LA DIVINA COMMEDIA - ANTEPRIMA MONDIALE

Allegati

18/mar/2008 17.49.00 Rossana Tosto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

"LA DIVINA COMMEDIA. L'OPERA"

"L'uomo che cerca l'Amore"

UN GRANDE AVVENIMENTO MUSICALE ITALIANO

PER RIVIVERE IL CAPOLAVORO DI DANTE ALIGHIERI

ANTEPRIMA MONDIALE

A ROMA IL 22 NOVEMBRE

IN UNA TENSOSTRUTTURA APPOSITAMENTE ALLESTITA

NEL CAMPUS UNIVERSITARIO DI TOR VERGATA

AL TEATRO DIVINA COMMEDIA

Roma 20 settembre 2007

È stato presentato oggi, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio in Roma, alla presenza del Sindaco

Walter Veltroni

e delle numerose autorità convenute, "La Divina Commedia. L'Opera", lo spettacolare

evento musicale ideato dal Maestro Monsignor

Marco Frisina e prodotto da Nova Ars Musica Arte e Cultura.

Il capolavoro di Dante Alighieri, la più famosa opera della letteratura italiana, verrà messo in scena per la

prima volta in una chiave musicale tutta italiana, con brani altamente suggestivi che spaziano dai canti

gregoriani fino al blues e al rock. Musiche e voci capaci di coinvolgere il grande pubblico, di parlare

direttamente al cuore dell'uomo. Proprio come ha inteso fare il "sommo poeta" fiorentino.

L'opera prodotta da Nova Ars ha ottenuto il patrocinio delle più importanti istituzioni nazionali civili e

religiose: Società Dante Alighieri, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica Ministeri degli Esteri e

dell'Istruzione, Regioni Lazio e Toscana, Comune e Provincia di Roma, Comune e Provincia di Firenze,

Pontificio Consiglio della Cultura, Conferenza Episcopale Italiana e del Vicariato di Roma.

La musica dell'opera è stata composta da

Monsignor Frisina, Maestro Direttore della Cappella Musicale

Lateranense, autore delle musiche di oltre trenta film trasmessi da Rai e Mediaset, già responsabile musicale

per i grandi eventi del Giubileo del 2000.

Lo spettacolo sarà presentato in

anteprima mondiale il 22 novembre a Roma, in un teatro-tenda

tecnologicamente all'avanguardia capace di accogliere fino a

2.500 spettatori. Appositamente concepito e

installato nell'area "Giovanni Paolo II" del campus universitario di Tor Vergata, il

"Teatro Divina

Commedia"

verrà spostato in tutte le città che saranno toccate dal tour, per mantenere la stessa unità scenica

in ogni rappresentazione. Dopo Roma inizierà una lunga tournée italiana e poi sarà la volta di importanti

capitali europee. La tensostruttura comprende un palco dalle imponenti dimensioni - ben 24 x 24 metri - sul

quale si esibiranno, per oltre 2 ore di spettacolo, 24 cantanti-attori, 20 ballerini, 10 acrobati e 20 comparse. La

rappresentazione si divide in due atti: nel primo trovano posto il prologo e l'Inferno, nel secondo il Purgatorio

e il Paradiso.

La regia teatrale è firmata da

Elisabetta Marchetti (che ha diretto "Don Matteo serie 5 e 6" e "Un Medico in

Famiglia 5") e

Daniele Falleri (vincitore di numerosi premi per cortometraggi, autore della trasposizione

teatrale del film "Harry ti presento Sally").

Gianmario Pagano, sceneggiatore di diverse miniserie tv

trasmesse da Rai e Mediaset, è l'autore del libretto, ispirato naturalmente all'opera di Dante Alighieri. Alla

produzione delle musiche ha dato il suo apporto anche

Michele Santoro, che da circa un decennio collabora

con Mons. Frisina alla creazione di colonne sonore originali, già autore di importanti arrangiamenti musicali.

A

Paolo Micciché, visual director, è stato affidato il compito di trasformare il genio dantesco in magia visiva,

grazie all'utilizzo di avanzatissimi proiettori, in grado di produrre immagini tridimensionali, che durante la

rappresentazione si trasformano l'una nell'altra e permettono spettacolari cambi di scena a vista. L'imponente

impianto scenico è di

Antonio Mastromattei.

"La Divina Commedia L'Opera", farà immergere lo spettatore nei gironi danteschi, in un'esperienza unica nel

suo genere, un percorso suggestivo e toccante. Lo spettacolo, infatti, è concepito non soltanto come un

viaggio attraverso l'Inferno, il Purgatorio e il Paradiso danteschi, ma come un cammino alla ricerca del senso

della vita, dell'uomo, attraverso un susseguirsi di folgoranti incontri, in una cornice scenica altamente

spettacolare, alla quale contribuiscono le luci di

Maurizio Montobbio, le coreografie di Anna Cuocolo e gli

oltre 600 costumi creati da

Alberto Spiazzi. Un percorso dal profondo significato allegorico, proprio come

l'opera dantesca, che vuole rappresentare l'itinerario che l'uomo deve percorrere per allontanarsi dalle passioni

terrene e giungere fino alla sorgente stessa dell'amore.

Da sottolineare che la produzione si avvale del prezioso contributo di

Carlo Rambaldi, premiato con tre

Oscar per gli effetti speciali di "King Kong", "Alien" e "ET", il quale ha realizzato per l'Opera le maschere

delle Tre Furie (Aletto, Tesifone e Megera); la figura di Lucifero; la figura e il carro del Grifone.

L'evento musicale, si distingue anche per la grande attenzione al cast, che è tutto italiano, composto da

promettenti nomi del teatro e della danza selezionati tramite un casting che ha visto la partecipazione di oltre

2.500 candidature, in lizza per interpretare i 16 personaggi principali (11 uomini e 5 donne).

A vestire i panni di Dante sarà

Vittorio Matteucci, artista versatile e di grande talento, con numerose

esperienze in ambito teatrale e televisivo e diverse collaborazioni internazionali: con la Warner Bros. per i

duetti con Linda Wesley dal musical "Gloria"; con la Walt Disney per la proiezione di "Hercules" al teatro

Sistina di Roma e per "George Re della giungla".

Felice Limosani

, esperto di comunicazione e nuove tecnologie, curerà gli eventi spettacolari nel foyer del

teatro con l'ausilio di installazioni multimediali.

Nelle intenzioni dell'autore dell'opera, Mons

. Marco Frisina, "questa lettura del poema vuole sottolineare la

capacità della poesia di Dante di parlare agli uomini di oggi e di sempre del senso della vita umana e dei

tormenti spirituali che la caratterizzano. Ogni personaggio che Dante incontra nel suo viaggio è l'uomo con i

suoi diversi volti che manifestano la fragilità della condizione umana ma nel contempo anche la sua

grandezza".

"La Divina Commedia L'Opera" persegue anche specifiche finalità sociali, nell'intento di contribuire al

sostegno e alla diffusione della cultura italiana nel mondo. In tal senso, la produzione Nova Ars ha previsto

riduzioni e agevolazioni per famiglie, anziani, studenti e disabili. Una parte del ricavato verrà inoltre devoluta

a favore di iniziative no profit legate al territorio che ospiterà lo spettacolo.

Contributo significativo al sostegno dell'evento, in cui ha creduto sin dall'inizio, lo ha portato la

Banca di

Credito Cooperativo di Roma

, che rinnova la vocazione verso il sociale riconfermando l'identità del proprio

gruppo.

Un grande evento culturale in cui risuona l'identità di un intero Paese, che fa rivivere un sentimento civile e

religioso che ha attraversato i secoli per giungere in tutta la sua interezza e la sua straordinaria attualità fino ai

giorni nostri.

Nova Ars Musica Arte Cultura è una società specializzata nella progettazione, produzione e realizzazione di concerti, manifestazioni

canore, grandi eventi culturali e istituzionali. La società nasce dall'incontro di professionisti da lungo tempo attivi nel settore e si

avvale di un cast artistico e tecnico di livello internazionale che ha avuto importanti riconoscimenti in tutto il mondo.

NOVA ARS

Musica Arte Cultura

Responsabile Ufficio Stampa

Rossana Tosto

T. + 39 06. 3701360

M. + 39 333 4044306



--
Ufficio Stampa
Rossana Tosto  
Cell.: + 39 333 4044306  
rossanatosto@gmail.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl