Concerto in ricordo dei caduti di Nasiriya

canto e di riflessione per esprimere il proprio amore alla Vergine Maria e

12/nov/2004 15.58.32 PRESS WORLD AGENCY Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A POMPEI PREGHIERA E CANTO PER INVOCARE LA PACE

Sabato 13 novembre, la discesa del Quadro, domenica 14, Messa

e concerto in ricordo dei caduti di Nasiriya

 

Due giorni di preghiera, di canto e di riflessione per esprimere il proprio amore alla Vergine Maria e invocare la pace. È il programma di questo weekend a Pompei.

Sabato 13, in occasione del 129° anniversario dell’arrivo del quadro della Madonna del Rosario (13 novembre 1875), ci sarà la tradizionale venerazione diretta dell’immagine, per la quale sono attese decine di migliaia di fedeli da tutta Italia e anche dall’estero. Alle 6.00, Mons. Carlo Liberati, Delegato Pontificio e Vescovo Prelato di Pompei, presiederà una solenne concelebrazione eucaristica, al termine della quale ci sarà la discesa del quadro. Durante tutta la giornata, in santuario si susseguiranno momenti di preghiera e di catechesi. Alle ore 12.00, sarà recitata la Supplica. Alle 18.00, i cantautori cristiani, suor Caterina Bufi, don Amelio Cimini, Giuseppe Cionfoli, fra Leonardo Civitavecchia e suor Piera Cori animeranno il santo Rosario. Questi tre appuntamenti saranno trasmessi in diretta dall’emittente campana “Tele Akery” (presente anche sul satellite, nella piattaforma “Sky”, al numero 854, con il nome di “Napoli Nova”).

La giornata di domenica 14 sarà dedicata al ricordo delle vittime di Nasiriya, ad una anno dalla strage nella quale persero la vita 19 italiani, tra militari e civili.

Alle ore 11.00, Mons. Liberati presiederà la santa Messa in Basilica, alla presenza di autorità civili e militari e con la partecipazione degli artisti cristiani de “La memoria e/è il canto”, un’iniziativa, giunta alla II edizione, che vuole aiutare l’uomo a non dimenticare per rinnovare l'impegno e la speranza.

Nel pomeriggio, alle ore 16.30, nel Teatro “Di Costanzo-Mattiello”, si svolgerà un concerto con Roberto Bignoli, il christian-rocker di Milano; don Giosy Cento, il famoso sacerdote cantautore; don Mimmo Iervolino, il prete dance napoletano; il cantante gospel Junior Robinson, Mario Migliarese, Nuovo Clan Alleluia, Sicomoro e l’attrice Lucia Nigri che declamerà alcuni i testi poetici, scelti dal Professor Daniele Giancane dell’Università di Bari: “Testamento”, del poeta greco Kriton Athanasulis, che esprime la necessità di conservare la memoria del passato; “Canto di Simeone”, di Thomas S. Eliot, famoso testo contro la guerra; “Fa’ di me un fiume”, poesia per la pace di David Maria Turoldo; e la “Preghiera di San Bernardo alla Vergine” dal XXXIII canto del Paradiso di Dante, per affidare a Maria il desiderio di pace di tutta l’umanità. Anche questo concerto sarà trasmesso in diretta su “Tele Akery” e “Napoli Nova”.

Come ha detto il Vescovo, durante la conferenza stampa di presentazione, “il canto è il luogo della memoria, ma anche uno strumento di realizzazione degli ideali più belli della vita”.

 

 

Info: Dott.ssa Loreta Somma

Addetto Stampa Santuario di Pompei

339-7717026

rnp@santuariodipompei.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl