“ETNOCULTURÈE 2010” la musica Klezmer dei TARAF DE GADJO chiude la II Edizione della Rassegna Interculturale delle Musiche dal mondo

Soddisfatto il Direttore Artistico del Festival Lindo Monaco che dichiara: "Il successo di questa II Edizione del Festival ci fa credere che l'essenza di questo progetto sia riuscita ad arrivare nel cuore della città di Matera;la rassegna interculturale di musiche dal mondo, ha aggiunto, nasce dall'idea di far dialogare tecniche esecutive e strumentali di musiche"lontane" non solo per scoprire le tante caratteristiche delle tradizioni sonore differenti dalle nostre ma anche per meglio apprezzare le mille sfumature della cultura musicale occidentale.

16/lug/2010 18.02.15 ASSOCIAZIONE CULTUREE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

<!-- /* Font Definitions */ @font-face {font-family:"Times New Roman"; panose-1:0 2 2 6 3 5 4 5 2 3; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:50331648 0 0 0 1 0;} /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman";} table.MsoNormalTable {mso-style-parent:""; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman";} @page Section1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

Si è conclusa ieri sera nella magica atmosfera del Parco delle Chiese Rupestri di Matera, la II Edizione di EtnoCulturèe Festival.

 

 

A chiudere la rassegna, le sonorità gipsy e Klezmer del trio Taraf de Gadjo, che ha regalato al numeroso pubblico presente,  uno spumeggiante spettacolo alla scoperta del mondo musicale tzigano.

 

 Il trio Taraf de Gadjo, formato da Domenico Mancini, violino, Giuseppe Moffa, chitarra e fisarmonica  e Guerino Taresco, al contrabbasso, ha interpretato lo spirito di queste antiche tradizioni musicali tra improvvisazioni e  contaminazioni che sono proprie dell’essenza nomade di

questa musica.

 

Un plauso particolare va al  violinista, Domenico Mancini, che sul palco non si è risparmiato in virtuosismi assolutamente emozionanti.

 

Soddisfatto il Direttore Artistico del Festival Lindo Monaco che dichiara:

“Il successo di questa II Edizione del Festival ci fa credere che l’essenza di questo progetto sia riuscita ad arrivare nel cuore della città di Matera;la rassegna interculturale di musiche dal mondo, ha aggiunto, nasce dall’idea di far dialogare tecniche esecutive e strumentali di musiche“lontane” non solo per scoprire le tante caratteristiche delle tradizioni sonore differenti dalle nostre ma anche per meglio apprezzare le mille

sfumature della cultura musicale occidentale. “

 

 

Soddisfatto anche il Presidente dell’Associazione Culturèe, Vincenzo Dottorini, che afferma:

“Crediamo fortemente in questo progetto, e i risultati di  quest’anno, seppur nelle mille difficoltà, ci spingono a proseguire e ad andare avanti, nella progettazione di un nuovo cartellone che sia per tutti non solo una manifestazione di musica dal vivo, ma un’esperienza fatta di incontri ed emozioni.

Un ringraziamento va a tutti coloro che ci hanno seguito in questa fantastica avventura, facendosi coinvolgere dall’entusiasmo e dalla voglia di emozionarsi”

 

 

Il Festival EtnoCulturèe  si da  appuntamento al prossimo anno, per continuare a scoprire                quei mondi lontani attraverso l’universale arte dei suoni che a buon diritto sembra far parte dei bisogni fondamentali dell’umanità.

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl