cs spettacolo 23 giugno Banda di Quinnipak

21/giu/2012 11.49.43 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Citt di Bassano del Grappa

Comunicato stampa


LA MUSICA DELLA BANDA DI QUINNIPAK AL CASTELLO DEGLI EZZELINI

Sabato 23 giugno alle ore 21.30 sul palco dell’Ortazzo, i musicisti si esibiranno in un vasto repertorio che spazia dalla provincia italiana alla tradizione internazionale

Proseguono gli appuntamenti curati dall’Assessorato ai Servizi alla Persona nell’ambito della programmazione di Giugno al Castello con la seconda serata dedicata alla musica come luogo di scambio, di crescita, comunicazione e divertimento.

Sabato sera salir sul palco la Banda di Quinnipak, composta da ragazzi e adulti con disabilit che, in un’ottica di inclusione sociale - ha aperto e coinvolto nel progetto anche volontari e musicisti esperti, divenendo cos testimonianza concreta di percorsi integrati tra disabili e persone normodotate, in un rapporto paritario che diviene occasione si scambio, crescita e divertimento.
La serata inizier all’insegna di una danza di benvenuto e di brani di origine veneta e friulana per proseguire con parti tratte dalla tradizione europea ungherese, scozzese, greca ma non solo. I musicisti si esibiranno in partiture statunitensi e medioevali concludendo con sonorit irlandesi.

Il complesso nasce da un progetto iniziato nel 2009 con il coinvolgimento di alcune associazioni bassanesi, tra le quali sono ancora presenti Associazione Anffas Onlus (capofila), Fattoria Sociale Conca d’Oro e Associazione ABC, nell’intento di creare una proposta per il tempo libero dove le persone vengono coinvolte attraverso la musica. Nel corso della sua storia, la Banda, si via via sviluppata in tutte le sue forme attuali: la banda dei bambini, la banda degli adulti, il coro e i ballerini. Il nome si ispira al libro di Alessandro Baricco “Castelli di Rabbia” dove, tra le righe si legge: “La Banda di Quinnipak una cosa strana e un po’ bizzarra: ogni suonatore porta se stesso e il suo suono. E’ facile entrare nella Banda, il difficile farla suonare, danzare e cantare, mettere insieme i pezzi, dare a ciascuno il giusto valore e fare nello stesso tempo una musica fatta da ognuno e da tutti insieme. Nella Banda ognuno pu efficacemente sperimentarsi nella prassi del suonare, del cantare e del danzare: ciascuno pu far emergere il proprio talento”.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.
In caso di pioggia, rinvio a marted 26 giugno sempre alle 21.30.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl