Giselle: a ParmaDanza il capolavoro del balletto romantico

del Teatro Regio diretta da David Garforth

11/nov/2004 21.45.43 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Teatro Regio di Parma

Fondazione

____________________

 

 

Giselle

capolavoro del balletto romantico

Ambra Vallo e Roberto Bolle protagonisti

con il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

e l'Orchestra del Teatro Regio diretta da David Garforth

Teatro Regio

 sabato 13, novembre 2004, ore 20.30 Turno A

domenica 14 novembre 2004, ore 15.30 Turno B

                       

       

        Un Teatro Regio esaurito da settimane attende il capolavoro del balletto romantico, Giselle, sabato 13 e domenica 14 novembre 2004, rispettivamente alle ore 20.30 e 15.30, prossimo appuntamento con ParmaDanza 2004, II Festival internazionale di danza realizzato dalla Fondazione Teatro Regio di Parma, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con Ater e con il sostegno di Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Guru, Pinko, Ascom Parma, Consorzio del prosciutto di Parma.

        A danzare il classico ottocentesco, una compagnia di antico lignaggio come quella del Teatro di San Carlo di Napoli - oggi qualitativamente ringiovanita sotto la direzione Elisabetta Terabust, celebre étoile nei teatri di tutto il mondo, già direttrice del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala - che per la tournée parmigiana sfoggia due étoiles di rilievo internazionale: Roberto Bolle, beniamino del pubblico di Parma, e Ambra Vallo, già ammirata la scorsa settimana al Teatro Regio nel Galà di balletto Roberto Bolle and Friends. Eseguirà dal vivo la partitura musicale di Adolphe Adam l’Orchestra del Teatro Regio, diretta per l’occasione dal Maestro David Garforth, esperto in direzione di balletti.

La nuova produzione del Teatro di San Carlo, firmata dal coreografo inglese Derek Deane sull’originale di Coralli-Perrot, pur mantenendo intatta la cornice classica originale ne accentua gli aspetti sovrannaturali di racconto gotico, dona fisionomia anche ai personaggi minori e svela con maggiore chiarezza l’intreccio narrativo.

         Nato dalla fantasia dello scrittore Théophile Gautier e affidato alle coreografie di Perrot e Coralli, alla sua apparizione sulle scene dell’Opéra di Parigi, nel 1841, Giselle fissò meravigliosamente i canoni del balletto romantico. Sin dalla suddivisione degli atti: il primo, terrestre, ambientato in un Medioevo villico romantico e di fantasia, il secondo, sovrannaturale, di inquietudine cupa e spettrale, detto “bianco” per il colore dei tutù delle ballerine. In tali antitetiche cornici si snoda la vicenda della contadinella Giselle, che sullo sfondo della vendemmia renana del primo atto si innamora di Albrecht senza sapere che questi è un nobile, già promesso sposo a Bahtilde. Di Giselle è innamorato da sempre, non corrisposto, anche il guardiacaccia Hilarion, che spinto dalla gelosia le rivela la menzogna di Albrecht. Sconvolta dal dolore Giselle impazzisce e muore. Nel secondo atto, nottetempo, tra le brume cimiteriali presso la tomba di Giselle dove il pentimento ha portato Hilarion e Albrecht, appaiono le Villi, gli spettri delle fanciulle che amavano danzare, tradite dai promessi sposi e per questo perite prima del matrimonio. Guidate da Myrtha, la loro crudele regina, le Willi assetate di vendetta uccidono Hilarion e vorrebbero riservare anche ad Albrecht la stessa sorte. Ma lo spirito di Giselle affianca l’uomo amato proteggendolo per la tutta la notte, finché all’alba, ai primi rintocchi della campana, le Willi scompaiono. Albrecht è salvo e Giselle ha compiuto fino in fondo il suo sacrificio. Da quella première parigina coronata da immenso successo, il balletto Giselle ha fatto il giro del mondo, tra innumerevoli versioni e revisioni.

          I biglietti disponibili per il solo posto in piedi in galleria saranno messi in vendita il giorno stesso dello spettacolo a partire da un'ora e mezza prima dell'inizio.  Per ulteriori informazioni: biglietteria Teatro Regio tel. 0521 039399 fax 0521 504224 ticket@teatroregioparma.org  www.teatroregioparma.org         

 

 

 

ParmaDanza 2004

II Festival internazionale di danza

Teatro Regio

21 ottobre  - 21 novembre

 

_______________________________________________

 

 

 

sabato 13 novembre 2004, ore 20.30 Turno A

domenica 14 novembre 2004, ore 15.30 Turno B

 

Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

Direttore Elisabetta Terabust

 

Giselle
Balletto in due atti

Libretto di Théophile Gautier e Jules-Henry Vernoy de Saint-Georges

musica di Adolphe Adam

Coreografia Derek Deane da Jean Coralli e Jules Perrot

Étoiles ospiti AMBRA VALLO, ROBERTO BOLLE

Scene Raffaele del Savio

Allestimento scenico della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Costumi Mario Giorsi, Giusi Giustino

Light designer Giuseppe Perrella

ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Direttore David Garforth

 

__________________________________

 

  

Atto I

 

Giselle

Ambra Vallo

 

Albrecht

Roberto Bolle

 

Hilarion

Alessandro Macario

 

Wilfred

Diego Watzke

 

Bertha

MariaRosaria Cavuoto, Pina Testa (14)

 

Bathilde

Giorgia Cappelli, Marzia Carola (14)

 

Duca di Curlandia

Agostino D’Aloia, Bruno Stoduto (14)

 

Capocaccia

Riccardo Riccardi

 

Sei amiche

Maria Amoruso, Elisabetta Magliulo, Loredana Conte, Valentina Vitale, Sara Sancamillo, Valentina Allevi.

 

Passo a sei

Margherita Provenzano, Ottavia Cocozza, Annavita Romano, Vincenzo Capezzuto, Gianluca Nunziata, Marco Spizzica

 

Contadine

Marisa Cerbino, Carmen Landi, Giordana Maura, Giulia Di Stefano, Romina Leone, Carla Coppola, Marita Langella, Natalia Mele

 

Contadini

Fabrizio Esposito, Marco D’Andrea, Fabio Gison, Michele Ferraro, Giuseppe Della Monica, Massimo Sorrentino, Giuseppe Schiavone, Vittorio Mazzoni

 

Corte

Valeria Tafone, Vincenza Isoldi, Marzia Carola, Giorgia Cappelli (14), Anna Gaiano, Giovanna Sorrentino, Sabrina Corcione, Francesco Imperatore, Fortunato D’Angelo, Simone Vallese, Emanuele Burrafato

 

Atto II

 

Myrtha

Alessandra Veronetti, Roberta De Intinis (14)

 

Due Willi

Roberta De Intinis, Maria Amoruso (14), Elisabetta Magliulo

 

Diciotto Willis

Marisa Cerbino, Loredana Conte, Giordana Maura, Giulia Di Stefano, Maria Amoruso, Vincenza Isoldi ( 14), Valentina Vitale, Ottavia Cocozza, Carmen Landi, Giorgia Cappelli, Marina Nossova, Alessandra Carloni, Valentina Allevi, Margherita Provenzano, Marita Langella, Candida Sorrentino, Natalia Mele, Annavita Romano, Mariaelouise Urciuoli

 

 

direttore degli allestimenti scenici Nicola Rubertelli

assistente alla direzione del ballo Susanna Campo

assistente alla coreografia Julie Lincoln

maestro collaboratore di palcoscenico    Nicola Capano

maestro alle luci Luca Longobardi

scene e costumi realizzati dai Laboratori del Teatro di San Carlo

attrezzeria Rancati, Milano

calzature C.T.C., Milano

parrucche Annamaria Sorrentino, Napoli

 

_______________________________________________

 

 

La danza dietro le quinte

a cura di Valentina Bonelli

 

ingresso libero

 

Teatro Regio, Sala scenografia

venerdì 12 novembre 2004, ore 13.30-14.30

La classe del Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

  (data la capienza limitata della Sala è necessaria la prenotazione al numero 0521 039368)

 

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org

 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del d. lgs. 196/03. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl