Elvira Frosini/Kataklisma - DIGERSELTZ - anteprima VERSIONE SPECIALE PER CARLOFORTE 1 settembre 2011 -CARLOFORTE (CI)

24/ago/2011 16.19.40 Kataklisma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Kataklisma
Consorzio Ubusettete

 

Elvira Frosini /Kataklisma 

1 settembre 2011 ore 19

DIGERSELTZ 
anteprima
- versione site specific per Carloforte
nuova produzione 2011


"..dall'isola, dell'isola, di una penisola" 2011
Festival Internazionale - XV edizione
Carloforte  (CI)
tel: 347.9054753 - 0781 - 857053
mail:  info@botti-carloforte.it
botti-carloforte.it


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Elvira Frosini /Kataklisma

DIGERSELTZ
anteprima / versione site specific per Carloforte



di e con Elvira Frosini

collaborazione artistica:  Daniele Timpano
disegno luci: Dario Aggioli
materiali di scena:  Antonello Santarelli
assistente alla regia Alessio Pala
foto Claudia Papini
musiche originali Marco Maurizi
produzione : Kataklisma
in collaborazione con: Arti Vive Festival, Officine CAOS/Stalker Teatro, Consorzio Ubusettete


Percorso da visioni ironiche e parole masticate da bocche sempre in movimento, è uno spettacolo che si offre in pasto agli sguardi, essenziale come un sacrificio:  una torta con candelina, un agnellino, un presepe-barricata,  i rituali della festa di compleanno, il banchetto, l’orgia, il convivio funebre, indagando le funzioni di un cibo che invade sempre di più la nostra società vorace o anoressica.

Il progetto,  “Digerseltz”, indaga il tema del cibo, del mangiare. Il cibo come ossessione del nostro tempo (di tutti i tempi?); il cibo come tema politico; mangiare come insopprimibile azione di sostentamento,  pratica culturale massificata, metafora ossessiva, implosione autodistruttiva. Eppure pur sempre azione sotterraneamente rituale, legata al rapporto con il nostro corpo/fame, con la morte, con il sacro, con una comunità.

Il corpo in scena che mangia e si fa mangiare - mangiare le parole, ingozzarsi di parole, indigestione di parole - come agnelli in mezzo ai lupi, capro espiatorio, banale sacrificio dato in pasto al pubblico,  agli occhi famelici o svogliati. L'attore in scena, marginale nella sua irriducibile alterità, consuma gli scarti, l'eccedente, lo spreco, si fa corpo digerente, fragile “Digerseltz” della realtà ingozzata.

L'artista è come il maiale: non si butta niente.

materiali dal primo studio (ottobre 2010)
rass stampa    
VIDEO

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


info:
KATAKLISMA
tel: 338 3476616

kataklisma@kataklisma.it
www.kataklisma.it





--




elvira frosini

kataklisma

via g. de agostini 79 - roma -italy

tel +39 338 3476616

www.kataklisma.it

www.myspace.com/kataklismateatro

http://it.youtube.com/kataklismateatro


CONSORZIO UBUSETTETE

consorzio.ubusettete@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl