Momenti magici al Regio: Le più belle voci della lirica nelle registrazioni dal vivo di 50 anni di storia del Regio

20/nov/2004 20.14.00 Ufficio Stampa Teatro Regio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
?
Teatro Regio di Parma
Fondazione
____________________
 
 

Momenti Magici al Regio

Le più belle voci della lirica nelle registrazioni dal vivo

di 50 anni di storia del Regio

La Fondazione Teatro Regio e la Gazzetta di Parma

insieme per una preziosa iniziativa editoriale

               

       

            La Fondazione Teatro Regio e la Gazzetta di Parma insieme per un’iniziativa editoriale che mobiliterà i collezionisti di ogni parte del mondo: Momenti Magici al Regio, le più belle voci della lirica nelle registrazioni dal vivo di cinquant’anni anni di storia del Regio in 4 CD in distribuzione con la Gazzetta di Parma.

            Una raccolta unica, in tiratura limitata, a immortalare le grandi voci, le celebri interpretazioni e le straordinarie emozioni vissute al Regio dal 1958 a oggi. Mezzo secolo di preziose registrazioni, conservate presso la Casa della Musica di Parma, che grazie a questa importante iniziativa editoriale si offrono all’ascolto del vasto pubblico dei lettori della Gazzetta di Parma, che nel tempo vedranno impreziosire il valore di questa collezione di quattro CD, per la quale i collezionisti giapponesi e americani sono pronti a irrompere sul mercato facendone salire le quotazioni.

            Interpreti memorabili, fra i quali ricordiamo Aragall, Bruson, Blake, Cappuccilli, Carreras, Christoff, Corelli, Devia, Dimitrova, Gasdia, Giacomini, Horne, Kabaivanska, Kraus, La Scola, Labò, Machado, Mei, Nucci, Obraztsova, Pertusi, Ricciarelli, Sabbatini, Scotto, Siepi, Taddei, Tebaldi, Tucker, Welting.

            “La realizzazione di questa collezione musicale - spiega Gian Piero Rubiconi, sovrintendente della Fondazione Teatro Regio di Parma - trova la sua prima ragione nella politica di avvicinamento del Teatro Regio alla Città sostenuta dal Sindaco Elvio Ubaldi e realizzata attraverso le conferenze di presentazione delle Opere e dei Concerti, le prove generali delle Opere aperte al pubblico, la trasmissione in diretta televisiva delle principali produzioni realizzate dal Teatro Regio, e con queste molte altre iniziative che coinvolgono anche le scuole”.

            “I quattro CD dedicati ai momenti magici del Regio sono dunque un modo per far dialogare la storia del Teatro con la città percorrendo la via ‘emozionale’ di ciò che è stato bello, unico, irripetibile: le interpretazioni di alcune tra le più grandi voci del melodramma e le sensazioni regalate da talenti meno noti, talvolta dimenticati, che al Regio hanno suscitato ondate di sincero entusiasmo. È l’emozione a far da padrona in questa raccolta, si sente un canto vivo, partecipato, vero. Quando il teatro in musica è così ibrido e meticcio, così assurdo, folle e contraddittorio, così tragico, così buffo, così nobile e popolare, così schiavo e così libero, così fragile e immortale, così spaccone, coraggioso e spaventato, così in terra e così in cielo, così capace di tutto che l’uomo sembra davvero a sua immagine e somiglianza”.

             “Non si è voluto confezionare un prodotto di matematica precisione esecutiva, nessuna delle registrazioni è stata ‘corretta’ ricorrendo agli attuali potenti mezzi dell’elettronica. Gli affetti e l’entusiasmo del pubblico hanno governato la scelta dei brani e degli interpreti. Ringrazio l'Amministratore delegato Segea-Gazzettadi Parma Dott. Tirelli e il Direttore della Gazzetta di Parma Dott. Molossi per aver accolto con immediato favore il progetto e averlo realizzato insieme alla Fondazione Teatro Regio che, al pari della Gazzetta di Parma, è una delle istituzioni più antiche della Città, chiamata a una responsabilità culturale storicamente condivisa, seppure in ambiti diversi, da chi produce un giornale al servizio della città”.

            I quattro Cd, suddivisi per decennio, gli anni ’60, ’70, ’80, ’90, saranno in distribuzione in tutte le edicole con la Gazzetta di Parma a soli 6,00 euro (più il prezzo del quotidiano) ogni venerdì a partire dal 26 novembre prossimo.

 

 

 

Paolo Maier
Ufficio Stampa e Comunicazione
Fondazione Teatro Regio di Parma
via Garibaldi, 16/a
43100 Parma - Italia
tel +39 0521 039369
fax +39 0521 218911
www.teatroregioparma.org
p.maier@teatroregioparma.org
stampa@teatroregioparma.org
 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del d. lgs. 196/03. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta, ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l’indirizzo email che verrà immediatamente rimosso, ex art. 130 d. lgs. 196/03. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl