Domani 23/07 inaugurazione: Da vico del "piscio" a Gallerija all'aperto: la città che cambia

22/lug/2014 12.38.52 Kestè Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'inaugurazione è prevista per domani sera alle ore 21:00. 
Oggi iniziano i lavori di pulizia e pitturazione.
Si prega di sostenere l'iniziativa come possibile. 
Alle ore 18:00 l'assessore Nino Daniele ha promesso che ci
sarà e pitterà le mura con gli organizzatori! 


Comunicato Stampa a cura di 
Fabrizio Caliendo
3392069868


Da vico del “piscio” a Gallerija all’aperto: la città che cambia

Martedì 22 e mercoledì 23 luglio, presso Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli,
Il Kestè, in collaborazione con l'associazione Artèteka lancia l'ennesima sfida:
Trasformare il celebre vicolo di San Giovanni Maggiore Pignatelli, da anni famoso solo per atti di violenza e per essere un bagno pubblico, in una galleria/museo all'aperto.
Il 22 e 23 luglio è previsto il primo evento che servirà inoltre a girare un video per lanciare la piattaforma crowdfinding internazionale che, se vincente, finanzierà il progetto.
Il vicolo sarà allestito ed ospiterà la prima mostra con il tema "about peace".
Invitati ad esporre e partecipare tutti gli artisti e cittadini napoletani. 
Gli organizzatori cercano testimonial a supporto del progetto.
L’amministrazione: “Ci saremo”


Viene "stravolto" un vicolo che storicamente è stato utilizzato come bagno pubblico e costantemente pulito dal Kestè.
La sua destinazione d'uso verrà modificata in una Gàllerija d'arte all' aperto!
Questo grazie al Kestè e al crowdfunding che lancerà nel prossimo settembre.
Il 22/23 luglio verrà realizzata la mostra "numero zero" che servirà a girare un video per la diffusione del progetto: si riprenderanno tutte le fasi di pulizia e preparazione
e si documenterà il cambiamento del vicolo, raccogliendo inoltre testimonianze a supporto del progetto.
Il video sarà montato e, insieme al sito, alle pagine dei social network e agli eventi di promozione del progetto, farà parte degli strumenti necessari per raggiungere l'obiettivo:
recuperare i fondi necessari per far sì che la Gallerija diventi un progetto concreto e quotidiano.
Questo per trasformare un luogo che per anni è stato maleodorante e pericoloso, anche a causa dell'assenza di bagni pubblici nella zona, e al poco senso civico di molti giovani napoletani. 
Non solo uno "spot" dunque, ma un concreto cambiamento di un luogo che resta il "neo" di uno spazio meraviglioso, Largo San Giovanni Maggiore con la omonima Basilica, la Cappella Pappacoda e palazzo Giusso.

L'esposizione "numero zero" avrà come tema: "About Peace", proprio perché nel vicolo, per anni luogo di violenza, si possa parlare di pace, quella pace che questa città merita.

From "piss" to "peace" l'ironico slogan lancio della prima esposizione

Il 22 luglio dalle ore 17:00 inizieranno le grandi manovre: pulizia, disinfezione, pitturazione del vicolo. Sarà montato l'impianto elettrico e saranno predisposti i sostegni per  esporre i contributi artistici.
Il 23, sempre dalle 17:00, verranno allestiti gli spazi.
Alle ore 21:00 si accenderanno i fari della galleria sulle opere,
si suonerà dal vivo in un mini palco e chi vorrà potrà portare la sua testimonianza artistica.
Un pensiero, foto, canzone, poesia, video "about peace"!


Con questa nuova iniziativa si potranno anche recuperare fondi per la manutenzione di Largo San Giovanni Maggiore, già affidata nel 2009 al Kestè e ad Artèteka dal Comune di Napoli per "meriti di resistenza civile".

L'invito degli organizzatori è di aderire attivamente e portare un proprio contributo artistico.
Si chiede inoltre di invitare testimonial a lasciare il loro messaggio di sostegno, per la piattaforma che sarà lanciata da Londra a livello internazionale.

Primi testimonial i musicisti ed amici del Kestè: Claudio Domestico, leader degli Gnut e Dario Sansone, dei Foja.
Conosciutisi proprio al Kestè e autori del progetto inedito Tarall & Wine, suoneranno alcuni brani proprio nel vicolo. 
Tra gli artisti sarà presente il “Circo dei Tatuatori”, un gruppo di tatuatori/artisti che hanno fatto del Kestè la loro sede di eventi.

Il Comune e la II Municipalità sostengono in pieno il progetto ed invitano la cittadinanza ad aderire.
Così l'Assessore alla Cultura Gaetano Daniele: 
"Esprimo il pieno sostegno all'iniziativa e rinnovo l'impegno dell'assessorato ad essere parte attiva per la sua realizzazione.
Appoggio da sempre tutte le azioni che mirano all'affermazione della legalità e confermo che saro presente alla manifestazione del 22/23 luglio."



Per aderire all’iniziativa del 22/23 o per iniziare a sottoporre un progetto di allestimento, è possibile scrivere da subito all'indirizzoexpo@keste.it

Su Facebook è possibile trovare il progetto digitando Kestè Gallerija 

Su Youtube è disponibile il video promozionale: "Da vico del piscio a Gàllerija d'arte"

Su Campania su Web una intervista a Fabrizio Caliendo, ideatore del progetto. 


E' gradito un contributo volontario per finanziare le spese di produzione e di preparazione per questi importanti passi iniziali. Un karusiello nel vicolo raccoglierà i primi fondi. 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl