CULTURA: PER I 150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA NASCE TRA GLI A PPENNINI DI PARMA IL MUSEO DELLA RESISTENZA DELLA VALMOZZOLA

29/apr/2011 16.35.02 Romina Lombardi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA
 
 
TRA GLI APPENNINI DI PARMA SI FESTEGGIANO I 150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA CON LA NASCITA DEL MUSEO DELLA RESISTENZA DELLA VALMOZZOLA
 
TRENT’ANNI DI RICERCHE, 5 ANNI DI  PROGETTAZIONE, QUASI 600   REPERTI  TRA OGGETTI, FOTO E LETTERE E OLTRE 50 TESTIMONIANZE DEI PROTAGONISTI DI ALLORA
 
 
INAUGURAZIONE SABATO 7 MAGGIO ALLA ORE 9.30
 
PIAZZA MOLINARI �“ MORMOROLA DI VALMOZZOLA, PARMA
 
 
Mormorola di Valmozzola (Parma), 29 aprile 2011  - Trent’anni di ricerche che continuano tuttora, cinque anni di incubazione del progetto, quasi 600 reperti originali e inediti tra oggetti bellici, lettere autentiche e foto d’epoca e ben oltre 50 testimonianze dei protagonisti di allora. Sono questi i “numeri” del Museo della Resistenza di Valmozzola che, nonostante i tagli alla cultura, ha visto la luce grazie alla ferrea volontà dell’Amministrazione comunale che ha operato in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, e finalmente si inaugura sabato 7 maggio alle ore 9.30 a Mormorola di Valmozzola, in provincia di Parma.
 
Un progetto ambizioso con molti cimeli di particolare rilevanza storica come la serie dei reperti aviolanciati sui monti limitrofi dagli alleati americani e ritrovati da Maurizio Carra, artefice principale di questo progetto insieme al Sindaco di Valmozzola Claudio Alzapiedi, e dalla cui collezione privata arriva quasi tutto il materiale in mostra. Da oltre trent’anni Maurizio Carra continua non solo a cercare e a raccogliere centinaia di oggetti inediti, ma anche a ricostruire, spesso partendo solo da un frammento di fotografia, la storia dei protagonisti della resistenza che hanno vissuto, combattuto o che si sono rifugiati nella Valmozzola. Il Museo, che ha anche il patrocinio della Comunità montana delle Valli del Taro e del Ceno, sarà intitolato a Gian Paolo Larini, detto ‘Gianpaolo’, un partigiano che in tempo di guerra operò nella valle come medico e la cui moglie Caterina ha avuto un ruolo fondamentale nella concretizzazione del progetto.
 
L’inaugurazione di sabato 7 maggio sarà un vero e proprio evento. Ad accompagnare il tradizionale taglio del nastro e la benedizione del Museo ci saranno infatti un corteo di gonfaloni, la banda e una parata di mezzi militari storici risalenti alla seconda guerra mondiale e messi a disposizione dall’associazione culturale “Tracce di storia” che per l’occasione curerà anche una riproduzione fedele degli accampamenti militari.
 
Per capire l’importanza che questo nuovo museo può avere per storici, appassionati, studiosi e per la collettività della valle, basta pensare che il primo comando Unico di tutte le formazioni partigiane parmensi ebbe la sua sede a Castello di Mariano, una frazione a pochi chilometri da Mormorola. Per la sua posizione geografica che la rendeva difficilmente accessibile per quei tempi, la Valmozzola  è stata infatti il fulcro delle prime azioni dei resistenti, nonché rifugio dei soldati sbandati del Regio esercito italiano e dei prigionieri alleati fuggiti dal campo di prigionia di Fontanellato. Un crocevia di uomini e un intrecciarsi di azioni ed eventi la cui memoria, a partire da sabato, sarà finalmente restituita alla storia.
 
L'idea è nata cinque anni fa, in occasione della tradizionale commemorazione dell'eccidio di Valmozzola stazione del 12 marzo 1944 �“ racconta il Sindaco di Valmozzola Claudio Alzapiedi �“Maurizio Carra, grande conoscitore della storia locale, ci ha convinti a intraprendere questo percorso grazie ai suoi sorprendenti racconti e da allora ha incrementato il suo lavoro di ricercatore raccogliendo le testimonianze delle persone ancora in vita e i materiali che gli abitanti, mano a mano che si diffondeva la voce, consegnavano spontaneamente, mettendo a disposizione della collettività qualcosa che prima era custodito come ricordo familiare. Ci tenevamo moltissimo che l’ inaugurazione del Museo avvenisse nell’anno in cui si celebra il 150mo anniversario dell’unità d’Italia �“ continua il sindaco -  perché sono fermamente convinto che la lotta della resistenza abbia messo le basi per la nascita della Costituzione e per un futuro di Democrazia e Libertà. Per il raggiungimento di questi due valori fondamentali la nostra valle ha pagando a caro prezzo con la vita di tanti giovani e noi vogliamo rendere omaggio a tutti loro. Credo �“ termina il primo cittadino -  sia un dovere morale ed istituzionale investire sulla cultura e trasmettere queste testimonianze alle generazioni future: lo dobbiamo fare per il grande patrimonio storico che appartiene alla nostra splendida valle. Per me questa è una sfida che vivo con grande passione, con la speranza, un giorno, di essere ricordato per averci provato, visto che fare il Sindaco di un comune così piccolo è difficilissimo soprattutto in un periodo storico come quello che stiamo attraversando. Solo persone legate al territorio possono accettare questa sfida. Io lo faccio per la mia gente, per la comunità in cui vivo e dove sono cresciuto e che tanto mi ha dato aiutandomi a crescere credendo in quei valori che oggi più che mai vengono messi in discussione”.
 
Il Museo della Resistenza, che presto potrebbe entrare a far parte di un circuito museale a livello Regionale o addirittura nazionale, è visitabile su appuntamento al numero: 0521/200186. Info su: www.comune.valmozzola.pr.it.
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Comune di Valmozzola �“ 0525/67144 �“ 335/1095965 �“ 393/3580377
www.comune.valmozzola.pr.it
 
 
Per materiale stampa e interviste:
Romina Lombardi
Ufficio Stampa esterno Museo della Resistenza di Valmozzola
mobile: 347/1917818 �“ romina_lombardi@virgilio.it
 
 
 
 
 
BOX INFORMATIVO
 
Cosa: Museo della Resistenza
Dove: Mormorola di Valmozzola, Strada Provinciale, Parma.
Quando: Sempre su appuntamento prenotando allo 0521/200186
Ingresso: a offerta libera
Inaugurazione: sabato 7 maggio a partire dalle ore 9.30
Sito internet: www.comune.valmozzola.pr.it
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl