Con la direzione artistica di due campani, l'OstiaFilmFest, riscuote successi al di sopra di ogni più rosea aspettativa.

21/giu/2012 12.09.21 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un parterre di grandi nomi della cinematografia ha decretato il gran successo ottenuto dalla III edizione dell' OstiaFilmFest, svoltasi nella cittadina laziale dal 6 al 9 giugno. Interessante anche lo scopo della manifestazione che intende, oltre a dare importanti riconoscimenti ai più affermati personaggi del cinema, promuovere Il progetto nato su proposta del professor Giacomo Mangiaracina, uno dei maggiori esperti italiani nella lotta contro il fumo per condurre una campagna contro la nocività del fumo, prendendo il merito di essere il primo Festival Smoking Free. La kermesse cinematografica del litorale romano, ospitata al Cineland e diretta da Francesco Cinquemani, con la con la collaborazione di Roberta Garzia e Roberto Ciufoli, nella sua serata conclusiva all’insegna del glamour e della bellezza ha visto la premiazione delle talent Margareth Madè e Anita Kravos e di due giganti che hanno fatto la storia del cinema, il truccatore delle dive, Franco Freda, e il montatore Roberto Perpignani, reduce dal successo del film dei fratelli Taviani “Cesare non deve morire”.

La presenza di autori, registi, autorevoli firme e orgoglio del nostro cinema, tra i quali due protagonisti indiscussi, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, reduci dal successo della più importante kermesse cinematografica del mondo che, con una sola affermazione La differenza tra Los Angeles e Ostia? Nessuna. Quello che conta è l’amore per il cinema. Anzi il mare di Los Angeles è più freddo!”, ricca di significato ed esempio di stile, hanno voluto gratificare tutti coloro che amano il cinema e lo promuovono, anche con piccole iniziative, ma quasi sempre con grandi sacrifici. La coppia, oltre al riconoscimento del Festival, un’opera artigianale realizzata appositamente per il festival dal maestro Valentino Battista, ha anche ricevuto il “Premio Speciale Bulgari” per essere “realizzatori di scenografie gioiello ed eccellenza del cinema italiano nel mondo”. Una manifestazione ricca di impegni e sacrifici di persone che amano veramente questo settore artistico , quella dell' OstiaFilmFest, che se pur giovane continua a crescere riscuotendo successo ed eco favorevole in Italia e dall'estero, anche attraverso la passione con la quale viene realizzata dagli organizzatori e fra questi spiccano i nomi di due campani ed ad uno di essi, Ugo Sorrentino (Direttore Marketing), abbiamo rivolto un'intervista.

A Sorrentino abbiamo chiesto il suo legame al festival e lui ha risposto: “Sono molto legato alla mia terra d'origine e cerco di inserire Napoli, una città dalle tante risorse intellettuali, artistiche e storiche in ogni mio lavoro che intraprendo come in questo festival festival nel quale occupo l'importante ruolo della comunicazione come ricerca sponsor e marketing. Nella precedente edizione, in collaborazione con la Provincia di Napoli, abbiamo portato avanti la candidatura del Vesuvio fra le sette meraviglie mondiali naturali, il Vulcano campano figura infatti tra le 28 bellezze mondiali arrivate in finale. L'iniziativa è stata promossa realizzando anche uno spot del quale io ho scritto i testi ed in cui il testimonial d'eccezione (a titolo gratuito) è stato Peppino di Capri, che ha indicato il Vesuvio come simbolo perfetto dell'Italia, ricca di storia, arte , bellezze architettoniche e tante altre cose valide ancora”.

Continuando l'intervista abbiamo chiesto una personale impressione sull'andamento dell'Ostia Film Festival e Sorrentino ha detto”Quest'anno la kermesse è andata molto bene, perchè abbiamo avuto la presenza di ospiti prestigiosi che hanno attratto una grande presenza di pubblico, abbiamo avuto una grande attenzione dei quotidiani locali, nazionali e tantissimi network anche internazionali. Fra gli ospiti abbiamo avuto Ferretti e Lo Schiavo che sono italiani che più hanno vinto oscar in assoluto, e poi ancora Michele Placido, Claudio Santamaria e questo è un merito essendo una organizzazione indipendente da tutti e che non riceve contributi istituzionali perchè questo è un evento che costruiamo e portiamo avanti con le nostre forze e ovviamente con il contributo di qualche sponsor privato”

Per ultimo alla domanda su personaggi napoletani presenti al festival l'imprenditore intervistato ha fatto notare: “abbiamo ottenuto la partecipazione del grande artista partenopeo Valentino Battista, che ha realizzato le opere in legno con uno specchio dal nome “You” con le quali .sono stati premiati i partecipanti a questa edizione del l'OstiaFilmFest e che sono stati molto apprezzati per la loro originalità fra l'altro anche da Ferretti e Lo Schiavo (che sono architetti). Con il particolare premio, il maestro Battista ha voluto dare, con lo specchio inserito nella sua creazione, all'assegnatario, la possibilità di ammirare, in questo, il proprio volto provato dalla gioia nel riceverlo, perchè come sempre avviene questa espressione di felicità viene vista e notata solo dal pubblico che assiste allo spettacolo”. L'incontro con Sorrentino si è concluso con un riferimento alla prossima edizione del festival che ha detto: ”Siamo cresciuti, continuiamo a crescere e quindi programmiamo la prossima edizione di questo festival con la speranza di poter avere anche un supporto dalle istituzioni, per portarlo sempre più in alto con il nostro impegno al quale da napoletano do tutto il mio lavoro per poter fare essere sempre più e sempre meglio presente la mia Napoli, con la speranza di poter contribuire anche alla diffusione dell'immagine della Campania e del suo turismo”. L’elenco delle stelle che hanno partecipato a quest'ultima edizione si allunga con altri nomi di presenti (e premiati) come: Claudio Santamaria, per la sua straordinaria performance in Diaz, due registi doc, Carlo Lizzani, che ha annunciato l’imminente uscita del suo libro ”il giro del mondo in 35mm”, pubblicazione che in contro copertina indica tutti i luoghi che lo hanno ospitato, e Michele Placido, attualmente impegnato sul set del film “Viva l’Italia” di Massimiliano Bruno e Edoardo Falcone, che ha voluto sottolineare il suo affetto e legame per Ostia che frequenta “quasi ogni fine settimana”.

Fra i numerosi interpreti emergenti, autori, produttori e registi, che non hanno voluto far mancare la loro presenza all'evento ostiense 2012, troviamo i Manetti Bros, Cristian Marazziti, Michele Alhaique, Paco Rizzo, Fabio Ferrante, Claudia Federica Petrella, Saverio Di Biagio, Alberto Leotti ed altri.

Giuseppe De Girolamo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl