rialtosantambrogio: dal 12 dicembre MEMORIA E CONTEMPORANEITA'

27/nov/2006 21.49.00 rialtosantambrogio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
rialtosantambrogio
via s.ambrogio, 4 - Roma
tel.: 06-68133640
www.rialtosantambrogio.org
ufficio stampa
veronica della scala 3491318461 - valentina cisbani 3358029573

COMUNICATO STAMPA 
 
Rialtosantambrogio
con il contributo della Regione Lazio - assessorato alla cultura, spettacolo e sport
presenta

“Contemporaneità della memoria”
una rassegna teatrale, un contest/festival di musica e arti elettroniche sperimentali, un convegno, una mostra
 
dal 12 al 30 dicembre 2006
al rialtosantambrogio

 
Il progetto “Contemporaneità della memoria” si svolgerà dal 12 al 30 dicembre 2006 presso il Complesso Monumentale di S. Ambrogio alla Massima, a Roma, nel cuore dell’ex-ghetto ebraico, luogo ricco di memoria e storia, gestito e rifunzionalizzato dall’Associazione Rialtoccupato dal marzo 2000.
Il progetto ha l’obiettivo di approfondire e di ricercare nuove chiavi di lettura del rapporto tra memoria e contemporaneità, attraverso i diversi linguaggi dell’arte contemporanea, proponendo una rassegna teatrale dal titolo “Gli occhi della memoria”; una mostra dal titolo “Memoria: tracce”, in cui sei artisti sono chiamati a rapportarsi con il tema della memoria attraverso le diverse e specifiche sensibilità; un convegno sulla rifunzionalizzazione dei forti militari dismessi a Roma, recuperando così elementi storici alla fruizione contemporanea; ed infine l’unico contest/festival nazionale di musica e arti elettroniche sperimentali “Live!iXem 06” ideato e curato da Antitesi,  in cui tradizione e innovazione si fondano dialogando attraverso nuove forme di sperimentazione e ricerca e attraverso l’uso creativo delle nuove tecnologie di comunicazione.
 
 
PROGRAMMA
 
da martedì 12 a giovedì 21 dicembre 2006
“Gli occhi della memoria”
rassegna di teatro di racconto sociale - Terza edizione
spettacoli ore 21:00 e 22:00
 
La rassegna Gli occhi della memoria giunge alla sua terza edizione, confermandosi come appuntamento ormai acquisito dell’associazione Rialtoccupato, a conferma dell’importanza di una riflessione “altra” sull’elaborazione della memoria rispetto al linguaggio teatrale.
Partecipano alla rassegna le compagnie: Armamaxa con MAMMA LI TURCHI, Battello Ebro con SCIAME - Didattica del militante, Gaspare Balsamo con CAMURRIA, Teatro Botanico con TRABALLANDO, Alessandro Langiu con DI FIGLIO PADRE, DI FIGLIA MADRE
 
 
domenica 17 dicembre ore 18:00
tappa conclusiva di
Live!iXem 06 - 3^ Edizione
Contest/Festival di musica e arti elettroniche sperimentali
 
in collaborazione con 
associazione culturale ANTITESI
con il supporto di  
Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, del Fondo di Cultura dei Paesi Bassi
e di
Gaudeamus, Donemus, Dutch Jazz Connection
        
L’associazione ANTITESI ha rinnovato anche quest’anno, con la collaborazione del Rialtoccupato,  la formula del concorso e del festival ormai riconosciuti come imprescindibili punti di riferimento nella scena della musica e delle arti elettroniche sperimentali nazionali ed internazionali.
Dodici tra artisti e gruppi italiani si esibiranno in una maratona di live sets a partire dalle 18:00 fino a notte, davanti ad una sempre rinnovata giuria di prestigio composta da artisti internazionali tra cui Edwin Van Der Heide, Thomas Ankersmit e Domenico Sciajno, curatore e direttore artistico del Live!iXem. Grazie al sostegno dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, del Fondo di Cultura dei Paesi Bassi e del Gaudeamus, Donemus, Dutch Jazz Connection, anche i due artisti olandesi saranno ospiti dal vivo e si esibiranno sul palco del Live! iXem 06.
 
media partner per Live!iXem 06:  NEROmagazine
 
lunedì 18 ore 17:30 - CONVEGNO
“La cinta dei Forti Militari dismessi a Roma tra storia e rifunzionalizzazione”
 
L’obiettivo del convegno è quello di avviare una discussione su come restituire alla fruizione quotidiana elementi forti di memoria storica che hanno caratterizzato la città di Roma.
Il sistema dei quindici forti militari, nati a fine Ottocento ai limiti della città per la sua difesa, rappresenta oggi un luogo da ripensare e rifunzionalizzare nella prospettiva di un loro riutilizzo.
 
Partecipano tra gli altri i Sottosegretari alla Cultura On. Danielle Mazzonis e alle Finanze On. Paolo Cento

 
Lunedì 18 ore 21:00 inaugurazione della mostra
“MEMORIA: tracce” e “TransDadaExpress” concerto/performance di Alvin Curran
 
in collaborazione con COMPLUS EVENTS    
 
Il progetto Memoria: tracce, a cura di Piero Pala, coinvolge sei artisti contemporanei negli spazi interni e antistanti al palazzo di Sant’Ambrogio alla Massima.
 
Alcuni - Baldo Diodato, Alvin Curran - si contraddistinguono per l’uso di materiali preesistenti, altrimenti sottratti all’oblio.
Gli altri - Donato Piccolo, Massimo Drago, Mauro Rombi e Giacinto Occhionero - si soffermano sulle impronte lasciate dall’essere umano e dalla natura, che si sedimentano nel tempo sul corpo e sul territorio.
 
Gli artisti partecipanti sono: Elisabetta Abbondanza, Alvin Curran, Baldo Diodato, Massimo Drago, Mauro Rombi, Giacinto Occhionero, Donato Piccolo.
 
Mostra aperta fino a sabato 30 dicembre
orario di apertura: mostra visitabile in contemporanea e compatibilmente alle iniziative in programma
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl