STUDIO 254 SHOW: IN ITALIA È SEMPRE CARNEVALE?

04/mar/2011 12.29.37 STUDIO 254 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

STUDIO 254 SHOW: IN ITALIA È SEMPRE CARNEVALE?
In onda stasera venerdì 4 marzo alle ore 20.30 su Gold Tv Italia 
e mercoledì 9 marzo alle 20.00 su Gold sat (856 e 903 del pacchetto Sky)




Arlecchino, Pulcinella, Pantalone, Balanzone, Brighella… e poi ancora Patacca, Colombina, Gianduia… erano queste, storicamente, le maschere protagoniste del nostro carnevale: personaggi che con le loro azioni, un po’ matte, un po’ fuori dagli schemi sembrava avessero ragion d’essere solo a Carnevale in quel particolare periodo dell’anno durante il quale potevano essere fatte concessioni al comportamento che in altri periodi sarebbero state considerate inopportune.

Ma qualcosa, in questi anni, è cambiato, soprattutto nel nostro Paese. Così, comportamenti un tempo valutati eccessivi, carnascialeschi, appunto, oggi sembrano essere diventati la normalità.

In Italia è sempre carnevale? Se ne parla nel nuovo appuntamento di Studio 254 Show – trash o qualità? la trasmissione televisiva realizzata dagli studenti dell’accademia di Cesare Lanza, in onda tutti i venerdì alle ore 20.30 su Gold Tv Italia e il mercoledì alle 20.00 su Gold sat (856 e 903 del pacchetto Sky). Come sempre, durante la puntata si confrontano le due squadre di opinionisti presenti in studio, moderati da Giada Di Miceli, Gabriele Marconi e Paolo De Rosa.

Ospite della puntata il giornalista Paolo Paparella, direttore del magazine Vivere light, e gli attori danzatori della compagnia Fuo.Ri.Terr.A. che, con il loro travestimento da vampiri, hanno trasportato lo studio in un’atmosfera surreale.

Come sempre, diverse e distanti le posizioni tra la squadra della qualità, capitanata da Viviana Bazzani e quella del trash, con a capo Emanuele Puddu. Ad accendere la scintilla della discussione, la riflessione del professor Mazzullo sull’informazione, sia della carta stampata sia televisiva, per la modalità carnascialesca con cui oramai mischiano, facendone un unico enorme blob, cronache drammatiche e notizie estremamente più lievi. E che dire poi dei comportamenti di coloro che pur ricoprendo ruoli istituzionali o di rilievo sembrano agire, invece, come se ogni giorno fosse carnevale?

Non sono mancati infine, come è nello stile del programma, le incursioni della ragazza semplice di Anagni, gli aforismi del trashologo Damocle, i contributi cantati e recitati degli allievi di Studio 254. 

Per informazioni scrivere a: info@studio254.it o telefonare ai numeri 06.45434558, 339.2038904.


04-03-11

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl