Elvira Frosini /Kataklisma - LUGLIO 2011

28/giu/2011 14.26.30 Kataklisma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Kataklisma
Consorzio Ubusettete

 



Elvira Frosini /Kataklisma 
LUGLIO 2011



MILANO (SESTO SAN GIOVANNI)
3 luglio - h 19
SI' L'AMMORE NO
MIXITE' FESTIVAL
Spazio MIL, Via Granelli 8
Sesto San Giovanni - Milano
tel: 347 7325847

email: info@compagniadionisi.it
MIXITE? FESTIVAL


ROMA
5, 6, 7 luglio h 19-23

WORKSHOP
PERFORMANS
immaginari, corpi, spazi
Spazio Kataklisma
via G. De Agostini 79 - ROMA
info: tel. 338 3476616

kataklismateatro@gmail.com



MONTE SANT'ANGELO (FG)
DIGERSELTZ  -  anteprima
Teatro Civile Festival 2011
Monte Sant'Angelo (Fg)
tel:
348.7196465 - 328.6340409
mail: teatrocivile@festambientesud.it
festambientesud.it


LARI (Pisa)
26 luglio - orari vari
Can you eat me?
28 luglio - h 22
SI' L'AMMORE NO - site specific version
Genius Loci . Le RiESISTENZE
Castello di Lari - P.za del Vicariato
tel: 320 1137908
collinarea


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Elvira Frosini /Kataklisma

DIGERSELTZ
anteprima



di e con Elvira Frosini

collaborazione artistica:  Daniele Timpano
disegno luci: Dario Aggioli
materiali di scena:  Antonello Santarelli
produzione : Kataklisma
in collaborazione con: Arti Vive Festival, Officine CAOS/Stalker Teatro, Consorzio Ubusettete


Percorso da visioni ironiche e parole masticate da bocche sempre in movimento, è uno spettacolo che si offre in pasto agli sguardi, essenziale come un sacrificio:  una torta con candelina, un agnellino, un presepe-barricata,  i rituali della festa di compleanno, il banchetto, l’orgia, il convivio funebre, indagando le funzioni di un cibo che invade sempre di più la nostra società vorace o anoressica.

Il progetto,  “Digerseltz”, indaga il tema del cibo, del mangiare. Il cibo come ossessione del nostro tempo (di tutti i tempi?); il cibo come tema politico; mangiare come insopprimibile azione di sostentamento,  pratica culturale massificata, metafora ossessiva, implosione autodistruttiva. Eppure pur sempre azione sotterraneamente rituale, legata al rapporto con il nostro corpo/fame, con la morte, con il sacro, con una comunità.

Il corpo in scena che mangia e si fa mangiare - mangiare le parole, ingozzarsi di parole, indigestione di parole - come agnelli in mezzo ai lupi, capro espiatorio, banale sacrificio dato in pasto al pubblico,  agli occhi famelici o svogliati. L'attore in scena, marginale nella sua irriducibile alterità, consuma gli scarti, l'eccedente, lo spreco, si fa corpo digerente, fragile “Digerseltz” della realtà ingozzata.

L'artista è come il maiale: non si butta niente.

materiali dal primo studio (ottobre 2010)
rass stampa    
VIDEO

foto: Claudia Papini
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

amnesiA vivacE   -   Kataklisma

SI' L'AMMORE NO
site specific version


uno spettacolo di e con 
Daniele Timpano  e  Elvira Frosini


s
pettacolo finalista al Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche "Dante Cappelletti" 2008


Le più belle storie d'amore sono quelle che finiscono quando uno dei due muore sul colpo.

Un uomo e una donna. S' incontrano. Si amano. Si mangiano.
L’amore nell’immaginario collettivo, tra cliché, misoginia, pornografia, femminismo, sdolcinatezze e melensaggini.
Daniele Timpano e Elvira Frosini attraversati e scossi dai più disparati materiali: da Faccetta nera a Little Tony, dalle canzoncine anni trenta a Frank Zappa e Celentano, da Goethe e Cavalcanti a Beautiful e Mahler, passando per gli Harmony e il Vangelo.
La mamma è sempre la mamma? La donna è una madonna? E l’uomo è cacciatore?

Noi facciamo l'amore così. In playback. Tutto il mondo lo fa.  [ EF + DT ]

drammaturgia e regia: Daniele Timpano e Elvira Frosini
assistenza alla regia:
Alessandra Di Lernia

disegno luci
: Dario Aggioli

registrazione audio a cura di
: Marco Fumarola, Dario Aggioli, Lorenzo Letizia

produzione: Kataklisma, amnesiA vivacE
coproduzione:
Arti Vive Festival

in collaborazione con
: Centro di Documentazione Teatro Civile,  Armunia,
Consorzio Ubusettete
foto: Ulisse & Cannone, Jacopo Quaranta
progetto grafico
: Stefano Cenc
i


rass stampa
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Elvira Frosini /Kataklisma


Cal you eat me?
performance

di e con Elvira Frosini
collaborazione artistica  Daniele Timpano; Antonello Santarelli
produzione Kataklisma


Una performance scaturita dalla ricerca per la nuova produzione 2011 sul tema del cibo, un rivolo che scorre e si chiude. Un fiume di parole, parole che vengono vomitate, costante masticare, adesione onnivora al mondo, ossessione del mangiare. In bilico fra mangiare ed essere  mangiati, divorare ed essere divorati, il performer in pasto al pubblico, in pasto agli occhi famelici o svogliati. Un corpo in scena: marginale, precario, fragile; pasto per la festa, fatto di spreco assoluto. Corpo digerente, spettatore digerente.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


info:
KATAKLISMA
tel: 338 3476616

kataklisma@kataklisma.it
www.kataklisma.it



--




elvira frosini

kataklisma

via g. de agostini 79 - roma -italy

tel +39 338 3476616

www.kataklisma.it

www.myspace.com/kataklismateatro

http://it.youtube.com/kataklismateatro


CONSORZIO UBUSETTETE

consorzio.ubusettete@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl