Priamàr centro ligure per la Lirica

19/giu/2007 17.49.00 Teatro Opera Giocosa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

DEBUTTA LA STAGIONE LIRICA AL PRIAMAR CON LA PRIMA VOLTA DELL’ORCHESTRA DEL CARLO FELICE GUIDATA DAL NUOVO DIRETTORE STABILE

 

 

La stagione estiva 2007 del Teatro dell’Opera Giocosa, organizzata all’interno della fortezza del Priamàr, si apre venerdì 22 giugno, alle ore 21:30, con un concerto sinfonico degno di grande nota. L’Orchestra della Fondazione del Teatro Carlo Felice sarà protagonista per la prima volta alla Fortezza del Priamàr, monumento oramai, grazie anche alla Regione Liguria, centro di eccellenza della lirica estiva ligure. Il concerto classico vedrà anche la prima uscita in veste ufficiale del nuovo direttore stabile del Carlo Felice: il maestro di origine spagnola Juanjo Mena. Accanto a lui un solista d’eccezione: Riccardo Agosti, primo violoncello della stessa orchestra.

 

Tante “prime volte” dunque, compreso il fatto che è la prima occasione in cui l’Opera Giocosa, Teatro di Tradizione di Savona, e il Carlo Felice, Fondazione Lirico-Sinfonica di Genova, collaborano alla realizzazione di un programma di spettacoli. I due sono i maggiori Enti che si occupano di lirica in Liguria, e tra i maggiori di tutto il Nord-Ovest. Se aggiungiamo che, forte di una convenzione firmata lo scorso anno, l’Opera Giocosa ha all’attivo una stretta collaborazione anche con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, annoverata presso il Ministero come l’unica Istituzione Concertistico-Orchestrale della stessa zona, si può ben comprendere come l’Ente savonese presieduto dal dottor Tito Gallacci si sia ormai posto come elemento prezioso per la ricerca e il sostegno, in prima persona, di un necessario ambito collaborativo tra le istituzioni musicali.

 

Il programma di questo concerto, all’insegna del classicismo viennese, vedrà un primo brano in omaggio al mondo della lirica: da “Le nozze di Figaro”, la prima delle “opere italiane” di Wolfgang Amadeus Mozart che debuttò nel 1786 a Vienna, ascolteremo la celebre e spumeggiante Ouverture, come degna apertura di tutta la stagione. Si proseguirà con quello che viene considerato uno dei più bei concerti per violoncello esistenti: il n.1 in Do maggiore di Franz Joseph Haydn. Riccardo Agosti avrà quindi modo di fare valere tutte le sue doti in questo brano. Per chiudere in bellezza il programma, non poteva mancare l’ultimo grande esponente della triade viennese, e cioè Ludwig van Beethoven, con la sua Sinfonia n. 5 in do minore op. 67. La celebre opera, di cui il primo movimento, “Allegro con brio”, sembra ben esemplificare molte delle caratteristiche compositive di Beethoven, fu composta tra il 1807 e il 1808. Lo stesso autore indicò nelle famose prime quattro note della sinfonia la rappresentazione del "destino che bussa alla porta". Da questo motivo si dipartono tutti gli sviluppi tematici del primo movimento. Il secondo movimento (Andante) introduce un clima di distensione, mentre gli ultimi due movimenti (Allegro-Allegro presto) non hanno soluzione di continuità, per arrivare ad un Finale, che appare il naturale punto di approdo di tutto lo svolgimento della sinfonia, chiudendo il brano nella luminosa, positiva, tonalità di do maggiore.

 

Juanjo Mena è stato direttore principale e direttore artistico della Bilbao Symphony Orchestra fino al 1999. Ha lavorato con le principali orchestre spagnole, come la Spanish National Orchestra (ONE), RTVE, Spanish National Youth Orchestra, e con le orchestre di Barcelona, Granada, Valencia, Malaga, Principado de Asturias, Communidad de Madrid, la Sinfonica del Valles, ecc.. In America ha diretto più volte la Baltimore Symphony Orchestra, in Europa è stato chiamato a dirigere le orchestre di Brasov, Bacau, Georgia, l’Orchestra de la Suisse Romande, la Rundfunk Sinfonieorchester di Berlino, la Bucharest Philharmonic, per non nominarne che alcune. In Italia, ha condotto L’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino e quella della Fondazione Teatro Verdi di Trieste.

 

La biglietteria della stagione estiva (ore 10-12 e 16-19, lun-sab) si trova presso il Teatro Chiabrera, tel 019/8485974. Nelle sere di spettacolo è attiva la biglietteria presso la Fortezza dalle ore 20.00. Info 019/821490

 

Alessandro Acquarone

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl