DAL SENEGAL A MOSTACCIANO: SERATA CONCLUSIVA DELLA PRIMA STAGIONE CONCERTISTICA CON I TAM TAM MOROLA'

26/mag/2010 15.55.31 Associazione culturale Mostacciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


tam tam morolà

giovedì 27 maggio 2010, ore 21

Auditorium Tito Brandsma (Via Padre Giovanni Antonio Filippini, 1)

Roma - Eur Mostacciano

 

Roma, 19 maggio 2010�“ Giovedì 27 maggio alle ore 21:00 serata conclusiva della prima stagione concertistica organizzata dall’Associazione culturale Mostacciano presso l’auditorium Tito Brandsma.

Per la serata finale si è deciso di chiudere il cerchio “ripassando dal via”e dedicando il concerto a uno dei partner dell’Associazione, la Onlus Africa Sottospora: un gruppo di percussionisti, così come per la prima serata ma questa volta senegalesi quindi perfettamente in tema con il progetto della Onlus a cui sono stati devoluti parte dei proventi di questa prima stagione.

Quella del 27 maggio sarà una festa a tutti gli effetti valorizzata dalla presenza di un gruppo d’eccezione, i Tam Tam Morolà: un gruppo senegalese che arricchisce i ritmi africani con strumenti occidentali, basso e chitarra elettrici, tastiere, sintetizzatori e batteria.

Il gruppo, nato sull’Isola di Gorée in Senegal, è stato fondato da Moustapha Mbengue, esponente intellettuale di quella nuova schiera di artisti che intendono comunicare emozioni ma anche conoscenza e cultura autoctone (la tradizione musicale Wolof, Mandinga e Serer). Mbengue, dopo aver fondato i gruppi Africa Djembè e Les tambures de Gorée, ha riunito alcuni ̀tra i migliori artisti dell’Africa Occidentale dando vita al progetto Tam Tam Morola: percussionisti, cantanti e ballerini alcuni dei quali provengono dai Sunu Africa e Tamburi di Gorèe, mentre altri hanno suonato insieme a Youssou N’Dour.

I ritmi tradizionali, che attingono ai sapori della vita quotidiana, e le percussioni suonate da musicisti di grande esperienza, danno vita a uno spettacolo ricco di danze di origine tribale coreografiche e travolgenti. Non si tratta di una generica affermazione dell’africanità, ma di una specifica ricostruzione di quel messaggio di positività e cooperazione che marca profondamente la storia del Senegal e la gente dei suoi villaggi.

La Stagione è stata organizzata dall’Associazione culturale Mostacciano, presieduta da Massimo Del Maestro, e patrocinata dall'Assessorato alle Politiche Culturali e delle Comunicazioni del Comune di Roma e dal Municipio XII.

L’Acm è un’associazione senza fini di lucro. I guadagni saranno devoluti alla Onlus “AfricaSottosopra”, impegnata soprattutto in progetti di sviluppo in Malawi.

 


Ufficio Stampa


 
Grazia Iadarola
320/6004611
graziaiadarola@gmail.com



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl