rialtosantambrogio: apertura stagione teatrale

06-68133640www.rialtosantambrogio.org ufficio stampa valentina cisbani 335/8029573 - veronica della scala 349/1318461 Inviamo di seguito il comunicato sulla prossima stagione teatrale 2006/2007 e in allegato il comunicato stampa del primo spettacolo in programmaRingraziandoVi dell'attenzione, Vi invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni e chiarimenti COMUNICATO STAMPA28 settembre 2006riapertura della stagione teatrale al rialtosantambrogio IN ALLEGATO IL COMUNICATO RELATIVO AEstà bien - esplosione duedal 28 Settembre al 1 Ottobre di e con Milena Costanzo e Roberto Rustioniuno studio ispirato a Rodrigo Garcia - Costanzo / Rustioni -- associazione olinda di milano -- Short theatre festival - STAGIONE TEATRALE 2006-2007(SETTEMBRE - GIUGNO)alrialtosantambrogio In uno spazio aperto di espressioni e sperimentazioni culturali come il Rialtosantambrogio, non è semplice dare vita a una programmazione teatrale in grado di venire incontro alle esigenze di ricerca degli artisti, alle curiosità del pubblico eterogeneo che vive e fa vivere lo spazio, alla coesistenza di attività artistiche diverse, stimolo all'ibridazione e al dialogo ma anche fonte di dilemmi di carattere tecnico.

13/set/2006 18.10.00 rialtosantambrogio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
rialtosantambrogio
via s. ambrogio, 4 - Roma
tel. 06-68133640
www.rialtosantambrogio.org
ufficio stampa
valentina cisbani 335/8029573 - veronica della scala 349/1318461

 
Inviamo di seguito il comunicato sulla prossima stagione teatrale 2006/2007 e in allegato il comunicato stampa del primo spettacolo in programma
RingraziandoVi dell'attenzione, Vi invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni e chiarimenti
 

COMUNICATO STAMPA
28 settembre 2006
riapertura della stagione teatrale al rialtosantambrogio
 
IN ALLEGATO IL COMUNICATO RELATIVO A
Està bien - esplosione due
dal 28 Settembre al 1 Ottobre
 
di e con Milena Costanzo e Roberto Rustioni
uno studio ispirato a Rodrigo Garcia

 

- Costanzo / Rustioni -

- associazione olinda di milano -

- Short theatre festival -

 


 

STAGIONE TEATRALE 2006-2007

(SETTEMBRE - GIUGNO)

al

rialtosantambrogio

 

In uno spazio aperto di espressioni e sperimentazioni culturali come il Rialtosantambrogio, non è semplice dare vita a una programmazione teatrale in grado di venire incontro alle esigenze di ricerca degli artisti, alle curiosità del pubblico eterogeneo che vive e fa vivere lo spazio, alla coesistenza di attività artistiche diverse, stimolo all’ibridazione e al dialogo ma anche fonte di dilemmi di carattere tecnico.

Negli ultimi anni le proposte di spettacoli e performance che arrivano al Rialto sono in costante crescita (non solo numerica), tanto che è ormai diventato impossibile inserirle tutte. Si è imposta la necessità di una selezione. Ma sulla base di quali criteri? Anzitutto il Rialto non è un teatro, quindi una scelta puramente estetica ci è sembrata impropria. Restando saldamente “schierati” dalla parte del teatro di ricerca, un teatro che per vocazione non è riducibile a una sola voce, o filone, o gusto estetico, abbiamo tentato di esplicitarne quelle che - secondo noi - sono le dinamiche principali che lo attraversano. “Dinamiche” che non sono idee platoniche, astratte e granitiche, ma immaginari, linguaggi e tecniche che già dalle proposte che ci sono arrivate si delineavano come aree d’interesse privilegiate.

Il passo successivo è stato di rendere leggibile al pubblico questa riflessione, disseminando la stagione di appuntamenti che raggruppassero il lavoro di artisti che autonomamente (e a volte con linguaggi e approcci diversissimi) hanno lavorato lungo percorsi simili. Creando, laddove possibile, ambientazioni in cui il confronto e lo scambio tra gli artisti - e tra questi e il pubblico - trovano terreno fertile.

In alcuni casi abbiamo semplicemente proseguito su percorsi e collaborazioni già avviate, come con la rassegna Gli occhi della memoria, giunta alla sua terza edizione, che quest’anno vede tra gli altri gli spettacoli di Alessandro Langiu, dei pugliesi Armamaxa e di Teatro Botanico (in collaborazione con Cada Die teatro). Uno sguardo su teatro e memoria oltre gli schemi della narrazione.

Giunge al terzo anno consecutivo anche la collaborazione tra Rialto e UbuSettete!,  la Fiera di alterità teatrali romane organizzata dall’omonima fanzine. Appuntamento che come pochi altri è riuscito a creare - nell’ambito dell’autoproduzione - un clima festivaliero e di scambio, UbuSettete! è un osservatorio privilegiato sui fermenti delle generazioni teatrali romane più recenti. A novembre festeggia la sue edizione numero cinque: non a caso il fischio d’inizio lo darà il party d’inaugurazione, animato dagli artisti del festival, in collaborazione con BlueRoom.

Marzo si conferma un mese dedicato alla parola. Dramorama, rassegna di nuovi approcci alla drammaturgia, è dedicata a quegli artisti che impostano il loro lavoro a partire da una costruzione testuale ben strutturata, ma che non si limitano alla mera rappresentazione del testo. Spesso si tratta di autori-attori, come Andrea Casentino e Daniele Timpano, ospiti della passata edizione, o di collaborazioni ben collaudate, come nel caso di Teatro Minimo. Al suo secondo anno, Dramorama propone tre “soli” [Oscar De Summa, Rafaele Morellato-Lampis e Gabriella Rusticali su testo di Azzurra d’Agostino] e uno spettacolo con più personaggi [CapoTrave].

Seconda edizione - sempre in maggio - anche per Body Shot, festival dedicato al corpo, elemento principale della costruzione scenica per artisti come Nanou, Caterina Genta, Biancofango, Denoma. Spettacoli di teatro danza e performance di movimento, ma anche creazioni sceniche impostate sulla voce, elemento corporeo/incorporeo.

Due percorsi completamente nuovi sono Mekanè e Y, rispettivamente a febbraio e ad aprile. Il primo, percorso di “visioni sceniche e macchine teatrali”, è dedicato a quelle formazioni in cui la costruzione sceno-tecnica diventa l’elemento principale dello sviluppo poetico-drammaturgico. Un approccio alla scena che è spesso contaminato di suggestioni prese in prestito dall’architettura. Le quattro compagnie in rassegna - Santasangre, Teatr’aria, Index Muta Imago e Teatro delle Apparizioni - creeranno, la settimana precedente al debutto, delle istallazioni all’interno dell’appuntamento musicale del sabato sera, confrontandosi con un pubblico eterogeneo e non strettamente teatrale.

Y è invece dedicato alla scena al femminile sotto ogni punto di vista. Attrici, autrici e registe proporranno un punto di vista che è molto di più che una “prospettiva di genere” nella costruzione della propria poetica. Tra le artiste in programma, Iaia Forte, Simona Senzacqua, il gruppo milanese Dionisi.

Al di fuori di questi sei percorsi, troveranno spazio proposte teatrali di vario tipo, dalle collaborazioni consolidate (legate alla formula della “coproduzione”) a quelle più recenti. Da Roberto Rustioni, che apre la stagione, all’Accademia degli Artefatti, che la chiuderanno, passando per il trio Sinatti-Speziani-Gabrielli prodotto da Fattore K, l’attenzione è stavolta puntata sul percorso delle compagnie e sulla loro storia.

 

Ultimo tassello, non per importanza, è il terzo anno di esistenza di ZTL - zone teatrali liberi, la rete degli spazi indipendenti della cultura romana, che conta quest’anno due nuove realtà: l’Angelo Mai e il Kollatino Underground. Una sinergia di grande importanza, in grado di creare un circuito del teatro indipendente che dà forza a tutti, artisti, spettatori, strutture. Spesso uno spettacolo che debutta come studio in uno spazio, prosegue il suo percorso di maturazione negli altri. Quando uno spazio non riesce ad accogliere una proposta valida, fare da ponte con le altre strutture è una prassi già consolidata da tempo. Ma quest’anno ZTL ha deciso di non fermarsi qui. Per la primavera c’è in serbo una sorpresa. Restate sintonizzati.

                                                                            

 

Calendario riassuntivo dei progetti citati

 

DAL 4 AL 15 NOVEMBRE 2006

UbuSettete! - Fiera di alterità teatrali romane

 

DAL 11 AL 22 DICEMBRE 2006

Gli occhi della memoria - rassegna di teatro di racconto sociale

 

FEBBRAIO 2006

Mekanè

percorso di “visioni sceniche e macchine teatrali”

 

MARZO 2007

Dramorama - drammaturgie del contemporaneo

 

APRILE 2007

Y

Scena al femminile

 

MAGGIO 2007

Body Shot, corpo e movimento - rassegna di teatro e danza

 

  

www.rialtosantambrogio.org

www.ztl.roma.it

 


rialtosantambrogio
via Sant’Ambrogio, 4 (Roma)
tel. 06.68133640 - info@rialtosantambrogio.org
www.rialtosantambrogio.org
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl