cs 29/9 CSC Garage Nardini Bassano i coreografi spagnoli Rubio e Viana

cs 29/9 CSC Garage Nardini Bassano i coreografi spagnoli Rubio e Viana.

Persone Lewis Carrol, Noemi Viana, Jesus Rubio, Alice
Luoghi CSC Garage Nardini, Parigi, Vienna, Londra, Stoccolma, Oslo, Bassano del Grappa, Lione, Barcellona
Organizzazioni Centro Sperimentale di Cinematografia
Argomenti arte, spettacolo, balletto-danza, musica

27/set/2011 11.33.25 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

comunicato stampa e immagine con preghiera di pubblicazione

 

IL MOVIMENTO PROTAGONISTA DELLO SHARING DEI COREGRAFI SPAGNOLI JESUS RUBIO E NOEMI VIANA

 

Giovedì 29 settembre, alle ore 21.00 il CSC Garage Nardini, apre le porte alò pubblico sulla residenza artistica dei due coreografi spagnoli Jesus Rubio e Noemi Viana, che  presenteranno in uno sharing finale, il risultato del lavoro che li ha visti che hanno portato avanti a Bassano dal 19 al 29 settembre. La residenza è stata realizzata in collaborazione con il Certamen Coreogràfico De Madrid. CSC offre infatti ogni anno un premio-residenza ad artisti spagnoli coinvolti nel prestigioso premio spagnolo.

 

Interessati da tempo alla tematica del genere e dell’identità, i due danz’autori spagnoli hanno sviluppato un primo duo dal titolo PI20, in cui le caratteristiche fisiche che rendono diversi e complementari il genere femminile e quello maschile, venivano annullati.

La riflessione sulla sessualità, ha portato i due coreografi ad analizzare l’immaginario dell’infanzia femminile, contrapposto al mondo che viene proposto ai maschietti, in un susseguirsi di canzoni, giochi e favole che impongono la distinzione di genere fin dalla più tenera età.

 

Il progetto è inserito nel calendario autunno/inverno delle Attività del CSC Casa della Danza di Bassano del Grappa, dallo scorso anno entrato a far parte dell’EDN, l’European Dancehouse Network, la prestigiosa rete europea delle Case della Danza. E’ il primo e finora unico centro italiano ad essere accolto nel network che comprende alcuni fra i  centri più rinomati e attivi nella scena della danza contemporanea europea: Londra, Parigi, Vienna, Oslo, Stoccolma, Lione tra gli altri. 

Una fiaba in particolare ha però acceso l’interesse del duo spagnolo: Alice nel Paese delle meraviglie e il suo viaggio in realtà straordinarie. Cosa succederebbe se Alice, invece di incontrare il Bianconiglio e seguirlo nella realtà straordinaria raccontata da Lewis Carrol, rimanesse ancorata  nel suo mondo? E’ questo lo spunto che ha dato avvio alla ricerca  del lavoro coreografico a Bassano del Grappa.

 

La residenza al Garage Nardini è quindi la seconda tappa di un percorso concertato con il centro coreografico La Caldera di Barcellona, svoltasi nella città spagnola in agosto.  A Bassano i coreografi sono entrati nel vivo della creazione corporea, lavorando, a partire dall’improvvisazione, sull’azione e sulle cellule di movimento che porteranno alla performance compiuta. Il fulcro di questa tappa bassanese è stato dunque il movimento, protagonista anche dello sharing finale di giovedì sera.

 

In scena dunque due Alici, uguali, speculari, prive di quella complementarietà e conflitto che spingono le storie e danno vita ai cambiamenti, porteranno il pubblico a riflettere sull’identità e su come essa si definisca e si modelli sulla diversità. Lo sharing offre una doppia possibilità: concede all’artista la chance di testare il suo lavoro ancora in corso d’opera e apre al pubblico le porte della creazione artistica che si svela in un’eccezionale anteprima.

 

Ingresso libero. Per informazioni e prenotazioni ufficio Operaestate tel. 0424 519804 519819

 

Alessia Zanchetta
OperaEstate Festival Veneto
Comunicazione
tel. 0424 217804

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl