Giuliano Palma & The Bluebeaters chiudono Note di Notte con l'unica data in Sicilia

Giuliano Palma & The Bluebeaters chiudono Note di Notte con l'unica data in Sicilia Dopo sette concerti che hanno toccato tre province del Sud Est siciliano - Ragusa, Catania e Siracusa - il Festival Note di Notte si avvia alla conclusione ospitando in esclusiva regionale, mercoledì 18 agosto alle 21,30, Giuliano Palma & The Bluebeaters.

14/ago/2010 12.40.18 S Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo sette concerti che hanno toccato tre province del Sud Est siciliano - Ragusa, Catania e Siracusa - il Festival Note di Notte si avvia alla conclusione ospitando in esclusiva regionale, mercoledì 18 agosto alle 21,30, Giuliano Palma & The Bluebeaters.

Fortemente voluto dal Comune di Ragusa, il concerto avrà come teatro il Porto Turistico di Marina di Ragusa e sarà ad ingresso libero con posti solo in piedi.

 
Già voce e anima dei Casino Royale, gruppo di spicco nel panorama ska e reggae italiano degli ultimi venti anni, Giuliano Palma fonda i Bluebeaters nel 1993 insieme con i Fratelli di Soledad.

L’idea d’origine è quella di creare una live band formata da amici, appassionati di ska, rock steady e reggae giamaicano, soul e rhythm&blues americano, accomunati dalla voglia di suonare per divertirsi e dare nuova linfa a brani poco conosciuti, o ormai dimenticati, dal grande pubblico.

Il gruppo si compone di musicisti già membri di altre formazioni quali Fratelli di Soledad, Africa Unite e Casino Royale. E il nome scelto è un palese omaggio alla musica giamaicana degli Anni ’60: il “bluebeat”.

Se l’intenzione è quella di formare un gruppo solo live, il successo è tale da far sviluppare e progredire il progetto Bluebeaters. Tra il 1998 e il 1999 la band entra in sala d’incisione e  nasce “The Album” (1999) che raccoglie le cover classiche del repertorio registrate in presa diretta con strumenti degli anni ’60.

 
I tour si susseguono con successo sempre crescente e a “The Album” fanno seguito: una nuova versione ampliata dello stesso lavoro, pubblicata nel 2000, “Wonderful live” (2001), “Long Playing”(2005), “Boogaloo” (2007), “Combo” (2009) e “Combo - Repack (2010). E molti singoli, tutti di grande successo.

Considerati oggi tra i massimi rappresentanti del cosiddetto ritmo in levare italiano, A Giuliano Palma & The Bluebeaters va il merito di aver saputo riarrangiare con successo - per citare solo alcuni brani -  “Messico e nuvole” di Paolo Conte, “Jealous guy” di John Lennon, “Che cosa c’è” di Gino Paoli, “Over my Shoulder” di Mike + the Mechanics, “Tutta mia la città” firmata Equipe 84, “Testarda io” di Cristiano Malgioglio portata al successo da Iva Zanicchi, “State of the Nation” degli Industry, “Pensiero d'Amore” di Mal dei Primitives e “Per una lira” di Lucio Battisti.

 
Oltre le cover, però, non mancano i successi dovuti anche a composizioni originali.

Basti infatti pensare a “Se ne dicon di parole”, tormentone del 2008, o a “Nuvole rosa” e “Un grande sole”, di certo tra i brani più ascoltati e più ballati dell’estate 2010.

 
Con questo concerto si chiude il calendario estivo di Note di Notte che ha già in programma anche una data autunnale: sabato 9 ottobre, al Castello Barresi Branciforti di Militello in Val di Catania, il Festival ospiterà Mario Incudine & Gruppo Terra.

 

Modica 12 agosto 2010

 

Ufficio Stampa

Stefania Pilato338 2343355

Francesco Micalizzi 339 2878013

ufficiostampa@notedinotte.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl