The Mahavishnu Project IN TOUR

Allegati

06/ott/2004 03.33.59 Guido Robustelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

Un concerto per rivivere in una serata le sonorità degli anni 70’ con The Mahavishnu Project, un Tributo al grande talento chitarristico di John MacLaughlin ed alla sua indimenticabile Mahavishnu Orchestra, da parte di un gruppo di eccellenti musicisti jazz-rock delle scene newyorkesi.

 

Gli anni 70’, quelli della contestazione giovanile, dei figli dei fiori e dello slogan love & peace, dei mitici festival musicali. Tra questi valori per molti giovani era la musica a caratterizzare il tutto, nuove realtà musicali come the Mahavishnu Orchestra di McLaughlin, Goodman, Cobham, Hammer e Laird, che adesso rivive attraverso il progetto The Mahavishnu Project.

 

Lo stesso John McLaughlin ha dimostrato grande rispetto ed apprezzamento per il lavoro svolto dal “Project”, ed ha fatto sapere che potrebbe capitare a sorpresa in uno dei concerti italiani, dato che verrà per una breve vacanza con la famiglia nel nostro paese.

 

The Mahavishnu Project inizia direttamente laddove la band originale si è bruscamente interrotta, nel 2001.

Questa eccellente formazione di new York esegue alla perfezione il repertorio dei "classici" della Mahavishnu di Birds of Fire, Inner Mounting Flame, Between Nothingness & Eternity e Visions of the Emerald Beyond ma pur restando fedele al taglio originale dei brani lascia molto spazio all'improvvisazione.

La loro re-interpretazione delle incredibili composizioni di John McLaughlin deve essere alquanto particolare, poiché ha ricevuto il plauso e l'approvazione del loro Maestro, John.

The Mahavishnu Project è guidato dal batterista/arrangiatore Gregg Bendian, conosciuto per i suoi lavori con Pat Metheny, Ornette Coleman, & John Zorn.

 

Bendian ha ricevuto entusiastiche recensioni anche per il suo lavoro compositivo e per il suo contributo a Nels Cline’s Interstellar Space Revisited: The Music of John Coltrane (Atavistic), la sua band Interzone’s Requiem for Jack Kirby (Atavistic, 2001) ed il suo eccellente lavoro di batteria e percussioni nell'attesissimo We Saw A Bozo Under The Sea (ZHR, 2001) dell'ex Beefheart mago della chitarra, Zoot Horn Rollo.

 

 

Il talento di Bendian si è perfettamente incontrato con quello di altri eccellenti musicisti della scena Newyorkese per formare - The Mahavishnu Project, come il fenomeno chitarristico Pete McCann -che ha lavorato con Dave Liebman & Randy Brecker, il tastierista di Allan Holdsworth & Billy Cobham Steve Hunt, la new entry Chris Tarry (allievo di Patitucci e bassista di John Scofield, DJ Logice della fusion band Canadese Metalwood) ed il violinista Rob Thomas, che ha lavorato con Andy Summers e Tito Puente.

 

http://www.mahavishnuproject.com

 

 

TOUR:

 

 

28 ottobre - FIRENZE                           AUDITORIUM FLOG

tel. 055 487145 www.flog.it 
flogfi@virgilio.it

 

29 ottobre - MARCON   (Venezia)        MAGIC BUS

tel 041 5952151 www.magicbus.it

 

30 ottobre - ROZZANO (Milano)          SPAZIO AURORA

tel. 347 1416691  www.spazioaurora.net

musica@spazioaurora.net

 

31 ottobre - ROMA                               JAILBREAK

tel. 06 4063155  www.jailbreak.it

 

 

 

 

 

 

INFO TOUR:                                   Daina J  Ventura                Tel.  348  2643433

 

email:  daina.ventura@libero.it

 

 

UFFICIO STAMPA:                        Guido Robustelli               Tel.  348  3906098

 

email:  guido.robustelli@fastwebnet.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl