GENNAIO del CONSORZIO UBUSETTETE a ROMA, MILANO, TORINO, BARI E GENOVA

12/gen/2011 13.30.40 Kataklisma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
gennaio11.jpg

OLTRE AGLI SPETTACOLI SEGNALIAMO


PROMOZIONE CONSORZIO UBUSETTETE

Per gli spettacoli 

TERZO MILLENNIO al META-TEATRO

ESERCIZI DI RIANIMAZIONE al TEATRO ARGOTSTUDIO

presentando il biglietto di uno dei due spettacoli si ha diritto ad un ridotto di 6€ per assistere all’altro spettacolo


INCONTRO CON IL CONSORZIO UBUSETTETE A MILANO

Il giorno 22 gennaio alle ore 17,30

Presso il Teatro Mohole (via Desiderio 3/9, Milano)

Claudia Cannella incontrerà il Consorzio Ubusettete 

(Dario Aggioli, Fabio Massimo Franceschelli, Elvira Frosini, Daniele Timpano)


*   *   *


8- 9 gennaio

ore 21 - domenica ore 18

Teatro Bernini - piazza San Nicola, Ariccia (RM)


OlivieriRavelli

TERZO MILLENNIO

scritto e diretto da Fabio M. Franceschelli

con Francesca Guercio, Claudio Di Loreto, Alessandro Margari

 

Terzo Millennio, 10° anno di repliche. Testo segnalato dal CIRT di Milano. Tradotto in tedesco e rappresentato nello storico Theater im Keller di Graz (Austria) durante la stagione 2002.

La pièce rappresenta un luogo surreale non specificato (potrebbe essere un’isola, un deserto, una città, una stanza) ove tre personaggi altrettanto surreali - la Donna, il Maiale, il Pescatore - si impegnano in un dialogo serrato, sincopato, carico contemporaneamente di aspetti drammatici e di forte umorismo. Il tutto è concepito come un crescendo di tensione e di attesa, che nei momenti finali raggiunge il parossismo sino ad esplodere per il sopraggiungere fulmineo di un EVENTO particolare, più volte annunciato nei dialoghi che lo precedono. Immersi in un assurdo molto familiare, Maiale, Donna e Pescatore affrontano il mistero della loro esistenza, alla ricerca disperata di un senso che non si riduca al ridicolo che loro malgrado incarnano.

 

*   *   *


9 gennaio

ore 18 - 20,30

Teatro delle Molliche -  via Ruvo 32, Corato (BAT)


Kataklisma/Elvira Frosini

CIAO BELLA

istruzioni per un buon risveglio

di e con Elvira Frosini

regia e drammaturgia Elvira Frosini

disegno luci Ilaria Patamia e Marco Fumarola

registrazioni audio Marco Fumarola

voci registrate Marco Fumarola, Elvira Frosini

foto Jacopo Quaranta

produzione Kataklisma


La Bella Addormentata non ha più davanti l'orizzonte del risveglio?

Chi la sveglierà? Un ranocchio, un principe, un generale, un top manager, un Presidente del Consiglio, un presentatore, un assassino, uno slogan politico?

La figura-archetipo della Bella Addormentata si diluisce, si espone, si banalizza, diviene il desolato simulacro di questa melma zuccherina e asfittica, di questo Bel Paese tronfio e sonnolento che ha nella mascherata avanguardia mediatica, nella reiterazione, nella copia, nel jingle, i cardini di un efficiente sistema di controllo sociale, politico, artistico. La Bella Addormentata è il nostro tempo, senza orizzonte di risveglio.


*   *   *


15 - 16 gennaio

ore 21

Teatro della Caduta - Via Buniva, 24 TORINO (Vanchiglia)


amnesiA vivacE /Daniele Timpano

DUX IN SCATOLA

autobiografia d'oltretomba di Mussolini Benito

Spettacolo finalista del Premio Scenario 2005

uno spettacolo di e con Daniele Timpano

drammaturgia, regia, interpretazione di Daniele Timpano

collaborazione artistica Valentina Cannizzaro e Gabriele Linari

foto di scena di Valerio Cruciani, Massimo Avenali 

progetto grafico di Alessandra Dinnella

una produzione di amnesiA vivacE

in collaborazione con Rialto Santambrogio, Consorzio Ubusettete

 

Un attore - solo in scena con l'unica compagnia di un baule che viene spacciato come contenente le spoglie mortali di "Mussolini Benito"- racconta in prima persona le rocambolesche vicende del corpo del duce, da Piazzale Loreto nel '45 alla sepoltura nel cimitero di S.Cassiano di Predappio nel '57. Alle avventure post-mortem del cadavere eccellente si intrecciano brani di testi letterarii del Ventennio (Marinetti, Gadda, Malaparte…), luoghi comuni sul fascismo, materiali tra i più disparati provenienti da siti web neofascisti, nel tentativo di tracciare Il percorso di Mussolini nell'immaginario degli italiani, dagli anni del consenso a quelli della nostalgia. 


Dux in scatola è pubblicato in Italia da Coniglio Editore [www.coniglioeditore.it]


*   *   *


dal 18 al 23 gennaio

ore 20.45 - domenica ore 18.45

Teatro Argotstudio - via Natale del Grande 27, ROMA

 

Mara’samort - Teatro Forsennato

ESERCIZI DI RIANIMAZIONE

di Andrea Cosentino e Francesco Picciotti

collaborazione artistica Dario Aggioli

 

Esercitazione sul teatro di figura finalizzata alla reinvenzione di grammatiche teatrali sghembe e divertenti. Non c’è un tema, non c’è una storia. Riattraversare l’infanzia non per assecondarla, ma per reinventare nuovi orizzonti e per riattraversare domande inevase. Giocare a recitare, partendo dal grado zero, dove il contratto teatrale scaturisce dal contatto. Inventare regole nuove per giocarle e poi giocare a disfarle. Giocare con l’ausilio di cose, per non restare ostaggi dell’io, dei personaggi, delle psicologie, del corpo.

 

*   *   *


dal 18 al 23 gennaio

ore 21 - domenica ore 18

Meta-Teatro - via Natale del Grande 21, ROMA

 

OlivieriRavelli

TERZO MILLENNIO

scritto e diretto da Fabio M. Franceschelli

con Francesca Guercio, Claudio Di Loreto, Alessandro Margari


*   *   *


dal 18 al 21 gennaio

ore 21

Teatro Mohole - via Desiderio 3/9, MILANO

 

Teatro Forsennato

LE FIGURINE MANCANTI DEL 1978

con Dario Aggioli, Angelo Tantillo

ideato e diretto da Dario Aggioli

disegno luci Dario Aggioli

consulenza Isabel Cortes Nolten

scenografie Irene Marini

aiuto-regia Susan El Sawi

 

Esercitazione sul teatro di figura finalizzata alla reinvenzione di grammatiche teatrali sghembe e divertenti. Non c’è un tema, non c’è una storia. Riattraversare l’infanzia non per assecondarla, ma per reinventare nuovi orizzonti e per riattraversare domande inevase. Giocare a recitare, partendo dal grado zero, dove il contratto teatrale scaturisce dal contatto. Inventare regole nuove per giocarle e poi giocare a disfarle. Giocare con l’ausilio di cose, per non restare ostaggi dell’io, dei personaggi, delle psicologie, del corpo.


*   *   *


22 gennaio

ore 20,45

Teatro Mohole - via Desiderio 3/9, MILANO


Kataklisma/Elvira Frosini

CIAO BELLA

istruzioni per un buon risveglio

di e con Elvira Frosini

regia e drammaturgia Elvira Frosini

disegno luci Ilaria Patamia e Marco Fumarola

registrazioni audio Marco Fumarola

voci registrate Marco Fumarola, Elvira Frosini

foto Jacopo Quaranta

produzione Kataklisma


*   *   *


22 gennaio

ore 21,15

Teatro Mohole - via Desiderio 3/9, MILANO


amnesiA vivacE /Daniele Timpano

ECCE ROBOT!

cronaca di un’invasione

uno spettacolo di e con Daniele Timpano

ispirato liberamente all'opera di Go Nagai

drammaturgia, regia, interpretazione di Daniele Timpano

ispirata liberamente all’opera di Go Nagai

musiche originali di Michela Gentili e Natale Romolo

disegno luci e voce narrante di Marco Fumarola

registrazioni audio effettuate presso il RialtoSantambrogio di Roma

montaggio audio a cura di Lorenzo Letizia

editing e missaggio a cura di Marzio Venuti Mazzi

aiuto regia di Valentina Cannizzaro e Marco Fumarola

progetto grafico di Alessandra D'Innella

foto di scena di Antonella Travascio

una produzione di amnesiA vivacE

in collaborazione con Armunia Festival Costa degli Etruschi, Consorzio Ubusettete  


Ero bambino, tra gli anni ’70 e gli anni ’80, quando arrivarono in Italia i primi cartoni animati giapponesi. Era l'Italia delle stragi, del rapimento di Aldo Moro, delle Brigate Rosse e dell'ascesa di Silvio Berlusconi e delle sue televisioni, ma questo io non lo sapevo ancora. Ignaro di trovarmi nel bel mezzo degli anni di piombo, vivevo l'infanzia tra robot d'acciaio.


Ispirato liberamente all’opera di Go Nagai (Jeeg Robot, Goldrake, Mazinga) lo spettacolo è il divertito ed autocritico racconto di una generazione cresciuta davanti alla Tv.


*   *   *


dal 27 al 29  gennaio

ore 21

Teatro HOPS - piazzetta Cambiaso 1 GENOVA

 

Mara’samort - Teatro Forsennato

TELEMOMò LIVE

di e con Andrea Cosentino


con una singolare tecnica di teatro di animazione

Andrea Cosentino dà vita alla sua surreale televisione autarchica.

“La storia si ripete sempre due volte: la prima come tragedia, la seconda come farsa” (K. Marx) TELEMOMO’ è la seconda volta della televisione. O del tramonto di un elettrodomestico. E’ televisione a filiera corta, autarchica, ecologica e interattiva. E’ il disvelamento esilarante della povertà del linguaggio televisivo, con il suo bagaglio di campi e controcampi, primi piani espressivi e dettagli significativi, che viene mimato mediante la povertà materiale di un teatrino d’animazione artigianale. Un cavalletto sul quale è fissata la cornice bucata di una televisione, tanto basta per rappresentare sceneggiati, telegiornali, documentari e pubblicità. Il montaggio è il dentro-fuori di primi piani reali e bambole di plastica che “tribbolano” sbatacchiandosi, mezzibusti televisivi fatti di barbie senza gambe, e ancora parrucche, giocattoli, pezzi di corpo e brandelli di oggetti. Telemomò è anche il pulpito dal quale lanciare “autorevolmente” improbabili proclami politici e surreali analisi sociologiche. Se la televisione ha fatto l’Italia di oggi, di lì si dovrà passare per disfarla.

 
 

www.teatroforsennato.com
www.myspace.com/teatroforsennato

Ai sensi della Legge 675/1996, La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail da noi ricevuta. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail precisando l'indirizzo che vorrete immediatamente rimosso dalla mailing list. Abbiamo cura di evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, laddove ciò avvenisse vi preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora.


La carta è un bene prezioso.
Usiamone meno, usiamola meglio.
Se non ti è necessario, non stampare questa mail.




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl