domenica per la Cycling Dance spettacolo gratuito alle grotte di oliero

03/set/2014 16:59:08 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


DOMENICA 7 SETTEMBRE, ORE 16 GROTTE DI OLIERO – VALSTAGNA
RUDIS _RUOTE DI CONFINE SPETTACOLO DI DANZA INSERITO TRA GLI EVENTI DELLA CYCLING DANCE.

( Valstagna) Applaudito in anteprima al Mittelfest di Cividale, giunge ad Operaestate Festival per la Cycling Dance di domenica 7 settembre,  l’ultimo lavoro della compagnia di Arearea firmato da Marta Bevilacqua. Un racconto della Grande Guerra in una danza in sella a sette biciclette, nella particolare cornice delle Grotte di Oliero a Valstagna.

Lo spettacolo, ad ingresso libero, è solo uno degli appuntamenti in danza previsti per la Cycling Dance, l’evento unico nel suo genere, che prevede la disposizione di 60 danzatori lungo la ciclopista del Brenta, che collega  Bassano del Grappa e Borgo Valsugana, che “performeranno” dalle 11 alle 17.

Ruedis, è uno spettacolo  e al tempo stesso un progetto sostenuto dalla Regione del Friuli Venezia Giulia per la promozione e la realizzazione di manifestazioni ed eventi attinenti ai fatti della Prima Guerra Mondiale.

Un viaggio itinerante articolato in quattro scene collocate in diversi spazi del Parco delle Grotte. Partendo da "1913 secondo Duchamp", si prosegue con "Trincea", "Muto" e si conclude con "Orizzonti".
Gli Arearea, su telai del primo Novecento e incalzati da musiche dal vivo di ispirazione futurista, portano all'estremo l'elogio del dinamismo che ha spinto il mondo intero verso la guerra. In tutto questo frastuono, gli Arearea riescono sempre a trovare l'affermazione della vita, la pace e la bellezza dell'incontro con l'altro.

Le coreografie sono di Marta Bevilacqua che ha disegnato i movimenti per i sei danzatori, la stessa Bevilacqua, Luca Campanella, Roberto Cocconi, Valentina Saggin, Anna Savanelli, Luca Zampar. Le musiche originali sono di Leo Virgili e Gabriele Cancelli e sono eseguite dal vivo da loro due insieme con Marko Lasic.

"Il progetto, (…) ha già conquistato il pubblico del Mittelfest grazie alla danza contemporanea, potente e fisica più che mai e al contributo offerto alla coreografia dalle suggestioni provenienti dai grandi movimenti artistici del 1914, da Duchamp, agli sposi fluttuanti di Chagall, alle sonorità intonarumori di Luigi Russolo, fino alle tinte forti di Kokoschka." ( Fabiana Dalla Valle- ciritica per il messaggero veneto)

informazioni www.operaestate.it

--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl