Nico Sapuppo presenta "A long journey" al Mono B each Club

Nico Sapuppo presenta "A long journey" al Mono B each Club.

Persone Stefania Pilato, Giovanni Verga, Luchino Visconti, Dale Tuner, Bud Powell, Bernard Tavernier, Bob Berg, Michael Brecker, Dexter Gordon, Sonny Rollins, Lester Young, Beppe Ripullo, Filippo Di Pietro, Fabio Iacono, Nico Sapuppo
Luoghi Italia, Europa, Catania, Marina di Modica, provincia di Ragusa
Organizzazioni Vincenzo Bellini, Mono Beach Club
Argomenti musica

14/mar/2012 20.44.58 S Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il suo primo cd da leader si intitola “A long journey” ed è in distribuzione su tutti i digital store. La sua musica è in rotazione su radio web di diverse nazioni. E lo attende una tournèe che lo porterà in giro per l’Italia e l’Europa.

Al suo primo concerto in provincia di Ragusa, Nico Sapuppo, sassofonista catanese di nascita e modicano d’adozione da qualche tempo, salirà sul palco del Mono Beach Club di Marina di Modica venerdì 16 marzo alle 21,30. Ad accompagnarlo saranno Fabio Iacono (piano e tastiere), Filippo Di Pietro (basso) e Beppe Ripullo (batteria).

 

Classe ’66, dotato di una straordinaria sensibilità e di una tecnica eccellente, Sapuppo, con un sound black e un fraseggio brillante quanto lirico, è uno dei pochi compositori italiani di smooth jazz. Il suo linguaggio spazia dal jazz tradizionale al modern jazz senza trascurare qualche contaminazione blues e funky, alcuni echi mediterranei e un pizzico di elettronica.

Il risultato è una musica moderna e fortemente empatica, connotata da un gradevolissimo tocco “easy listening” che conquista a prima nota.

 

Avvicinatosi alla musica da autodidatta, Sapuppo comincia a suonare la chitarra e il pianoforte all’età di sei anni. Entra al Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania e scopre la passione per i fiati grazie allo studio del flauto traverso, ma sarà il sax a stregarlo.

Parallelamente agli studi classici, infatti, ascolta Lester Young, Sonny Rollins, Dexter Gordon, e ancora, Michael  Brecker e Bob Berg con cui terrà dei seminari di perfezionamento.

Con il sax esplora terreni jazz, blues e funky, ma sarà l’interpretazione di Dexter Gordon in “Round midnight” di Bernard Tavernier - film del 1986 ispirato alle vite di Lester Young e Bud Powell - a segnare la svolta decisiva in direzione del jazz.

E proprio a Dexter Gordon, che per l’interpretazione di Dale Tuner/Lester Young meritò una candidatura all’Oscar come attore protagonista, Sapuppo ha dedicato una delle sue prime composizioni: “Yellow moon”, scritta a 14 anni e contenuta in “A long journey”.

Anche in età adulta Sapuppo si è fatto ispirare dalle immagini cinematografiche e nel 2006 ha firmato le musiche e gli arrangiamenti di “Benvenuta Provvidenza”, musical che racconta i retroscena del film “La terra trema” di Luchino Visconti, capolavoro del neorealismo ispirato a “I Malavoglia” di Giovanni Verga.

 

Realizzato nel pieno della maturità artistica, “A long journey” è un lavoro solido e senza sbavature che beneficia dei tanti anni di live e della lunga carriera di Sapuppo, che del cd è autore, arrangiatore, interprete e produttore.

 

Il concerto è a ingresso gratuito. Per via dei posti limitati, è gradita la prenotazione alla reception del Beach Club: 338 7291550.

 

Modica 14 marzo 2012
 
Ufficio stampa
Stefania Pilato
3347445786

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl