Comunicato stampa al via CeglieJazz Open Festival 2011 con Fabio Zeppetella, Franco Cerri e Lino Patruno

Allegati

28/lug/2011 11.42.20 Cognita.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

Gioved 28 luglio 2011


SUONI ITINERANTI

Progetto artistico della Rete di Festival in Puglia

La Rete dei Festival Suoni Itineranti sostenuta dal Progetto Puglia Sounds –

P.O. FESR Puglia 2007 - 2013 Asse IV



CEGLIEJAZZ OPEN FESTIVAL 2011

nomi imperdibili del panorama jazz per la VII edizione: Franco Cerri, Lino Patruno e Fabio Zeppetella affiancati da artisti e band d'eccezione


Da domani, venerd 29 luglio, a domenica 31 luglio 2011

Centro Storico di Ceglie Messapica (Brindisi)



L'edizione 2011 di CeglieJazz Open Festival porter sullo stesso palco artisti di fama internazionale accompagnati da musicisti made in Puglia, per tre giorni indimenticabili di jazz e sperimentazioni.



Prender il via domani, venerd 29 luglio 2011 il CeglieJazz Open Festival, la rassegna di musica jazz organizzata dall'Amministrazione comunale di Ceglie Messapica che anima da sette anni la cittadina in provincia di Brindisi, tra ricerche e sperimentazioni. Questo un anno dedicato alle contaminazioni tra musicisti pugliesi e altri italiani di fama internazionale, con un occhio al pubblico regionale affinch possa conoscere e apprezzare il talento degli artisti conterranei, insieme alla grandezza dei pi noti. Si partir con Our Fabiolous Faz Band, composti da Fabio Zeppetella alla chitarra, Dario Deidda al basso e Max Ionata al sax,Julian Mazariello all'hammond e Fabio Accardi alla batteria. Fabio Zeppetella uno dei pi influenti chitarristi italiani, collabora stabilmente con Roberto Gatto, Aldo Romano e altri. In passato Fabio ha suonato con numerosi artisti, tra cui Steve Grossman, Enrico Rava, Paolo Fresu, Danilo Rea e Stefano Bollani. In festival sar inaugurato da un artista dal talento inconfutabile, quindi.

Quest'anno il CeglieJazz Open Festival entra nella rete dei festival Suoni Itineranti, per diffondere e difendere il festival allargandosi ad un pubblico sempre pi vasto e puntando sulla collaborazione per raggiungere i suoi obiettivi. Suoni Itineranti , infatti, sostenuta dal Progetto Puglia Sounds - P.O. FESR Puglia 2007 - 2013 Asse IV per intensificare lo spettacolo e la cultura nell’immagine turistica della Puglia. Tutta la regione, infatti, coinvolta nel tour di Suoni Itineranti, che unisce, in unico cartellone estivo, quattro festival musicali diversi dal 1 Luglio al 4 settembre 2011: La Ghironda Summer Festival, ArteMare, Cegliejazz Open Festival e Uggiano Live Festival.

Sabato 30 luglio 2011 sar la volta dell'esimio Franco Cerri, affiancato dal maestro Guido Di Leone, da Dario Di Lecce al contrabbasso e Fabio Delle Foglie alla batteria. Franco Cerri attualmente considerato il chitarrista italiano pi autorevole nel campo del jazz; la sua simpatia innata ha fatto s che molti spettatori, vedendo le sue partecipazioni in tv, si avvicinassero al jazz e allo studio della chitarra. uno dei tre chitarristi italiani con una voce inserita nell'Enciclopedia Treccani (gli altri due sono Carlo Pes e Lanfranco Malaguti). Gli amanti del jazz, i musicisti, i curiosi non resisteranno alla tentazione del ritmo della sua chitarra. Il grande musicista si esibir, in occasione del CeglieJazz Open Festival, con un quartetto guidato da Guido Di Leone, chitarrista sperimentale e creativo anche lui, influenzato da musicisti come Wes Montgomery, Barney Kessel, Joe Pass e Jim Hall.

Il CeglieJazz Open Festival si conclude domenica 31 luglio 2011 con Lino Patruno, punta di diamante dell'edizione 2011, con Mino Lacirignola Quintet, il primo alla chitarra e il secondo alla tromba, con Pino Pichierri al sax e clarinetto, Giuseppe Bassi al contrabbasso e Bruno Montrone al pianoforte.

Artista poliedrico, Lino Patruno spazia da esperienze jazzistiche in concerto, in sala di registrazione e in TV a quelle di attore di cabaret, di teatro e di cinema; da leader di jazz band alla composizione di musiche da film e per il teatro; dal ruolo di sceneggiatore a quello di produttore cinematografico; da organizzatore di festival del jazz a presentatore e regista televisivo. E ancora, dallo Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore all'Hill Side Jazz Band, fino alla Dixinitaly Jazz Band, formazione stilisticamente vicina al "New Orleans today", il suo stile inconfondibile. Per questo incanter gli amanti del vecchio jazz, che lo ricordano nelle sue apparizioni a Portobello e nei vari programmi sulla RAI, ma anche i giovani, in cerca di un modello eccezionale e versatile a cui ispirarsi.




PROGRAMMA DETTAGLIATO CEGLIEJAZZ OPEN FESTIVAL – VII EDIZIONE - CENTRO STORICO DI CEGLIE MESSAPICA (BR):


VENERDI’ 29 LUGLI0 2011 – OUR FABIOLOUS FAZ BAND – Largo Ognissanti ore 21.30

Fabio Zeppetella - chitarra

Dario Deidda - basso
Max Ionata - sax

Julian Mazariello – hammond

Fabio Accardi – batteria

Ingresso gratuito

Infoline: 0831.387001



SABATO 30 LUGLIO 2011 – FRANCO CERRI & GUIDO DI LEONE QUARTET – Largo Ognissanti ore 21.30

Franco Cerri - chitarra
Guido Di Leone - chitarra

Dario Di Lecce - contrabbasso
Fabio Delle Foglie – batteria

Ingresso gratuito

Infoline: 0831.387001



DOMENICA 31 LUGLIO 2011 - LINO PATRUNO & MINO LACIRIGNOLA QUINTET

Largo Ognissanti ore 21.30

Lino Patruno - Chitarra
Mino Lacirignola - tromba
Pino Pichierri - fax e clarinetto
Giuseppe Bassi - contrabbasso
Bruno Montrone – pianoforte

Ingresso gratuito

Infoline: 0831.387001



BIOGRAFIE


FABIO ZEPPETELLA

Chitarrista autodidatta, nasce a Terracina e si dedica professionalmente allo strumento dal 1982. Durante la sua attivit professionale, a parte le collaborazioni stabili con Tankio Band, il gruppo Area 2, i Noisemakers di Roberto Gatto, un trio con Hein Van De Geyn e Aldo Romano, un quartetto con Kenny Wheeler, un trio con Dario Deidda e Fabrizio Sferra ed un trio con Emmanuel Bex e Roberto Gatto, Fabio ha suonato con Lee Konitz, Tom Harrell, Steve Grossman, Massimo Urbani, Enrico Rava, Jimmy Owens, John Clarke, Sal Nastico, Ernst Reijseger, Lincoln Goines, Maurizio Giammarco, Paolo Fresu, Jean-Jaques Avenel, Danilo Rea, Stefano Bollani, Javier Girotto, Rosario Giuliani, Nicola Stilo, Fabrizio Bosso e molti altri.

Partecipa a vari Festival internazionali come Umbria jazz, Villa Celimontana jazz, Roma jazz festival, Ravenna jazz, Milano, Salerno, Palermo ect. Nel 1987 in qualit di chitarrista e compositore partecipa alla registrazione dell'album "Citysound" con il gruppo Area 2 svolgendo un tour in Giappone. E' anche molto apprezzato come compositore: ha infatti diretto un proprio quartetto con Kenny Wheeler registrando nel 1995 l'album "Moving lines" e partecipando a numerosi festival jazz; il trio con Dario Deidda e Fabrizio Sferra con Enrico Rava come ospite con il quale incide il cd "Spirit, Energy, Presence" ed un quintetto con Tom Harrell e Maurizio Giammarco basato sulla propria musica e quella di Giammarco.

Fabio Zeppetella uno tra i migliori chitarristi e compositori italiani affermatosi nell'attuale scena jazz nazionale ed europea. Dotato di una tecnica ineccepibile e di grande sensibilit musicale, si avvale di un linguaggio unico e molto personale, frutto di uno studio sempre votato alla ricerca di uno stile che negli anni ha reso proprio. arrivato all'elaborazione di un suono del tutto originale passando dalla tradizione e dalla musica di maestri come Charlie Cristian e Wes Montgomery all'evocazione del be-bop e dell'hard-bop degli anni sessanta.
Nel suo fraseggio si scoprono gli aspetti dominanti di un linguaggio mai scontato, a volte virtuoso a volte dolce ma sempre essenziale, dimostrando una particolare attenzione al significato delle singole note e delle "linee in movimento" che da esse vengono prodotte. Le sue caratteristiche dominanti sono costituite dalla freschezza e dalla forza insite nel modo originale di interpretare la musica, e da un particolare lirismo nel quale appare evidente la volont di ricercare un legame tra poesia e musica.
Il suo dinamismo e la sua poliedricit si concretizzano nell'adesione a numerosi progetti musicali che vanno dal jazz puro alle contaminazioni con il Funk e l'R&B.
Numerose le collaborazioni con Kenny Wheeler, Lee Konitz, Tom Harrell, Enrico Rava, Paolo Fresu, Aldo Romano, Roberto Gatto, Danilo Rea, Steve Grossman, Javier Girotto, Nicola Stilo, Stefano Bollani, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Geg Telesforo, Stefano Di Battista, Maurizio Giammarco, Gianluca Petrella, Fabrizio Sferra, Ares Tavolazzi, Ramberto Ciammarughi, Heyn Van De Geyn, Emmanuel Bex e molti altri.



FRANCO CERRI

Franco Cerri attualmente considerato il chitarrista italiano pi autorevole nel campo del jazz. Uomo pensoso, discreto, teso alla ricerca dell’idea musicale nel rispetto del jazz che sa onorare come sua unica ragione di vita, senza cedimenti o concessioni commerciali. Un linguaggio espressivo, immediatamente riconoscibile, l’entusiasmo rimasto intatto negli anni, la voglia di inseguire sempre nuovi progetti caratterizzano la personalit di Franco Cerri. Di formazione totalmente autodidatta, il classico esempio di artista che si costruisce la propria tecnica non ‘in astratto’ ma sulla base delle proprie necessit espressive, come del resto sempre avvenuto nel jazz tra gli artisti pi creativi. Si formato jazzisticamente con il be-bop, la cui frenesia angosciosa stata temperata nel tempo dalla ricerca di armonie morbide e suadenti. Ne deriva un fraseggiare costruito sui contrasti, sulla successione di segmenti melodici anche eterogenei e frutto di un’ispirazione feconda, basata sul feeling del momento, mai precostituita o infarcita di clich. Un senso del colore che si applica anche al parametro armonico, da lui padroneggiato con naturalezza, elaborato con accostamenti inusuali ma sempre compatibili con la tonalit del pezzo che sta suonando, dove si evidenzia il suo gusto melodico nella rara capacit di “far cantare” le progressioni di accordi. Sia negli assolo, sia nel lavoro di accompagnamento, svolto con gusto sopraffino, emerge quella che forse la sua qualit pi preziosa: una formidabile natura ritmica, spontaneamente portata verso lo swing pi esplicito e coinvolgente, che si estende anche alla pronuncia delle frasi, al loro respiro interno, al modo stesso in cui vengono attaccate le note. Cominciata la sua lunga e feconda carriera nel 1945, al fianco di Gorni Kramer con Bruno Martelli, Franco Mojoli e Carlo Zeme, Cerri si trovato nel 1949 ad accompagnare Django Reinhardt, la sua prima, vera influenza chitarristica alla quale seguirono quelle di Jimmy Raney e di Barney Kessel (fondamentale), forse all’origine del sound secco, tagliente degli anni ‘50, sino ad arrivare a Wes Montgomery e Jim Hall, che sono forse all’origine della scoperta di sonorit pi morbide e pastose. Negli anni ‘50 si poi trovato al fianco di grandi maestri del jazz: da Chet Baker a Gerry Mulligan, da Billie Holiday a Lee Konitz, ai musicisti del Modern Jazz Quartet. Le sue collaborazioni vantano altri nomi illustri come: Dizzy Gillespie, Lee Konitz, Jean Luc Ponty, Phil Woods, Stephane Grappelli. Cerri si esibito in Scandinavia, Francia, Olanda,Germania, Svizzera, Belgio, Malta, Montecarlo e negli Stati Uniti nell’ottobre 1966 al ‘Lincoln Center’ di New York..

uno dei tre chitarristi italiani con una voce inserita nell'Enciclopedia Treccani (gli altri due sono Carlo Pes e Lanfranco Malaguti).



GUIDO DI LEONE

Guido di Leone nato a Bari nel 1964, dove attualmente vive. Il compimento dei suoi studi e l’inserimento nel mondo della musica avviene con l’aiuto di validi musicisti pugliesi, le prime esperienze professionali al seguito del padre, il crooner Nino Di Leone.

Successivamente, dal 1980, approfondisce lo studio del jazz con Tomaso Lama e frequenta i seminari di Siena jazz. Da musicisti quali Wes Montgomery, Barney Kessel, Joe Pass e Jim Hall trae spunti di ricerca stilistica.

I progetti artistici nei quali si cimentato nel corso degli anni e le collaborazioni con altri musicisti sono molteplici (tra cui (Zanchi, Fioravanti, Fresu, Manzi, Bosso) quasi tutti documentati da incisioni.

L’intensa attivit concertistica lo vede impegnato anche all’estero: Belgio, Germania, Svizzera, Etiopia, Grecia, Israele, Marocco, Cina, Australia, Emirati Arabi, Montenegro.



LINO PATRUNO

Lino Patruno nato a Crotone nel 1935 e inizi la sua carriera nel 1954 nelle prime jazz band che agivano a Milano negli anni ’50. Nel 1964 assieme a Roberto Brivio, Gianni Magni e Nanni Svampa costituisce “ Il Teatrino Dei Gufi”, primo esempio di cabaret italiano ispirato a quello francese. Dalle cantine milanesi i Gufi si trasferiscono in teatro portando i loro spettacoli in giro per l’Italia fino al 1969, anno in cui il gruppo si sciolse. Il successo popolare arriv per la sua partecipazione alla trasmissione televisiva “Portobello” con Enzo Tortora. Nella stagione 1990/91 ha condotto la trasmissione “A tutto Jazz” per il network “Cinquestelle”, nel 1993 “L’Occhio sulla Musica” per RAI 3, nel 2002/203 “Jazz on Sat” per RAI SAT ALBUM, nel 2003/2004 “Extrajazz” per RAI SAT EXTRA, dal 2005 conduce la trasmissione “Jazz Me Blues” per RAI DOC. Lino Patruno vive a Roma dove si occupa anche di cinema; inoltre membro della Giuria del David di Donatello. Lino Patruno si esibir con Mino Lacirignola Quintet. Il trombettista nasce in Belgio nel 1957; inizia gli studi musicali Presso l'Acadmie Royale d'Ixelles a Bruxelles. Trasferitosi in Italia nel 1972 si diploma in Tromba al Conservatorio di Bari, si laurea in Filosofia, studia Composizione e inizia ad insegnare nella Scuola Media: prima Educazione Musicale poi Tromba nei Corsi ad Indirizzo Musicale.
Nel 1979 entra a far parte dell'organico della Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore e nel 1988 costituisce la Hill Side Jazz Band. Dal 1999 con la Dixinitaly Jazz Band, formazione stilisticamente vicina al "New Orleans today", propone sia il repertorio dei classici del jazz tradizionale sia alcuni capolavori della canzone italiana (Trovajoli, Kramer,...) rivisitati in chiave dixieland e swing.




Ufficio stampa

COGNITA, Martina Franca (TA),

Mariagrazia Semeraro

tel. 080.4301150 - media@cognita.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl