Pievi e Castelli in Musica

Pievi e Castelli in Musica Dal prossimo 15 luglio fino al 14 agosto, torna Pievi e Castelli in Musica, amato ed apprezzato festival itinerante di musica che coinvolge vari comuni del Casentino.

11/lug/2010 19.31.57 studioEGi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Dal prossimo 15 luglio fino al 14 agosto, torna Pievi e Castelli in Musica,  amato ed apprezzato festival itinerante di musica che coinvolge vari comuni del Casentino.

 

Con la direzione artistica di Maurizio Gatteschi, organizzato dalla Comunità Montana del Casentino e dal Consorzio Casentino Turismo e Sviluppo, in collaborazione con la Provincia di Arezzo  e con la  Regione Toscana, in collaborazione con BancaEtruria, Coingas, Miniconf, Aruba e Credito Cooperativo di Stia ed Anghiari, il Festival Pievi e Castelli in Musica ha assunto negli anni una grande rilevanza sia per la qualità delle proposte artistiche sia per il pregio artistico dei luoghi assunti a cornice dei vari spettacoli. Così anche in questa edizione, giunta a quota ventitré che ne fa il più longevo della provincia, saranno i castelli di Poppi, di Chitignano, di Romena, di Montemignaio, la pieve di Socana e di Cetica, oltre ai borghi di Raggiolo, di Chiusi della Verna, di Stia e di altri ad accogliere grandi nomi dello spettacolo, come la signora del teatro italiano, Paola Gassman (“Cantami o diva” - 4 agosto, a Poppi), o il grande affabulatore Corrado Augias impegnato a “Raccontare Chopin” nel bicentenario della nascita del compositore polacco (6 agosto, a Romena), o ancora la grande scienziata Margherita Hack che in uno spettacolo di parole e musica, assieme alla cantante  Ginevra Di Marco, proporrà un viaggio dell’uomo attraverso la terra (“L’anima della terra”, 15 luglio, alla Badia di Campoleone – Castelluccio di Capolona), passando per un  tributo ai Beatles nel quarantesimo anniversario del loro scioglimento come complesso (12 agosto,  a Montemignaio).

 

L’unica data in Toscana del grande Paolo Fresu, ad oggi considerato il più grande trombettista del mondo, se l’è aggiudicata Stia (Palagio Fiorentino, 25 luglio) che proporrà un concerto di fiati con grandi solisti tra poesia, humour e ritmi travolgenti a cui risponderà Subbiano (26 luglio, piazzetta sotto le Mura) con lo chansonnier Giorgio Conte, fratello di Paolo, con un omaggio alla musica da ballo francese anni ’20.

 

Carlo Monni (30 luglio,  Castel San Niccolò) proporrà in musica i versi immortali di Dante e Poppi (piazza Bordoni, 1 agosto) risponderà con i versi musicati del suo poeta: Jacopo Bordoni, nel 150° anniversario della nascita.

Un omaggio alla grande lirica verrà proposto a Chitignano (castello degli Ubertini, 5 agosto) con una selezione in forma semiscenica di varie arie tratte dall’opera Tosca di Giacomo Puccini; la straordinaria pieve a Socana sarà un suggestivo scenario per Mea Domina, un viaggio all’insegna della spiritualità nel nome di Maria interpretata da giovani lirici su musica dei più grandi compositori (Castel Focognano, 9 agosto).

 

Ed ancora, Magia Tzigana a Chiusi della Verna (piazza san Michele Arcangelo, 11 agosto), tra il Jazz e il Classico a Raggiolo (13 agosto, piazza del Borgo) fino alla serata conclusiva del festival il 14 agosto a pieve a Cetica (Castel san Niccolò) con Irish Music, un’occasione per immergersi nei suoni dell’autentica musica celtica.

 

Informazioni – 0575 520511 / 347 0724396

Vendita dei biglietti a partire dalle ore 19 il giorno dello spettacolo; è possibile la prenotazione telefonica.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl