Gianluca Attanasio in concerto

08/apr/2007 03.00.00 lacasadinuvole Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
 
Venerdi 20 aprile 2007
alle ore 21.00
 
prenotazione obbligatoria
 
L’Ambasciata slovacca a Roma
e
l’Istituto di cultura slovacca
(Via Colli della Farnesina, 144)
 
presentano
 
Gianluca Attanasio
 
 
in
 
“La casa di nuvole, luoghi immaginari ma possibili.
 Forse una favola”
 
performance di pianoforte solo e immagini
(per un laboratorio di emozioni)
 
Uno spettacolo dedicato al poeta slovacco Milan Rufus
 
  COMUNICATO STAMPA
 
 
L’Ambasciata slovacca a Roma ospiterà,  venerdì 20 aprile, alle ore 21.00,
in prima nazionale assoluta
il nuovo spettacolo del musicista e compositore
Gianluca Attanasio:
“La casa di nuvole, luoghi immaginari ma possibili. Forse una favola”.
Una performance di musica, parole e immagini in cui il pianoforte racconta le storie che vivono dentro ognuno di noi.
Un viaggio dove la vita si scopre, per poi nascondersi all’improvviso.
 
(Il concerto si situa al centro del  “ponte culturale” Italia-Slovacchia, ed Ascoli Piceno-Bratislava, caratterizzato dall’esposizione delle opere dei giovani artisti di Ascoli Piceno “All´ombra della luce”, collegata alla mostra di opere firmate da Daniel Brunovsky)
 
Gianluca Attanasio firma, oltre alle melodie, il testo da lui stesso recitato, il montaggio delle immagini (tratte dallo sterminato mondo del web, ma anche dai ricordi dei suoi innumerevoli viaggi) e la regia dello spettacolo.
Quello che viene proposto agli spettatori in sala è un audace esperimento emotivo per rintracciare all’interno del proprio io le sensazioni che fanno parte del nostro passato, proiettandole senza filtri nell’immediatezza di un presente che si muove come il fluire delle immagini.
Le video letture  della performance, dedicata allo scrittore slovacco Milan Rufus, di cui verranno recitate alcune poesie, saranno accompagnate da sottotitoli in lingua slovacca a cura  di Zdena Jasicova”.

“In ognuno di noi - spiega Gianluca Attanasio - vive una ‘piccola casa di nuvole’, un mondo ideale fatto di ricordi, di piccole storie, di vite vissute e mai del tutto dimenticate. La musica può aprirci le sue porte: una volta entrati, sarà come tornare bambini. Riscoprire suoni, odori e colori familiari, sarà quasi un gioco. Ho dedicato questo spettacolo al grande poeta slovacco Milan Rufus (attivo nella seconda metà del XX secolo) perché la sua dimensione intimistica mi ha emozionato, dandomi il coraggio di portare avanti questo progetto a cui avevo già lavorato in passato.. Per lui la poesia «è unione, alleanza con la verità e la bellezza, una potente alleanza che ci rende migliori». Scrive in una delle sue poesie: «Brilla nei miei occhi la lacrima altrui.  Brucia sulle mie labbra l'altrui ferita.  Volgendo lo sguardo all'aspro dolore del mondo, ho tristezza, ho una tristezza mortale».”

“La casa di nuvole, luoghi immaginari ma possibili. Forse una favola” è uno spettacolo multimediale, un racconto musicale e poetico affidato alle note di un pianoforte acustico, sospese in un tempo/memoria che in fondo appartiene ad ognuno di noi.
La performance che Gianluca Attanasio ci propone  si affida anche alle video proiezioni di immagini “comuni”: frammenti di vita quotidiana immortalate per sempre da un teleobiettivo che non ferisce. Il suo è un occhio discreto sulla realtà, contraddistinto da un amore commosso per ciò che inesorabilmente è destinato a passare. E la musica è attenta a cogliere anche le sfumature più impercettibili di quegli oggetti e di quegli sguardi, catturati per strada o su una spiaggia, che tramontano in un orizzonte d’arcobaleni.
“Attraverso la magia della musica - sottolinea Attanasio - vorrei risvegliare la speranza  racchiusa  in ognuno di noi. Dimenticando, per un attimo, di essere adulti, provando a  tornare bambini ancora una volta, in uno spazio immaginario che divide la realtà e la trasforma in sogno”
 I brani dello spettacolo - vere e proprie colonne sonore - presto faranno parte di un cd dal titolo “Passaggi”,  composto, suonato  e prodotto  dallo stesso artista.
 
 
Alla fine del concerto gli spettatori saranno invitati ad annotare su semplici fogli di carta l’emozione suscitata dalla performance. Lasciando così una “traccia” della loro casa di nuvole in un pentagramma di suggestioni che costruiranno la partitura per la seconda tappa di questo laboratorio melodico multimediale.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
GIANLUCA ATTANASIO studia dapprima musicologia e critica teatrale al DAMS di Bologna. Successivamente, si impegna in studi filosofici presso la Facoltà di Lettere e Filosofa del capoluogo emiliano. Giornalista, dal 1990 è inoltre iscritto alla SIAE ("Società Italiana degli Autori ed Editori"). Pianista e compositore moderno (si è perfezionato a Firenze presso il Laboratorio Musicale L.M.W.S. diretto da Walter Savelli) pubblica per la Time Music/Aliante alcuni Cd, collaborando con musicisti del calibro di Geoff Westley, Renato Serio, Roberto Guarino, Mike Applebaum, Francesco Musacco, Walter Savelli, Bob Rosati, Lello Panico, Enrico Solazzo, Daniele Scattina, Ettore Papadia. Negli ultimi anni ha condotto programmi radiofonici per alcune emittenti italiane, partecipando a trasmissioni radio-televisive della Rai (La notte dei misteri, Notturno Italiano, Uno mattina, Futura Rai-Tv,  Radiorai 2 ). Ha collaborato  con i quotidiani  "IL TEMPO" ,  "IL GIORNALE D'ITALIA",  "Il GIORNALE", e “L'Opinione delle Libertà", occupandosi di cultura e spettacoli. Da alcuni anni scrive inoltre musiche per il teatro e la danza. Nel maggio 2004 compone  per gli 84 anni di sua Santità Giovanni Paolo II  il brano  “Serenata dal cuore”, eseguito alla presenza del Pontefice  in Sala Nervi  dall’Orchestra Classica di Alessandria, diretta dal M. Renato Serio. Il brano è stato trasmesso in mondovisione da CTV e Rai International.  Tra i suoi ultimi lavori discografici ricordiamo il  cd  “Soul of the ocean”.
 
  
 
 
 
 
 
 
Ambasciata slovacca di Roma:  Via dei Colli della Farnesina, 144
00194 Roma
OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE
Tel.: 063 6715220 (1)
Fax:  063 6715263
E-mail: is@roma.mfa.sk
Sito web dell’artista: www.gianlucaattanasio.it
 
UFFICIO STAMPA DELL’ARTISTA: Praxilla cell. 328.7690756
 

L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl