V edizione Festival Terre di Frontiera

05/lug/2010 19.03.36 Cultura e Territorio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

V edizione Festival Terre di Frontiera
Memorie di Frontiera 

03 - 16 -23 -31 luglio 2010

        

         Tradizionale ospite delle estati cuneesi, dal 03 al 31 luglio, torna il Festival Terre di Frontiera, che coinvolgerà in quattro appuntamenti, rigorosamente aperti al pubblico e di grande spettacolo, le città di Saluzzo (03/07), Bra (16/07), Govone (23/07), e Savigliano (31/07).

         Manuela Lamberti, organizzatrice del festival e presidente dell’Associazione Cultura e Territorio, presenta la V Edizione con importanti novità, sia dal punto di vista artistico, sia dei contenuti. La Kermesse di quest’anno si arricchisce, infatti, di una partnership d’eccezione, la Fondazione Teatro Piemonte Europa, che trasformerà la provincia di Cuneo in un teatro a cielo aperto. Qui si avvicenderanno produzioni teatrali garantite dalla consolidata esperienza e dalla prestigiosa selezione di FTPE.

         Per Terre di Frontera, i protagonisti in scena, Lucilla Giagnoni, Antonio Rezza, Flavia Mastrella, Massimo De Rossi, Lorenzo Branchetti e Valentina Virando accompagneranno il pubblico in un processo creativo con toni di sarcastica ironia, riflessione, ricordo e nonsense, che indurrà lo spettatore a vivere esperienze o testimonianze di vita vissuta, capaci di catalizzare percorsi di crescita e ricerca di nuove identità.

         L’edizione 2010 del Festival Terre di Frontiera abbandona, infatti, la sfera dello spazio per dedicarsi all’esplorazione del tempo. Il tema della Memoria, individuale o collettiva, sarà il fil rouge dei prossimi appuntamenti che si presenteranno al pubblico come un punto d’incontro tra passato, presente e futuro, tra momenti di eccellenza artistica e momenti di storia e tradizione delle cosiddette “terre di frontiera”.

         La provincia granda per la sue antiche origini, per la sua cultura, è simbolo di questo raccordo, di cui diventa per l’occasione testimone, scenario e protagonista attraverso un cammino che risalirà i comuni più suggestivi. In questi luoghi il racconto teatrale darà vita a una dimensione speculare, dal passato al futuro, con lo scopo non solo di riattualizzare miti, eroi ed antieroi, ma anche di trarne ispirazioni per un presente ricco di contraddizioni.

         Il festival farà riscoprire le Memorie di Frontiera attraverso i prestigiosi spettacoli della Fondazione TPE, quali Big Bang di e con Lucilla Giagnoni, collaborazione al testo di Maria Rosa Panté e alla regia di Paola Rota(03/07 Saluzzo), IO di e con Antonio Rezza, regia di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, (16/07 Bra), 9 Mesi e 1 Giorno di Olivia Manescalchi con Lorenzo Branchetti e Valentina Virando, regia di Olivia Manescalchi e Giancarlo Cordiglia Judica (23/07 Govone) e Appunti di Viaggio di Massimo de Rossi, con Massimo de Rossi e Ada Todaro (31/07 Savigliano). Gli spettacoli uniranno tempi storici divergenti in uno stesso momento, fino a riplasmare e reinventare l’immagine stessa dei luoghi e degli uomini delle “terre di frontiera”.

 

L’ingresso agli spettacoli è libero fino ad esaurimento posti.

 

La manifestazione è un progetto a cura dell’associazione Cultura&Territorio realizzato con la collaborazione di Fondazione Teatro Piemonte Europa, il contributo della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo, della Fondazione CRT e la collaborazione di: Comune di Bra, Comune di Govone, Città di Saluzzo, Comune di Savigliano.

 

Ufficio Stampa Associazione Cultura&Territorio - 011.5660618

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl