PARADISO RITROVATO: CON IL PROF. PIERO BEVILACQUA SI PENSA AL FUTURO "RITORNANDO" AL PASSATO, ALLA TERRA

09/apr/2010 11.56.37 Associazione culturale Mostacciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Comunicato stampa

 

PARADISO RITROVATO: CON IL PROF. PIERO BEVILACQUA SI PENSA AL FUTURO “RITORNANDO” AL PASSATO, ALLA TERRA

 

 

Capalbio, 4 settembre 2010 - Domani 5 settembre in piazza Magenta, alle ore 19:00 il prof Piero Bevilacqua riprenderà il ciclo di lectio magistralis organizzate da Annapia Greco in collaborazione con il Comune di Capalbio.

La terra, i territori, l’impatto ambientale, l’agricoltura, la sua storia, saranno alcune delle tematiche che verranno affrontate nell’incontro dal titolo Paradiso ritrovato.

 

Al prof. Piero Bevilacqua, ordinario di Storia contemporanea dell’Università di Roma La Sapienza, storico e autore di numerosi libri pubblicati da Laterza, il compito - per usare le parole del giornalista Francesco Erbani - di “ricostruire il nostro passato non limitandosi alle dinamiche dell’economia o alla vita sociale e politica, ma attribuendo dignità di soggetto storico alle forze ambientali”. Restituire dignità ad un territorio - come scrive Piero Bevilacqua in un suo testo dal titolo Sulla impopolarità della storia del territorio in Italia - in cui “la natura è stata ampiamente rimodellata e disseminata di tracce viventi e operanti delle opere dell’uomo. Un habitat originario trasformato in manufatto e dotato di molteplici lingue in grado di raccontare vicende e processi a chi avesse saputo ascoltarle. Un deposito di testimonianze che verosimilmente avrebbe dovuto dar luogo a un culto delle memorie territoriali in grado di alimentare e rendere diffusamente popolare la ricerca archeologica in Italia e, naturalmente, la storia del territorio”.

Non solo la memoria, o quel che resta, ma anche il futuro perché la terra può essere il futuro. Sul palco, insieme ad uno dei più accreditati storici dell’agricoltura, anche la testimonianza di una produttrice biologica di vino e olio, Corinna Vicenzi.

Un ritorno, quindi, alla terra come alternativa possibile, soprattutto per i giovani, di affrontare la crisi perché, come spiegherà Bevilacqua, la terra può essere il futuro, fonte di possibilità, felicità e reddito.

 

 

Ufficio Stampa

Grazia Iadarola

320 6004611

graziaiadarola@gmail.com

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl