MEZZOGIORNO DI FUOCO NEI BALCANI - comunicato stampa e foto

Bosnia 1997, la guerra è finita da un anno e mezzo, siamo a un banchetto di nozze popolato da donne, la maggior parte degli uomini non è scampata al sanguinoso conflitto e anche le loro mogli, madri, amanti non si sottraggono allo scontro, perché l'atroce scia ha segnato tutti, fuori e dentro e fatica a dissolversi.

Persone Paolo Favre, Simone Cannata, Sala
Luoghi Milan, Bosnia-Herzegovina
Argomenti music, cinema

06/feb/2011 13.44.23 Sala dei Venti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con preghiera di diffusione. In allegato comunicato stampa e foto utili alla pubblicazione. Per qualsiasi informazione: saladeiventi@gmail.com
Grazie per l'attenzione.


http://www.comunicati.net/allegati/77411/MdF_ombra websmall.jpg-258174631.30959567.1307005710664

Debutto: 9 Giugno 2011 - ore 21
Repliche: dal 10 al 16 Giugno 2011 - ore 21
(lunedì riposo)
presso Sala dei Venti - via Lazzaretto, 17 Milano
prenotazione obbligatoria al 328 - 0015659 oppure saladeiventi@gmail.com

"Mezzogiorno di fuoco nei Balcani" è uno spettacolo denso di personaggi, vicende e visioni. Bosnia 1997, la guerra è finita da un anno e mezzo, siamo a un banchetto di nozze popolato da donne, la maggior parte degli uomini non è scampata al sanguinoso conflitto e anche le loro mogli, madri, amanti non si sottraggono allo scontro, perché l’atroce scia ha segnato tutti, fuori e dentro e fatica a dissolversi. Si balla, si beve, ci si raccontano pezzi di vita, e tutti aspettano impazienti l’arrivo delle portate.Ma a smorzare l’euforia della festa, arrivano inaspettati i fantasmi della guerra: non hanno voce eppure svelano tragici segreti, che con la loro forza drammatica riescono a cambiare il corso della storia narrata.

Lo spettacolo teatrale si completa attraverso un particolare montaggio video, a cura di Simone Cannata, che trasforma in cinema le pagine di guerra contenute nel testo, creando un unicum tra le scene teatrali, le riprese di fiction e le riprese documentarie che Paolo Favre ha girato durante i cinque anni di guerra.



Emergency
a fine repliche, grazie ai suoi relatori, ricorderà l’assurdità della guerra e le conseguenze devastanti sulla popolazione civile,
 raccontando il lavoro svolto negli ospedali e centri di soccorso dei paesi in guerra. 
 





sala dei venti
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl