero 8 come miglior album nel Dutch Progressive Rock Page Poll, e nel 2007 e' stato nella top-10 di Progarchives.

 

 

Discografia

 

 


Get It While It's Cold (37°C) (2002)                

Bravo (2003)

 

When Earth Lets Go (2004)

 

Firebird (2005)

 

Night (2007)

 

Tick Tock (2009)


 

 

 

 

UFFICIO STAMPA – cd & tour  GAZPACHO “TICK TOCK”

 

GUIDO ROBUSTELLI  Tel  348  390 60 98

 

 

@: guido.robustelli@fastwebnet.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl