martedì Minifes a Marostica e mercoledì sotto le stelle del jazz a Bassano

24/lug/2017 14:35:59 Operaestate Festival Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Il 26 luglio dalle 21 in tutto il centro storico
BASSANO CITY OF JAZZ
Torna la pacifica e ritmata invasione a ritmo di jazz di Bassano City of Jazz,  evento a cura di  Operaestate Festival e  realizzato in collaborazione Confcommercio Bassano per  “Bassano sotto le stelle”, i mercoledì con le notti bianche in centro storico.

(Bassano del Grappa) Inediti incroci di armonie che si rincorrono in un itinerario nella  città con  improvvisazioni e jazz standard, risuone¬ranno nelle piazze e nelle vie, della città, per un ricchissimo programma che farà di Bassano, per una sera, la città del Jazz. Così mercoledì 26 luglio, dalle 21, ben 13 formazioni jazz con oltre 60 musicisti, si esibiranno sotto le stelle. 

Ad occupare Piazza Libertà la Big Band Steffani di Castelfranco Veneto, numeroso ensemble formato dai migliori allievi e maestri del Dipartimento Jazz del Conservatorio “ Steffani” di Castelfranco e diretto dal maestro Gianluca Carollo. La formazione spazia da un repertorio che va dai classici dello swing da Duke Ellington a Count Basie, fino a compositori più moderni come Antonio Carlos Jobim, e Bob Mintzer.
Nella centralissima piazza Garibaldi ci sarà l’Enrico Andreatta Swing Quartet, che vi farà viaggiare in tutte le declinazioni del jazz. Alla voce e alla tromba Enrico Andreatta, al piano e alla fisarmonica Beppe Calamosca, alla batteria Marco Carlesso e al contrabbasso Beppe Pilotto.

Dalla Piazza poi sarà sufficiente fare due passi e spostarsi nel bellissimo Chiostro del Museo Civico, per scoprire il quartetto di Ettore Martin (sax), graditissimo ritorno a Bassano city of jazz, e lasciarvi coinvolgere dal jazz di BarnH Band, con Cristiano Fracaro a piano e tastiere, Giancarlo Varricchio al basso elettrico e Massimo Tuzza dietro la batteria.

In via Vittorelli (Bistrò Mozart) sarà protagonista il gruppo Afrodita (Alessandro Busnardo �“ batteria, Massimo Parolin �“ chitarra, Stefano Vidale �“ percussioni, Francesco Botter �“ contrabbasso), un quartetto che spazia dal jazz classico fino a quello etnico, contaminando i più famosi brani jazz con influenze afro, brasiliane e mediorientali.

Poco più a nord, l’Osteria Terraglio vi accoglierà con un repertorio contemporaneo e ricco di swing, il giovane trio capitanato da Francesco Bordignon al contrabbasso e affiancato da Giuseppe Malinconico al piano e Jodi Zannoni alla batteria.

Se invece arrivate in centro da via Jacopo Da Ponte, in Piazzetta da Ponte incontrerete subito il gruppo Teda Tocar, latin jazz, funk, jazz pop e R&B riempiranno l’aria del quintetto formato da Nadir Bazzotto al contrabbasso, Nicolò Zanforlin alla tastiera, Davide Guazzo ai fiati, Agnese Bozzetto alla voce, Alberto Privitera alla batteria.
Poco dopo (negozio Terranova) sarete coccolati con i classici del jazz riproposti in chiave moderna da Tappeto di perla, un quintetto formato da Antonio Stocco al basso, Fabio Rampazzo alla chitarra, Roberto Forestan al piano, Giovanni Soave alla batteria e Michele Mercuri al sax.

Avvicinandosi alle Piazze, all’incrocio con via Barbieri spazio ai grandi classici del jazz con il gruppo Standard For Tonight che vede protagonisti Valerio Zanchetta (batteria), Diego Rossato (chitarra), Nicola Ferrarin (contrabbasso) e Giovanni Ferromilone (sax).

Anche le piazzette verranno riempite di note; il quartetto Flying Voice composto da Isabella Griffante e Manuela Simoncelli alla voce, Paolo Mason alla chitarra, Damiano Marin al contrabbasso, proporrà pezzi tradizionali jazz e standard bebop in via piazzetta Ragazzi ’99.

Mentre in piazzetta Zaine troverete il Blue Portraits 4et, un progetto che oltre a fondere influenze hard bop e cool jazz, propone anche pezzi dal sapore blues. Suoneranno per voi: Juri Busato alla chitarra, Cesare Baldassarre alla tromba, Andrea Dal Molin al contrabbasso e Alessandro Montanari alla batteria.

Anche via Roma rientra nelle postazioni di Bassano City Of Jazz 2017 e vedrà in campo il trio Chautauqua, nato per preparare la tesi di triennio Jazz del chitarrista Federico Leder. Oltre alla chitarra di Leder, ci saranno Augusto Dalla Aste a pizzicare le corde del contrabbasso e Massimo Cogo a percuotere la batteria per un set di brani originali e standard jazz.
Poco più su in Piazzetta dell’Angelo troverete i brani autografi del Laura Colosso Quartet, influenzati dal jazz post bop contemporaneo. Un giovane quartetto nato all’interno del conservatorio di Vicenza con Laura Colosso alla voce, Leonardo Franceschini alla chitarra, Giulio Ravazzolo al contrabbasso e Alessandro Barcaro alla batteria.

Completa l’itinerario il Campus delle arti con 10 clarinettisti e 1 corno che animeranno il giardinetto della Torre di guardia del Castello degli Ezzelini.
Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

--
Alessia Zanchetta
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl