cs Aleph company al CSC Garage Nardini di Bassnao del Grappa

13/gen/2012 14.04.17 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


in allegato comunicato stampa e immagine con preghiera di diffusione


Danza, teatro musica e video... OH, CARROT!

Dal 11 al 16 gennaio l'Aleph Company in residenza al CSC di Bassano del Grappa per lo sviluppo del progetto Oh, Carrot!
Luned 16 gennaio alle 21.00 al Garage Nardini gli artisti presentano al pubblico un primo studio dello spettacolo.

Secondo appuntamento del 2012 con il progetto di residenze coreografiche al CSC Casa della Danza di Bassano del Grappa, che apre le porte per periodi che vanno da una a due settimane ad artisti provenienti da Paesi europei ed extraeuropei, i quali trovano nel Garage Nardini spazio e strumenti per portare avanti la loro ricerca coreografica.

La compagnia in residenza in questa settimana ALEPH COMPANY che nasce all’inizio del 2011 per volont della danzatrice e coreografa Margherita Pirotto di creare un gruppo di artisti attivi nel campo della danza, del teatro, della musica e del video. Obiettivo che si dato la compagnia l’ideazione di spettacoli attraverso i quali si veicoli una visione dell’arte in cui il movimento, la parola, il suono e l’immagine siano accolti nella messa in scena, non come semplice decorazione o giustapposizione o accostamento, secondo una visione gerarchizzata della scena, ma come fusione di linguaggi scelta programmaticamente come cifra imprescindibile per raccontare l'individuo e la vita contemporanea.


L’idea del lavoro che verr presentato a Bassano nasce dalla lettura della sceneggiatura originale di un film icona della cultura cinematografica occidentale Last Tango in Paris di B. Bertolucci, utilizzata come fonte di ispirazione e punto di partenza della riflessione sulla coppia che proceder poi negli aspetti pi banali e quotidiani mettendone in luce il portato comico, tragico, paradossale e, in ultimo, poetico.

I due attori/danzatori in scena -Gabriele Bajo e Marianna Andrigo - citano solamente i personaggi di Last Tango in Paris e sono invece un uomo e una donna come tanti, che vivono una storia d’amore come tante, vittime ognuno a modo loro di una serie di stereotipi (culturali e non) che impediscono in definitiva ogni contatto vero e proprio e risolvono la loro storia d’amore in una richiesta, nella semplice espressione del desiderio di quello che non si ha e forse non si pu (o non si vuole) avere.
La direzione drammaturgica di OH CARROT! – la cui ricerca e regia affidata a Vincenzo Manna - di esplicitare in scena alcuni risvolti del continuo conflitto tra identit individuale e di coppia e tra superficie (esteriorit e ambiente quotidiano), idealit (immagine di s, pensiero e cultura) e pulsione (emozione, istintivit, inclinazioni profonde) della relazione amorosa.

L'interesse della ricerca estetica di Aleph Company in OH CARROT! di arrivare ad una fusione dei linguaggi artistici – teatro, danza, video, musica – e a una loro urgenza e giustificazione rammaturgica e visiva nell'essere impiegati. Se lo stato attuale del lavoro una sostanziale messa in campo dei codici utilizzati (teatro, danza, video, musica), quasi una giustapposizione di possibilit, l’obiettivo una loro ragione d'essere imprescindibile e insostituibile nel meccanismo della messa in scena.


Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti. Prenotazione consigliata al numero 0424 519804

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl