Largo San Giovanni. Associazioni e artisti per rispondere allo scempio

LINK ARTICOLO SETT: SCORSA http://www.campaniasuweb.it/story/27405-tagliata-catena-largo-san-giovanni-maggiore-dito-puntato-contro-l-universit-l-orientale?fb_action_ids=10204256518204821&fb_action_types=og.likes Prontamente intervengono le associazioni Artèteka, Terra nova ed il Kestè chiudendo la piazza con un nuovo intervento al sistema di bloccaggio della catena, ridipingendo la facciata della Basilica di San Giovanni Maggiore e organizzando un evento di arte e sensibilizzazione.

Allegati

21/nov/2014 02:06:05 Kestè Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Largo San Giovanni. Associazioni e artisti per rispondere allo scempio


La scorsa settimana Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli era stato nuovamente violentato. Il catenaccio che assicura la catena ai pilastri di piperno che impedisce l’accesso al largo era stato tagliato e asportato. Le pareti immacolate, ridipinte da solo una settimana della Basilica di San Giovanni Maggiore, completamente imbrattate da orrendi segni e scritte realizzate da studenti/vandali.

LINK ARTICOLO SETT: SCORSA
http://www.campaniasuweb.it/story/27405-tagliata-catena-largo-san-giovanni-maggiore-dito-puntato-contro-l-universit-l-orientale?fb_action_ids=10204256518204821&fb_action_types=og.likes

Prontamente  intervengono le associazioni Artèteka, Terra nova ed il Kestè chiudendo la piazza con un nuovo intervento al sistema di bloccaggio della catena, ridipingendo la facciata della Basilica di San Giovanni Maggiore e organizzando un evento di arte e sensibilizzazione.

Giovedì 20 il primo passo: la chiusura della piazza che era immediatamente tornata ad essere un parcheggio. Le attività afferenti all’associazione Terra Nova "a Sud" si sono auto tassate ed hanno provveduto a finanziare l’intervento, dopo la ovvia autorizzazione della II Municipalità. Venerdì 21 invece si darà inizio alla ripitturazione delle mura della Basilica ed in qualche giorno il lavoro sarà completato. Il Kestè organizzerà, sempre per il 21 sera, una serata all’insegna del Wrtiting, ma non sulle pareti degli monumenti, bensì su delle sagome di treno a dimensione naturale con tanto di ruote e finestrini, realizzate per stimolare all’arte ma non quella distruttiva ed irrispettosa degli spazzi. Invitati alla serata, co-organizzata all’associazione “Circo dei Tatuatori”, che da mesi collabora con il Kestè anche sotto il punto di visto socio culturale, i Writers/Tatuatori: Giulio Demon Verdi, Ozon Tattoo, Korvo Korvuz Koraz, Giovanni Tre-P Giovannelli.


“Un quotidiano di eventi culturali e partecipazione, a partire dai giovani! Solo così potremmo realmente trasformare il Decumano del Mare e le piazzette e meravigliosi vicoli lungo lo stesso in una piccola Montmartre. E’ necessario che tutte le forza produttive diano una mano, nessuna esclusa. Si deve trovare il modo di dialogare e fare, non riproporre le stesse dinamiche eccentriche e deleterie della politica moderna", apostrofa il presidente dell’associazione Terra Nova e fondatore di Artèteka Fabrizio Caliendo.

Appuntamento dunque questa sera per una mano di bianco alla Basilica e colori e arte su finti Treni
di seguito il link all'associazione Terra Nova
https://www.facebook.com/pages/Terra-Nova-a-Sud/761071050572793?fref=ts


PRIMA E DOPO + INTERVENTO
ECCO LE FOTO DI PARCHEGGIO E CHIUSURA PIAZZA





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl