cs Bmotion day 5 Bassano del Grappa

comunicato stampa con preghiera di pubblicazione PER LA QUINTA GIORNATA I TALENTI ITALIANI SCIARRONI E FOSCARINI E LA STAR INTERNAZIONALE YASMEEN GODDER Sabato 27 agosto per la sua quinta giornata il progetto di B.motion ospita due tra i talenti italiani più interessanti della nuova scena coreografica: Alessandro Sciarroni (h 21.00 CSC Garage Nardini) con "Joseph" e Francesca Foscarini (h 21.30 CSC Garage Nardini) con "Cantando sulle ossa".

Persone Oliver Bray, Rachel Krische, Yochai Matos, Itzik Giuli, Marco D'Agostin, Giorgia Nardin, Laura Moro, Sara Wiktorowicz, Sonia Brunelli, Roberto Castello, Francesca Foscarini, Yasmeen Godder, Alessandro Sciarroni, Gesù, Giuseppe, Josef
Luoghi Italia, Europa, Veneto, Marche, Germania, Inghilterra, Bassano del Grappa
Organizzazioni Aerowaves, Corpoceleste, B.motion
Argomenti teatro, spettacolo, arte

25/ago/2011 11.38.09 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
comunicato stampa con preghiera di pubblicazione
 

PER LA QUINTA GIORNATA I TALENTI ITALIANI SCIARRONI E FOSCARINI

E LA STAR INTERNAZIONALE YASMEEN GODDER

 

Sabato 27 agosto per la sua quinta giornata il progetto di B.motion ospita due tra i talenti italiani più interessanti della nuova scena coreografica: Alessandro Sciarroni (h 21.00 CSC Garage Nardini) con “Joseph” e Francesca Foscarini (h 21.30 CSC Garage Nardini) con “Cantando sulle ossa”. Grande attesa in chiusura di serata per il ritorno a Bassano dell'astro emergente della danza contemporanea internazionale Yasmeen Godder con “Love Fire” (h 22.30 Teatro Remondini).

E’ questo il clou della settimana che Operaestate Festival Veneto, il ricco cartellone proposto dalla Città di Bassano del Grappa con la Regione del Veneto, dedica alla danza più innovativa.

 

Alessandro Sciarroni è un artista attivo nell’ambito delle arti performative contemporanee i cui lavori sono prodotti dal Teatro Stabile delle Marche e dall’associazione Corpoceleste, della quale è direttore artistico. Tra il 2009 e 2010 le sue produzioni entrano a far parte della rete Anticorpi Explo in Italia e del circuito Aerowaves per la mobilità degli artisti in Europa. Nel 2011 è uno dei due artisti italiani del progetto “Choreoroam Europe”. La sua ultima creazione intitolata “Joseph” trae ispirazione dalla figura di Giuseppe, l'uomo che accetta la paternità di Cristo, ovvero dell'essere umano che contiene in sé il divino. Attraverso l’utilizzo di oggetti e materiali semplici e di scarso valore, il performer va alla ricerca della dimensione magica, prodigiosa che essi contengono. “E luce fu”, come per il cilindro del prestigiatore, al quale si conferisce l’autorità di generare dal nulla magici conigli bianchi.

Francesca Foscarini è una danzatrice e giovane coreografa indipendente. Importanti per la sua formazione artistica le esperienze professionali con Aldes di Roberto Castello, Sonia Brunelli, Sara Wiktorowicz, Ullallà Teatro Animazione nelle produzioni di teatro per ragazzi e Laura Moro. Nel 2009 firma la prima coreografia “KALSH”, finalista al concorso GD’A Veneto. Con Giorgia Nardin e Marco D’Agostin è ideatrice del progetto “spic & span” che partecipa al Premio Scenario e viene selezionato tra i segnalati della Generazione 2011 (il 31 agosto nel programma di B.motion). La sua ultima creazione intitolata “Cantando con le ossa” mette in risalto la forza scenica di un grande talento interpretativo in una performance che analizza la voglia di fuga dai nostri punti fermi, oltre i meccanismi del controllo.

 

Come ci ha abituati in questi anni di frequentazione (è la quarta volta che torna al festival) l'israeliana Yasmeen Godder saprà entusiasmare il pubblico con “Love Fire”, un sorprendente lavoro costruito a partire da alcuni valzer classici (da Shostakovich a Strauss), scelti attraverso un’ottica privata e molto personale. L’intento è quello di farsi trasportare dalla musica senza alcun giudizio di sorta. La distanza culturale e personale da questo tipo di musica fa sì che si dispieghi un viaggio complesso e ricco di humour, sui differenti significati di cos’è “romantico”. Il desiderio di innamorarsi, di perdere il controllo, d’essere trasformati dalla passione, è esplorato attraverso immagini fisiche che danno una nuova svolta agli stereotipi dell’identità maschile e femminile e ai ruoli che giocano negli equilibri di una relazione.

I performer creano una serie di associazioni fisiche e mentali attorno all’immaginario romantico che transitano dalla storia dell’arte ai film di Tarzan, dai musei delle scienze ai diorama cavernicoli. Il tutto mentre gli spettatori ascoltano brani classici celeberrimi in una versione riveduta e corretta, contemporanea e a volte finanche oltraggiosa. Alternando momenti di giocosa fisicità e intensità emotiva il lavoro cattura il pubblico, vittima di un singolare processo di identificazione. Con Love Fire, Yasmeen Godder continua la sua duratura collaborazione con il drammaturgo Itzik Giuli e per la prima volta incontra l’artista visivo Yochai Matos, che contribuisce al lavoro con un'affascinante installazione di stampo totemico creata appositamente per la scena.

Il programma danza di B.motion si conclude domenica 27 agosto con due proposte internazionali. Dall'Inghilterra Rachel Krische e Oliver Bray (h 21.00 CSC Garage Nardini) e dalla Germania Public in Private (h 22.00 CSC Garage Nardini). Prevendita presso Biglietteria Operaestate in via Vendramini 35 a Bassano tel. 0424 524214 - 0424 217811. Info anche 0424 217819 e sul sito www.operaestate.it

 

Alessia Zanchetta
OperaEstate Festival Veneto
Comunicazione
tel. 0424 217804

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl