Presentato il Carpino Folk Festival 2007

15/dic/2006 13.30.00 Ufficio Stampa Antonio Piccëninnë Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Presentato alla Regione Puglia - Assessorato al Mediterraneo - il progetto della XIIª edizione del Carpino Folk Festival.

Carpino vivrà dunque, di nuovo, questa festa davvero unica, di grande richiamo turistico e di forte coinvolgimento dei cittadini, occasione di scoperta del paese e dei suoi tesori, ma anche occasione di incontro con la cultura popolare delle diverse località italiane.
"Da 11 anni - Luciano Castelluccia, direttore artistico - siamo impegnati a organizzare “Il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni”, un festival che ha promosso nel mondo e non soltanto in Italia l’immagine del Gargano e delle sue “belle anime” e che ha nel contempo svolto una efficace azione di marketing, ma anche e soprattutto una sperimentazione di stili musicali, ritmici, culturali risultati essere di grande interesse per gli artisti e gli studiosi del settore. Oggi, però, l’Associazione è convinta che ci può essere e ci deve essere anche un altro modo per espletare la sua missione. E questo è l’altro versante sul quale intende concentrare l’attenzione. L’altro versante è quello della ricerca sul campo, che oggi, a differenza di decenni fa, si può fare e fare bene perché si hanno a disposizione tutta una serie di tecnologie che consentono di salvare quello che rimane del timbro, del ritmo, della fonicità dei nostri cantori.
Negli ultimi tre, quattro anni molti di questi custodi della musica e della cultura popolare sono già deceduti. Siamo oramai in una fase estrema: o questa fonicità che ancora rimane nel canto popolare riusciamo a salvaguardarla, a recuperarla attraverso le tecnologie, il “salvataggio tecnologico” oppure man mano queste persone anziane passeranno a miglior vita perderemo il testimone più importante, al quale fare riferimento per salvaguardare appunto questo patrimonio di cultura popolare e di musica popolare".

"Due grandi progetti - Mattia Sacco, Presidente dell'Associazione Culturale Carpino Folk Festival-, che speriamo ricevano subito l'approvazione, non solo della Regione Puglia, ma anche di tutte le altre amministrazioni locali, per poter pienamente realizzare quanto ci proponiamo di fare: da una parte la valorizzazione del patrimonio culturale delle nostre terre attraverso la XIIª edizione del Carpino Folk Festival e dall’altra la salvaguardia di questo immenso patrimonio attraverso la ricerca sul campo, la trasmissione alle nuove generazioni e la riproposizione di un repertorio contadino sempre più defunzionalizzato e a rischio di estinzione".

In questi giorni nella nostra Regione e sul Gargano si fa un gran parlare di turismo e di sistema, nei suoi progetti l'associazione conta di aver recepito le linee guida emerse dal "Forum Regionale del Turismo" e pertanto confida che il Carpino Folk Festival diventi un’occasione di vero confronto tra gli imprenditori e gli amministratori locali alla continua ricerca della totale sinergia per migliorare l’offerta turistica.
Al Carpino Folk Festival si è sempre pensato che il binomio turismo e cultura, nella sua accezione più ampia, fosse il volano insostituibile per la promozione del nostro territorio nei grandi mercati nazionali e internazionali. Ogni impulso dato alla cultura induce un effetto economico, di lavoro, di imprenditorialità e di occupazione e poiché ogni investimento nella cultura è un moltiplicatore di interesse del turismo locale e mondiale, ciò che si vuole raggiungere è l'idea che quando si pensa al Gargano/Puglia il riferimento prioritario sia quello delle mille opportunità che essa offre: risorse storico-artistiche, culturali e
ambientali, itinerari, luoghi di divertimento e tempo libero, trasporti, servizi di pubblica utilità, strutture ricettive e ristorazione.
www.carpinofolkfestival.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl