L’incanto di Fauré e Schumann ai Concerti del Ridotto

L'incanto di Fauré e Schumann ai Concerti del Ridotto L’incanto di Fauré e Schumann ai Concerti del Ridotto Ultimo appuntamento con i Solisti del Teatro Regio di Parma per la fortunata rassegna di musica da camera Ridotto del Teatro Regio di Parma sabato 21 marzo 2009, ore 17.00 ingresso libero Ultimo appuntamento sabato 21 marzo 2009, con ingresso libero alle ore 17.00, per la fortunata rassegna di musica da camera I Concerti del Ridotto, presentati nella splendida cornice offerta dalle sale del Ridotto del Teatro Regio di Parma.

17/mar/2009 16.51.59 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

L’incanto di Fauré e Schumann

ai Concerti del Ridotto

Ultimo appuntamento con i Solisti del Teatro Regio di Parma

per la fortunata rassegna di musica da camera

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 21 marzo 2009, ore 17.00

ingresso libero

 

 

Ultimo appuntamento sabato 21 marzo 2009, con ingresso libero alle ore 17.00, per la fortunata rassegna di musica da camera I Concerti del Ridotto, presentati nella splendida cornice offerta dalle sale del Ridotto del Teatro Regio di Parma. Due capolavori da camera di Gabriel Fauré e Robert Schumann sono al centro del programma del sesto concerto della rassegna con i Solisti del Teatro Regio impegnati nell’esecuzione del Quartetto per pianoforte e archi in do minore op. 15 del compositore francese e nel Quartetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 47 del compositore tedesco.

 

Presentato per la prima volta il 14 febbraio 1880 a Parigi al tempo in cui era più forte per Fauré l’influsso wagneriano, il Quartetto in do minore denota una prodigiosa flessibilità della scrittura pianistica. Avvolti dagli arpeggi, dagli accordi e dai tratti insinuanti della tastiera, gli archi tessono a loro agio una trama serrata fin dall’Allegro moderato che apre la composizione. Il libero sviluppo dello Scherzo fa ritrovare al pianoforte una leggerezza di tocco quasi settecentesca. L’Adagio è attraversato da una gravità dove la sapienza di scrittura non offusca mai il lirismo dell’ispirazione. Le nuvole sono dissipate dal Finale che si avvia verso il traguardo segnato da una luminosa elaborazione contrappuntistica.

 

«La sera abbiamo suonato per la prima volta a casa nostra il Quartetto in mi bemolle maggiore di Robert – scrive Clara Schumann nel suo diario – e ancora una volta sono rimasta incantata da quest’opera così fresca e così giovanile, come se fosse il primo tentativo di un compositore agli esordi». Composto nel 1842 nel turbine creativo che segnò la nascita di una serie di capolavori cameristici schumanniani, il Quartetto rivela subito una felicità di scrittura che dà ulteriore risalto alla tinta assegnata agli archi da Schumann, presagio delle opere da camera di Brahms e dello stesso Fauré. Fin dal primo movimento l’ineffabile sospensione della scrittura si accompagna a reminescenze di altre pagine dell’autore. L’Andante è un omaggio molto ispirato a Beethoven, mentre l’originale concezione del Finale sembra sfuggire a qualsiasi tentativo di analisi, con il tema principale sempre più esposto a una bruciante melanconia.

 

Sono Michelangelo Mazza (violino), Stefano Marcocchi (viola), Massimo Tannoia (violoncello) e Claudio Cirelli (pianoforte) gli interpreti all’appuntamento conclusivo dei Concerti del Ridotto.

 

I Concerti del Ridotto sono realizzati grazie ad Agricar Group, in accordo con Mercedes-Benz Italia. La stella a tre punte di Stoccarda affianca così il proprio stile a quello del Regio di Parma, grazie a un’azienda parmigiana in costante crescita.

L’ingresso ai Concerti del Ridotto è libero. Per informazioni: Teatro Regio di Parma tel. 0521 039399 fax 0521 504224 biglietteria@teatroregioparma.org www.teatroregioparma.org

 

 

 

 

I Concerti del Ridotto

Rassegna di musica da camera con i Solisti del Teatro Regio di Parma

 

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 21 marzo 2009, ore 17.00

ingresso libero

 

Gabriel Fauré

Quartetto per pianoforte e archi in do minore op. 15

Allegro molto moderato - Scherzo: allegro vivo - Adagio - Allegro molto

 

Robert Schumann

Quartetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 47

Sostenuto assai, allegro ma non troppo - Scherzo, molto vivace - Andante cantabile - Finale: vivace

 

Violino Michelangelo Mazza

Viola Stefano Marcocchi

Violoncello Massimo Tannoia

Pianoforte Claudio Cirelli

 

 

 

 

I SOLISTI DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Formata da strumentisti dell’Orchestra del Teatro Regio di Parma e delle più prestigiose orchestre e gruppi da camera d’Italia, i Solisti del Teatro Regio di Parma sono divenuti in breve tra i gruppi strumentali più apprezzati del panorama non solo nazionale. In formazioni che spaziano dal trio alla piccola orchestra, i Solisti si caratterizzano per la qualità interpretativa di un vasto repertorio che va dal periodo classico al ‘900 con particolare riguardo alle trascrizioni su temi del melodramma italiano. L’ensemble ha realizzato importanti ed applauditi concerti anche all’estero, tra i quali l’esibizione a Parigi in occasione della presentazione ufficiale del “Verdi Festival 2001†per il Centenario verdiano, il debutto in Giappone alla Kyoi Hall di Tokyo, nel sacro recinto del Tofokuji Temple di Kioto, e quello alla Ginko Hall di Fukuoka, eventi, questi ultimi, che sono valsi il riconoscimento di “Concerto dell’anno†dalla rivista The Clarinet oltre che la nomination ai Grammy Award.

I Solisti del Regio collaborano regolarmente con Carlo Bergonzi, Raina Kabaivanska, Michele Pertusi, Mariella Devia, Marco Berti, Roberto Aronica, Eva Mei, Désirée Rancatore, Vincenzo La Scola, Francesco Meli, Annick Massis, Giovanbattista Parodi. La sua ricca produzione discografica ha riscosso importanti riconoscimenti dalle maggiori riviste del settore; Complete Chamber Songs, con l’integrale delle arie da camera di Verdi, edito dalla Stradivarius, è stato definito dalla critica: una «rarità degna di imporsi all’attenzione». Delle incisioni realizzate, quattro sono unicamente strumentali e sei con grandi nomi della lirica mondiale.

 

 

 

 

I Concerti del Ridotto

Rassegna di musica da camera con i Solisti del Teatro Regio di Parma

17 gennaio - 21 marzo 2009

 

Ridotto del Teatro Regio di Parma

ingresso libero

 

 

sabato 17 gennaio 2009, ore 17.00

Wolfgang Amadeus Mozart

Serenata in si bemolle maggiore, Gran Partita K 361

 

 

sabato 31 gennaio 2009, ore 17.00

Wolfgang Amadeus Mozart

Quartetto in fa maggiore per oboe e archi K370

Carl Maria Von Weber

Quintetto in si bemolle maggiore per clarinetto e archi op. 34

 

 

sabato 7 febbraio 2009, ore 17.00

Gioachino Rossini

Sonata a quattro in la maggiore

Pëtr Il’iÄ ÄŒajkovskij

Serenata per archi in do maggiore op. 48

 

 

sabato 28 febbraio 2009, ore 17.00

Igor Stravinskij

Histoire du soldat

 

 

sabato 7 marzo 2009, ore 17.00

Sergej Prokof’ev

Quintetto in sol minore op. 39

Ouverture su temi ebraici

 

 

sabato 21 marzo 2009, ore 17.00

Gabriel Fauré

Quartetto in do minore op. 15

Robert Schumann

Quartetto in mi bemolle maggiore op. 47


 


 

 

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa
Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 039331
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org

 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del D. Lgs 196/03. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso, ex art. 130 D. Lgs 196/03. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl