IL PREMIO MIA MARTINI ALLA CONQUISTA DELL’EUROPA

Da mesi, infatti, sono in corso in tutta Italia e in molte città d'Europa, le audizioni per la sezione "Nuove Proposte per l'Europa 2010", dove accorrono migliaia e migliaia di giovani artisti desiderosi di tentare la carta della musica o, semplicemente, per arricchire il loro bagaglio artistico con un'esperienza di qualità come il Premio Mia Martini.

20/gen/2010 11.57.59 L'Auriga Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nei prossimi giorni da Parigi conferenza stampa di presentazione della 16ª edizione del rinomato evento



Da Bagnara Calabra, quartier generale del prestigioso Premio, in questi giorni stanno giungendo notizie di grande fermento e di incessante attività. Tutto in funzione dell’organizzazione della prossima edizione del rinomato evento, che anno dopo anno acquista una rilevanza sempre più importante per il pubblico e gli addetti ai lavori.

Superato il traguardo delle quindici candeline con la passata edizione, la formidabile macchina organizzativa del premio non si è fermata un attimo.

Da mesi, infatti, sono in corso in tutta Italia e in molte città d’Europa, le audizioni per la sezione “Nuove Proposte per l’Europa 2010”, dove accorrono migliaia e migliaia di giovani artisti desiderosi di tentare la carta della musica o, semplicemente, per arricchire il loro bagaglio artistico con un’esperienza di qualità come il Premio Mia Martini.



Ad ascoltare le aspiranti “Nuove Proposte per l’Europa” nei prossimi mesi, sarà una commissione artistica nominata direttamente dal patron Nino Romeo, composta dall’eccellente musicista Mario Rosini (presidente della commissione), dall’ormai storico giornalista musicale Andrea Direnzo (coordinatore della commissione), da Giovanna Gilda Severino e dalla già preannunciata vocalist dei Matia Bazar, Roberta Faccani, da subito entusiasta di far parte della grande famiglia del Premio Mia Martini. Infatti, sia il patron che la responsabile organizzativa Silvana Bonadonna sono sicuri che la preziosa esperienza di un’artista del calibro della Faccani apporterà un grandissimo valore alla nuova edizione e a tutti i giovani artisti.



Una soddisfazione enorme, dunque, per il regista Nino Romeo, ideatore del premio nel 1995, e per l’intera Associazione Cultura e Spettacolo di Bagnara Calabra, che negli anni hanno visto crescere un evento che ha acquistato un’importanza notevole nel panorama musicale italiano ed europeo, diventando un punto di riferimento per i numerosissimi artisti in cerca di una passerella per esprimersi in musica.

Scorrendo l’albo delle quindici edizioni, molti sono stati i grandi nomi accorsi nella “città delle sirene” per omaggiare l’indimenticabile Mimì: Enzo Gragraniello, Mariella Nava, Franco Simone, Rita Pavone, Bruno Lauzi, Franco Califano, Gilda Giuliani, Silvia Mezzanotte, Negramaro, Mario Biondi, Fabrizio Moro, i Tazenda, Mirna Doris, Fausto Cigliano, Marco Masini, Eugenio Bennato, fino a Iva Zanicchi, Peppino Di Capri, Aleandro Baldi e Francesca Alotta. Accanto a questi, anche tanti amici come Gianna Bigazzi, Dori Ghezzi, Luciano Tallarini, Giorgio Calabrese, Shel Shapiro, Maurizio Piccoli, Franco Fasano, che hanno dato al premio uno spessore unico e riconoscibile.



La responsabile organizzativa Silvana Bonadonna, come nel suo stile, non svela nulla di ciò che saranno le sorprese della prossima edizione; preannuncia, però, che nel corso della conferenza stampa di Parigi saranno rese note le novità che vedranno protagonisti le “Nuove Proposte per l’Europa”.

Il Premio Mia Martini è patrocinato dalla Regione Calabria, dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra.



“Adesso tocca a te! C’è in palio il tuo sogno…”

Per info: www.premiomiamartini.it



Ufficio Stampa: L’Auriga Promo

328/0449653 - laurigapromo@libero.it

www.myspace.com/laurigapromo









blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl