Sette giorni di cultura con la terza edizione del Culturefestival 2010

30/lug/2010 20.23.51 ARPress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ritorna nella Provincia del Medio Campidano il consueto appuntamento con le Arti di “CultureFestival ”. Giunta al terzo anno di vita, la manifestazione, Organizzata dall’Associazione Culturale “Sardinia Pro Arte” con la direzione artistica di Simone Pittau, anche per questa edizione 2010, sposa la formula della rassegna itinerante, infatti, dal 2 al 9 agosto un territorio ricco di storia e tradizioni, si trasforma in un ideale teatro all’aperto. E saranno appunto alcune ville storiche, chiese, piazze e altri suggestivi spazi di Tuili, Simala, Villanovaforru, Turri, Serrenti, Barumini a far di volta in volta, da palcoscenico al corposo programma a base di musica, pittura, scultura, letteratura, teatro, scienze, fotografia, cinema di “CultureFestival ” 2010. Ma se la kermesse, nata anche con il patrocinio del Presidente della London Symphony Orchestra, Sir Colin Davis, è una vera e propria esplorazione nel mondo delle Arti e della conoscenza, allo stesso tempo insegue l’ambizioso obbiettivo di valorizzare i talenti sardi, promuovere il territorio dando ad esso una visibilità internazionale, oltre che incrementare l’economia di tutta la zona. Appuntamento annuale avviato a diventare un punto di riferimento della Cultura nel Medio Campidano non solo per gli addetti ai lavori e per gli appassionati di musica etnica, classica, jazz, teatro, letteratura, pittura, scultura, fotografia, l’iniziativa vuole essere anche uno stimolo per tutti i giovani, affinché possano conoscere ed apprezzare le varie espressioni artistiche. In questo contesto, infatti, si inseriscono le attività che fanno da corollario per tutta la durata di Culture festival: Master class e alcune mostre d’arte. Le Master Class sono state pensate e ideate esclusivamente per gli addetti ai lavori che vogliono cogliere l’occasione per approfondire la propria disciplina. Particolarmente efficaci sono quelle per clarinetto e contrabbasso, tenute da, Colin Paris, Andrew Marriner e Thomas Martin, celebri musicisti della London Symphony Orchestra e gli ultimi due, protagonisti d’elite in altrettante imperdibili serate del festival. Particolare importanza hanno anche la master class di Arteterapia con Paola Caboara Luzzatto e la quella sulla Programmazione Neurolinguistica con il docente alla National Federation of Neurolinguistic Programming degli Stati Uniti, Vincenzo Fanelli. Sul versante più proprio dell’arte, dal 2 al 9 agosto alcuni spazi di Villa Asquer a Tuili, sono riservati alla mostra collettiva di giovani pittori sardi, invece nelle sale di un’altra abitazione storica, Villa Pitzalis, sempre nella cittadina ai piedi della Giara, si potrà visitare “Mazzoccas di Villamar”, mostra degli scultori Marco Cabras, Salvatore Caboni, Rino Pitzalis e Antonio Sanna. Ancora Villa Pitzalis ospita l’esposizione del ceramista Ugo Serpi e in un’altra sala ancora sono presentati i lavori del liutaio Ettore Uzzanu e le fotografie dell’inglese Kay Goodridge. Per entrare nel vivo della prima giornata di “CultureFestival ” 2010, bisogna spostarsi lunedì 2 agosto, nell’Antica Chiesa di San Niccolò a Simala dove è in programma un concerto di musica classica e folk, dell’ Academy of St. Matthew’s. La formazione composta da Daniele Di Bonaventura (Bandoneòn), Attilio Motzo (Violino), Simone Pittau (Violino), Dimitri Mattu (Viola), Vladimiro Atzeni (Violoncello) e Francesco Sergi (Contrabbasso) eseguiranno composizioni di Mozart, Bach, Gardel e Di Bonaventura. Dalle calde atmosfere ricche di emozioni regalate dal bandoneòn e dal quintetto d’archi ci si trasferisce nel piazzale della Chiesa di Simala per l’appuntamento con la musica di Romeo Scaccia al pianoforte e le accattivanti e suggestive immagini di Francesco Casu realizzate con un sistema di montaggio video attraverso una tastiera. Il giorno dopo il palcoscenico si trasferisce a Tuili per un’intensa giornata d’arte, il via nel pomeriggio alla Sala Congressi di Villa Asquer con la presentazione del libro di Vincenzo Fanelli “I Poteri Segreti Della Comunicazione Empatica”. Alle 18 invece, in un’altra sala di Villa Asquer va di scena l’arte contemporanea con Installazione Performance “Cocaine” di Marco Pisano – Artistic Experiments, Federico Patteri (attore), Daniele Pettinau (regia). Dall’arte contemporanea alla musica. Per l’appuntamento alle ore 22 con il Paolo Carrus Quartet però è necessario passare all’Anfiteatro Santa Marina di Villanovaforru. Paolo Carrus al pianoforte, Giuseppe “Joe” Murgia al Sax, Corrado Salis al Basso e Alessandro Garau alla Batteria regaleranno alcune delle pagine più belle del repertorio jazz composte dal musicista sassarese. La giornata di mercoledì 4 è un viaggio tra le pieghe della letteratura, l’arte contemporanea e la musica folk. Sempre nello scenario di Villa Asquer a Tuili, nel pomeriggio è in programma il reading letterario sul libro di Paola Caboara Luzzatto “Susanne Wenger: Artista E Sacerdotessa”. L’appuntamento, un reading scandito dalle atmosfere africane delle percussioni di Andrea Ruggeri e le letture dell’attrice Antonella Puddu sarà introdotto alla presenza dell’autrice dall’intervento dell’antropologo Giulio Angioni. Tra i saloni di Villa Asquer si passa alle 19, dall’antropologia culturale al “Vernissage” con inaugurazione della Mostra di Arte Contemporanea. Sulle note scandite dalla cantante algherese Franca Masu accompagnata al contrabbasso da Salvatore Maltana sarà inaugurata “Corazon Loco”. In mostra opere di Fernanda Sanna, Sean Scaccia, Alessandro Arba, Alberto Demontis, Cristiano Vinci, Francesco Angiolu, Antonio Murgia, Marco Pisano. La giornata si termina sempre a Villa Asquer a Tuili, sulle note del Festival Del Foloclore con gruppi provenienti da Messico, India, Spagna e il locale “Sa Jara” di Tuili. Il 5 agosto “CultureFestival ” 2010 si apre A Villa Asquer con un momento dedicato alla scienza e in particolare alla ricerca sul cancro. Alla presentazione del libro “Capire Il Cancro: Conoscerlo, Curarlo, Guarire” intervengono il ricercatore e autore del testo Lucio Luzzatto e il docente universitario Antonio Cao. Il cartellone della giornata prosegue all’Agriturismo “Su Massaiu” per la serie di “Libri A Buffet” con lo scrittore Pietro Grossi autore di“Martini” e “Pugni” titolo con cui ha vinto il Premio Campiello Europa 2010. All’appuntamento scandito dalle note del bandoneòn di Daniele Di Bonaventura, intervengono il giornalista Stefano Salis del “Sole 24ore”, l’attore Carlo Antonio Angioni. Cambiando palco ci si trasferisce al Teatro Comunale di Serrenti per uno degli appuntamenti più attesi di tutta la rassegna, il concerto di musica classica con Thomas Martin al contrabbasso e l’Orchestra Da Camera Della Sardegna diretta per l’occasione da Simone Pittau. Per l’occasione saranno proposte musiche di Bottesini, Concerto Per Contrabbasso E Orchestra In Fa # Minore e di Beethoven, la Sinfonia N. 1. Il pomeriggio del 6 dopo un concerto con un grande rappresentante della London Symphony Orchestra, sarà riservato alle future promesse del mondo della musica. Alla Chiesa di Sant’Antonio a Tuili va in scena “Next Generation”, concerto di classica con otto giovanissimi studenti del Conservatorio accompagnati al pianoforte da Francesca Pittau. La serata di venerdì prosegue con un nuovo incontro con i “Libri A Buffet” serviti all’ Agriturismo “Su Massaiu”. In quest’occasione al centro tavola ci sarà Luciano Marrocu autore del romanzo “Il caso del croato morto ucciso”e l’incontro sarà ravvivato dalle interpretazioni di Carlo Antonio Angioni con accompagnamento musicale di Riccardo Pittau alla Tromba e Andrea Ruggeri alle Percussioni. Questo lungo itinerario tra le Arti non può prescindere dalle bellezze del territorio e tra queste c’è la Giara, zona circondata da fascino e mistero per i suoi innumerevoli angoli di paradiso. Proprio per questo sabato 7 agosto accompagnati dalla guida Roberto Sanna si parte da Villa Asquer a Tuili per l’escursione A “Sa Jara Manna ”nell’altopiano della Giara. Dalle bellezze naturalistiche ci si sposta a Barumini per un intenso programma che parte alle 16 da Palazzo Zapata con incontri e la presentazione del libro di Claudio Loi “Sardinia Jazz”. A far da cornice a questo momento non solo gli interventi di giornalisti esperti di jazz ma la performance musicale del “Piccolo Ensemble Elettroacustico” con Elia Casu (live Electronics), Matteo Muntoni (contrabbasso), Stefano Vacca (batteria). Sempre a Barumini però al centro culturale “G. Lilliu” c’è la possibilità di visitare Viaggiando per rotaie, mostra di fotografia modellismo e documentazione e ancora Il Popolo Di Bronzo a cura di Angela Demontis. Chiude la serie degli appuntamenti del penultimo giorno il concerto Jazz/Folk con la Enzo Favata Band e Il Quintetto D’archi Sardegna in programma alla Chiesa Parrocchiale dell’Immacolata di Barumini. Per il gran finale della terza edizione della manifestazione si fa di nuovo tappa a Tuili, nelle affascinanti atmosfere di Villa Asquer alle 17 è in programma l’incontro con il giornalista Ottavio Olita che presenta il suo ultimo libro “Il Futuro Sospeso”. L’appuntamento presentato dal giornalista dell’Unione Sarda Giancarlo Ghirra, sarà scandito dalle musiche al pianoforte di Romeo Scaccia e dalla lettura di alcuni passi dell’opera a cura dell’attore Giancarlo Buffa. E sulle musiche Mozart, il concerto per Clarinetto E Orchestra e la Sinfonia In La Maggiore eseguite dal Principal Clarinetto della London Symphony Orchestra Andrew Marriner e l’Orchestra Da Camera Della Sardegna con la direzione di Simone Pittau, cala alla Chiesa di San Pietro a Tuili, il sipario sulla terza edizione della manifestazione. L’edizione di CultureFestival 2010, è organizzata Associazione Culturale “Sardinia Pro Arte”, la Provincia del Medio Campidano con il patrocinio di Sir Colin Davis Presidente London Symphony Orchestra, delle Amministrazioni Comunali di Tuili, Simala, Villanovaforru, Turri, Serrenti, Barumini, dell’Assessorati Regionali alla Cultura e Turismo. Direzione Artistica Simone Pittau Informazioni: Associazione Sardinia Pro Arte Via Cavour 106 09025 Sanluri (VS) Sardinia - Italy Simone Pittau – Direttore Artistico Cell. +393400656183 E mail: cf@culturefestival.eu E mail: simon.pittau@tiscali.it Web: www.culturefestival.eu Ufficio stampa Antonio Rombi cell. 392 4650 631 e mail: ant.rombi@gmail.com e mail: antorombi@tiscali.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl