a Bassano Bmotion ai blocchi di partenza

12/ago/2014 13.46.45 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
presentato stamane in conferenza stampa la nuova edizione di Bmotion, il segmento dedicato ai linguaggi del contemporaneo di Operaestate Festival



DAL 21 AL 30 AGOSTO A BASSANO DEL GRAPPA ? DI SCENA IL CONTEMPORANEO

(Bassano del Grappa) B.motion ? il progetto di Operaestate Festival Veneto (Bassano del Grappa - VI) dedicato ai linguaggi del contemporaneo nella Danza e nel Teatro. Dal 21 al 30 agosto il programma 2014 ospiter? 35 appuntamenti di cui 17 in prima nazionale.

Il meglio della scena nazionale ed europea con un focus dedicato all'Olanda. Molti degli artisti in cartellone sono sostenuti e coinvolti nelle diverse progettazioni del CSC/Centro per la Scena Contemporanea di Bassano. Generato dal festival ? attivo tutto l'anno con programmi di residenza, formazione e sostegno ai talenti pi? innovativi. Il valore del lavoro svolto ? stato riconosciuto anche dall’Unione Europea con l’assegnazione di ben 7 progetti, 3 conclusi nel 2013 e 4 ancora attivi.

L'edizione 2014 prosegue con forte convinzione la sua azione di analisi e di approfondimento attorno ai linguaggi del contemporaneo, perfettamente rappresentata dai numerosi progetti sostenuti e dai giovani artisti ospitati. Invariata la formula con una prima parte dedicata alla danza contemporanea e la seconda al teatro di ultima generazione. Sulla scena i migliori artisti del territorio si alternano a presenze europee vitali e fuori degli schemi. Come sempre non manca lo spazio per la riflessione e lo studio, con la presenza della giovane critica e di operatori nazionali ed internazionali. Per loro sar? anche possibile seguire una serie di meeting per approfondire aspetti artistici e gestionali, con una particolare attenzione alla progettazione europea, dove il festival continua ad ottenere risultati di grande rilievo.

Il cartellone di B.MOTION DANZA ospita i tanti mondi che contiene il corpo di un danzatore: mondi di corpi immaginari e simbolici, visibili e invisibili. Perch? della danza non resta nulla di materiale, ma le visioni che offre, lasciano vedere attraverso. E’ questo che ci lasceranno vedere i diversi artisti che arriveranno a Bassano da molti paesi del mondo. Impegnati a raccontare con i segni dei corpi un invisibile che riconosceremo bene: ? quello delle relazioni, personali e politiche, delle identit?, affermate e negate, dell’essere e dello stare, qui e ora, in questo mondo complesso e unico, di tante pesantezze e di altrettante levit?. E’ anche l’occasione per un focus speciale sulla scena olandese, grazie al progetto “Olandiamo in Veneto” promosso dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e dal Performing ArtsFund NL. Oltre che vetrina delle migliori produzioni scaturite dai progetti europei del festival. Quest’anno inoltre parte per la prima volta la Summer School, che, in collaborazione con la rete insegnanti danza contemporanea NO LIMITA-C-TIONS propone un ricco programma di appuntamenti di formazione per danzatori e coreografi. Le proposte toccano molti linguaggi della danza, sono condotte da alcuni degli artisti e maestri pi? qualificati, offrono ai coreografi una immersione nella ricerca e nello studio della drammaturgia del movimento, sono rivolte a danzatori di diverse esperienze, dai professionisti ai pi? giovani, comprendono come parte del percorso la visione di spettacoli e incontri con gli autori.??

B.MOTION TEATRO invece indaga il tema dell’identit? e dell’appartenenza dando voce ad alcune comunit?. Il programma vuole intercettare realt? sociali e culturali tra le pi? disparate, che vanno dagli imprenditori in crisi, espressione di un disagio sociale spinto, agli immigrati di II e III generazione, testimoni di cosa vuol dire essere stranieri in patria, fino ad intercettare le diverse individualit? che scelgono di imprimere dei segni sul proprio corpo come espressione di s?. Ma anche i normali cittadini, ritratti nelle loro azioni quotidiane, prima decontestualizzate e poi ricollocate in palcoscenico. Senza dimenticare gli spettatori, chiamati in causa come performer di un teatro che supera se stesso e rinuncia alla presenza fisica dell’artista.

Proprio per questi ultimi, viene attivato B.audience, un percorso di visione guidata nella complessit? dei linguaggi del contemporaneo a cura de lo staff de Il Tamburo di Kattrin.
?
Riflettori puntati dunque su questo straordinario gruppo di giovani artisti, molti dei quali per la prima volta in Italia: Giorgia Nardin/Duda Paiva (nl)/NB Project (nl)/Yasmeen Godder (il)/Iris Erez (il)/Katja Heitmann (nl)/Maxence Rey/Betula Lenta (fr)/Francesca Foscarini/Elbers-Martini (nl)/Simona Bertozzi/Alexis Vassiliou (nl/cy)/Rosenfeld-King (nl)/Koen de Preter (bl)/Silvia Gribaudi/Alessandro Sciarroni/Silvia Gribaudi/Chiara Frigo/Tommaso Monza/Liat Waysbort (nl)/Connor Schumacher (nl)/Chris Haring (au)/Anagoor/Ilaria Dalle Donne/Fratelli Dalla Via /Ailuros-Color Teatri/Ivana Muller (fr)/Helen Cerina/Martin Schick (ch)/Timpano-Frosini/Deflorian-Tagliarini/Teatro delle Briciole/Bruno-Villano

Tutto il festival si svolge tra le due rive del fiume Brenta, coinvolgendo spazi teatrali e non. Possibilit? di soggiorni convenzionati e abbonamenti. www .operaestste.it Info e prenotazioni Biglietteria Festival tel. 0424 514214

--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl