AKU promuove la prima edizione de “La Striada”, espressione della tradizione popolare ladina.

06/giu/2011 12.26.18 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sabato 14 maggio si terrà la prima edizione de “La Striada”, iniziativa ideata e promossa da AKU per coinvolgere la popolazione ed in particolare le scuole elementari, medie e superiori dell’Alta Badia. “La Striada”, evento legato alla tradizione popolare ladina, espressione autentica di una civiltà ancora viva, partirà alle 14.00 dal piazzale della Chiesa di Colfosco (BZ) e proseguirà lungo il sentiero delle streghe sotto il monte Sassongher.

Sabato 14 maggio si terrà la prima edizione de “La Striada”, una particolare iniziativa ideata e promossa da AKU per tramandare in modo coinvolgente ed emozionante la tradizione popolare delle terre ladine e mantenere così viva la cultura popolare che anima queste zone. L’iniziativa è rivolta agli alunni delle scuole elementari, medie e superiori dell’Alta Badia nonché ai loro genitori ed insegnanti.

Con partenza dal piazzale della Chiesa di Colfosco (BZ) alle 14.00, accompagnati dalla maestra Angela Castlunger, i partecipanti percorreranno il sentiero delle streghe sotto il monte Sassongher. Un itinerario alla scoperta dei luoghi incantati che, secondo la tradizione popolare, un tempo erano abitati dalle streghe e dalle figure leggendarie di Gane e Salvans. Durante la piacevole escursione, alla scoperta dei fiori e delle erbe che crescono in questi luoghi, non mancherà la narrazione delle più belle leggende della tradizione popolare ladina. Al termine del percorso tra natura e cultura è prevista anche una dolce merenda per tutti i partecipanti. Per prenotazioni contattare Karin Pizzinini al 340 1268806.

“La Striada” si inserisce in un’ottica di sostegno e promozione della tradizione popolare dell’ambiente alpino il cui rispetto e valorizzazione è uno dei principi della filosofia di AKU, tra i marchi leader nel mercato delle calzature per il trekking & l’outdoor con sede nel distretto della calzatura a Montebelluna (TV). AKU si fa promotore di una nuova visione di montagna, non più considerata esclusivamente set di imprese straordinarie ma culla di tradizioni, che si evolvono e si plasmano alla modernità. La tutela delle minoranze linguistiche, espressione di vera autenticità di una cultura, rappresenta la migliore garanzia per tramandare nella modernità un sapere antico. Tra queste la lingua ladina, riconosciuta ufficialmente in Italia nelle cinque valli della Ladinia, tra il Trentino Alto Adige e il Veneto, tra cui la Val Badia, è parlata da oltre 30.000 persone. Aku, vicina a queste tematiche, ha scelto di farsi portavoce dell’iniziativa. La devozione dell’azienda trevigiana verso l’ambiente alpino trova riscontro oltre che nella filosofia che circonda il marchio anche nella collezione di calzature. Infatti i nomi delle calzature rievocano particolari connessioni, come “La Stria” che richiama nel nome le leggende che popolano i racconti delle tradizioni ladine.

AKU Italia srl

Nel cuore del distretto della calzatura sportiva, a Montebelluna, nel secondo dopoguerra un piccolo laboratorio artigianale per la riparazione di scarpe ha fondato le basi di AKU, oggi tra i marchi leader nel mercato delle calzature per il trekking & l’outdoor. Da oltre 30 anni AKU sposa la filosofia del vivere la montagna ed opera per offrire al mercato un prodotto di autentico valore qualitativo che esprima l’attitudine aziendale ad anticipare le reali esigenze del consumatore particolarmente pensati per i professionisti e per chi vive la montagna.

Per ulteriori info:

Blu Wom

www.bluwom.com | Udine – Milano Tel. 0432 886638

Resp.Ufficio stampa: Laura Elia laura.elia@bluwom.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl