New Sounds Parlour: il salotto dei nuovi suoni

New Sounds Parlour: il salotto dei nuovi suoni Wonderous Stories & Arlequins presentano New Sounds Parlour - Il salotto dei nuovi suoni Giovedì 20 settembre 2007 Stazione Birra - Via Placanica 172 Morena (Roma) Ore 21 (apertura porte ore 20) www.stazionebirra.it On stage Fonderia - www.myspace.com/fonderia Yugen - www.myspace.com/yugenband + special guest Leonora - www.myspace.com/leparoledentro Presenti stand musicali INGRESSO LIBERO - INGRESSO LIBERO Per richiesta informazioni o prenotazione spazi stand ed espositori: wsmagazine@yahoo.it New Sounds Parlour - Il salotto dei nuovi suoni è il nuovo appuntamento ideato e coordinato da due delle realtà storiche della cultura musicale alternativa italiana: la rivista Wonderous Stories - www.wonderoustories.it e il portale Arlequins - www.arlequins.it.

11/set/2007 13.20.00 Synpress 44 - Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Wonderous Stories & Arlequins

presentano

New Sounds Parlour - Il salotto dei nuovi suoni

Giovedì 20 settembre 2007
Stazione Birra - Via Placanica 172 Morena (Roma)
Ore 21 (apertura porte ore 20)
www.stazionebirra.it

On stage

Fonderia - www.myspace.com/fonderia
Yugen - www.myspace.com/yugenband

+ special guest Leonora - www.myspace.com/leparoledentro

Presenti stand musicali

INGRESSO LIBERO - INGRESSO LIBERO
Per richiesta informazioni o prenotazione spazi stand ed espositori: wsmagazine@yahoo.it
 

 
New Sounds Parlour - Il salotto dei nuovi suoni è il nuovo appuntamento ideato e coordinato da due delle realtà storiche della cultura musicale alternativa italiana: la rivista Wonderous Stories - www.wonderoustories.it e il portale Arlequins - www.arlequins.it.
La rassegna nasce con l'obiettivo di (ri)creare momenti di incontro e di condivisione tra il pubblico e i giovani artisti che maggiormente si sforzano di produrre "nuovi suoni".
Per massimizzare la qualità e il confort dell'ascolto e della visione, ecco la scelta di un "salotto" adeguato, ovvero quella Stazione Birra - www.stazionebirra.it, che grazie al suo ampio palco e al suo eccellente impianto audio si è imposta in questi anni come uno dei migliori locali per musica dal vivo in Europa. Il tutto a ingresso gratuito e con la presenza in sala di stand del settore.
 

Fonderia

Stefano Vicarelli: piano, rhodes, hammond C3, clavinet, moog voyager, theremin, samples, beats, synthesizer
Emanuele Bultrini: electric & acoustic guitar, e-bow, guitar synth, oud, zither, shaker, live electronics
Luca Pietropaoli: trumpet, flugelhorn, cornetto
Federico Nespola: drums, percussion, table, samples, live electronics, drum programming
Claudio Mosconi: electric bass, double bass

Fonderia (2002 - Bizarre/BTF)
Re>>Enter (2006 - BTF)

Info e brani audio: www.myspace.com/fonderia - www.fonderia.biz

Mai nome fu più azzeccato per una band che sceglie la “fusione” degli stili musicali come propria bandiera, estremizzando quest’attitudine fino a forgiare nel proprio crogiolo qualcosa di assolutamente non classificabile e riconducibile al progressive rock più per il metodo che per il risultato [...] Stupisce Dubarcord: la citazione felliniana del titolo trova riscontro in un omaggio a Nino Rota, ma il piano elettrico ricalca nota per nota gli armonici di basso usati da Chris Squire come ossatura della sua The fish (Schindleria Praematurus), un omaggio nemmeno troppo velato! (Mauro Ranchicchio - Arlequins)

Settanta minuti di musica in cui il versante del “vecchio” prog è rappresentato dalle sfumature Crimsoniane che inevitabilmente fanno capolino di tanto in tanto (vedi in particolare la progressione travolgente di Dubbio II, con la chitarra di Emanuele Bultrini ispirata dal Fripp di Red), ma dove ogni brano è una scoperta nuova, con atmosfere jazzate e orientali a fare da filo conduttore e timbriche estremamente ricercate a impreziosire il tutto, come testimonia la presenza di strumenti come lo zither, il corno, il theremin, il mellotron e il mini moog (Paolo Carnelli - Wonderous Stories)


Re>>enter è un disco bello, diciamolo chiaramente, rock progressive nell’accezione ampia che gli veniva data negli anni 70. E’ un lavoro dove prog, jazz, funk, musica etnica e atmosfere reggae vanno a braccetto e non fanno a cazzotti. Tutte queste fila musicali che s’intrecciano nel telaio della Fonderia, invece di dare un risultato fastidioso, si presentano invece armoniche, diverse secondo l’angolazione da cui si guarda e che produrrà sensazioni diverse secondo chi sente.
(Antonio Piacentini - Arlequins)
 
Yugen

Paolo «Ske» Botta: piano elettrico, mellotron, organo, moog
Pietro Cavedon: pianoforte
Maurizio Fasoli: tastiere
Mattia Signò: batteria
Elia Mariani: violino
Francesco Zago: chitarra elettrica, chitarra classica, tastiere
Valerio Cipollone: clarinetto basso, sassofono soprano
 
Labirinto d'acqua (2006 - Altrock Production)
Info e brani audio: www.myspace.com/yugenband

...il RIO innanzitutto, quello di marca più cameristica legato alla scrittura intrisa di alchemici intrugli post-Henry Cow (assaggiare, ad esempio, la bizzosa Omelette norvegese) ma anche certa “classica esoterica” (Gustav Holst aleggia qua e là soprattutto nei densi chiaroscuri di Quando la notte di colse nel sonno) per non parlare dell’iconoclastia di un Erick Satie (del quale vengono riletti ben tre brani: Severe Reprimende, Danse Cuirassèe e Veritables preludes) senza tralasciare le prospettive seriali di Anton Webern. E non mancano neppure alcuni evidenti citazioni al prog più colto ed evoluto: oltre ai King Crimson più sinfonici citerei senza dubbio anche i Gentle Giant - vedi, ad esempio gli intricati fraseggi nell’incipit di Catacresi.
(Vincenzo Giorgio - Wonderous Stories)
 
E' come se un'orchestra da musica da camera si fosse fusa con un gruppo jazz, decidendo di fare una jam all'insegna dell'avanguardia, in cui l'unica regola sta nella creatività senza confini. Abbiamo quindi una specie di espressionismo sonoro in cui l'io creativo dei musicisti viene proiettato al di fuori del campo dell'inconscio e trasformato in musica. [...] L'album riesce a tenere l'ascoltatore in continua tensione e sempre sulla lama del rasoio, di sorpresa in sorpresa, fino ai conclusivi "Incubi concentrici" che ci regalano, con le loro seducenti spirali di ossessioni sonore, momenti di grande pathos, simili alla colonna sonora di un film surrealistico. E' RIO, è avanguardia, è musica da camera, è fusion è italiano è un capolavoro, forse non si era capito? Meglio scriverlo nero su bianco allora! (Jessica Attene - Arlequins)
 
Leonora
Leonora: songs, vocals, keyboards, computers

Info e brani audio: www.myspace.com/leparoledentro - www.leonora.it

Ama la musica senza preclusioni di generi con una predilezione per il cantautorato, sia italiano che straniero, e una forte attrazione per l'elettronica, vissuta però più come uno stato d'animo che uno stile musicale 'a tutti i costi'. Oggi Leonora è in fase di preproduzione di nuovi brani. Di pari passo il desiderio di potersi coltivare come autrice le fa augurare ora più che mai di poter proporre le proprie canzoni in prima persona ad altri artisti.
 

 
Eventyr Records -
www.eventyr-records.it
Il principale rivenditore di materiale prog in Italia sarà presente con uno stand ricco di cd e dvd prog a un prezzo speciale.
 
XL Studio -
www.xlstudio.it
Uno dei migliori studi di registrazione di Roma (all'XL Studio hanno registrato tra gli altri Fonderia, Taproban, The Fifth Season, Rodolfo Maltese, Slow Motion, Piotta...) sarà presente con uno stand informativo.
 
Andrea Guglielmino - www.wonderoustories.it/humor.htm -
www.memori.it
Il disegnatore storico di Wonderous Stories esporrà le sue vignette in una personale e divertente galleria. Guglielmino sarà presente anche nella veste di autore dell'affascinante saggio Cannibali a confronto, edito da Memori poche settimane fa.
 
Altrock Production -
 www.altrock.it
L'etichetta discografica di Yugen sarà presente con uno stand per promuovere le sue produzioni e raccogliere materiale demo dai musicisti presenti in sala.


---------------------------------
 
NOTA LEGALE:
Il trattamento dei suoi dati viene svolto all'interno del nostro ufficio, nel rispetto di quanto stabilito dal decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Le nostre comunicazioni le vengono inviate per la sua attività giornalistica, sociale e culturale e non sono da considerarsi oggetto di "spamming". In qualsiasi momento, potrà chiedere la modifica dei propri dati o la cancellazione scrivendo agli indirizzi indicati.

----------------------------------
Synpress 44 - Ufficio Stampa:
http://synpress44.splinder.com  
 
http://www.myspace.com/synpress44

E-mail: synpress44@yahoo.it  - synpressinfo@gmail.com
Tel. 349/4352719


L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl