Concerti ed eventi del Thunder Road

06/apr/2008 19.10.00 THUNDER ROAD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

CODEVILLA (PV) - Strada Torrazza Coste 1 - info 0383.373064  338.4959000 - www.thunderroad.it

 

 

 

 
Mercoledì 9 aprile 2008
 
Arena (gb)
 
Uno dei gruppi più rappresentativi del movimento del neoprogressive britannico.
Nati nei primi anni '80, insieme a Marillion, Pendragon, Pallas e pochi altri, rappresentano
La formazione attuale comprende

* Rob Sowden - voce
* John Mitchell - chitarra
* Clive Nolan - tastiere
* Ian Salmon - basso
* Mick Pointer - batteria
 
opening: VIII Strada
 
VIII STRADA è un laboratorio di artigianato musicale in cui l'armonia, i suoni e le parole vengono forgiate per creare opere uniche, la cui essenza è il comunicare stati d'animo, entrare in contatto con chi ascolta e condividerne l'emozioni.
 
 

Ingresso â‚¬ 15.00

inizio concerti h.22.00 - apertura porte h. 21.00

 
 
Giovedì 10 aprile 2008
 

Progetto Orquestra - The Factory of Rock Intention

presenta

 

 

 

Alternative Rock Contest:

 

sul palco

 



Ingresso libero

Apertura porte h.21.00 - inizio concerti h.22.00

 

 

 

Venerdì 11 aprile 2008
doppio appuntamento:
 

h.14.00: incontro con MAX PEZZALI autore dell'opera "per Prendersi una Vita"

 

Per festeggiare il superamento dell'esame di Maturità, quattro ragazzi affrontano un epico viaggio in auto attraverso l'Europa. I quattro amici si trovano all'improvviso, in anticipo sulle previsioni, a dover compiere una scelta terribile, una scelta da cui dipende la possibilità di avere un futuro.

 

 dialoga con l'autore (Max Pezzali) Fabrizio Guerrini, caporedattore de La Provincia Pavese.

 

 

 

 

 

 

 

h.21.00: The Dub Sync - il progetto Dub targato Africa Unite: Madaski, Papa Nico, Paolo Baldini...

opening JAH LOVE from Pavia

 

The Dub Sync. C'era una volta il dub, strana creatura nata dalla costola del reggae. I suoi protagonisti, soprattutto King Tubby e Lee scratch Perry, ne fanno un genere di fruizione allargata firmando le versioni strumentali dei singoli più apprezzati dell'epoca, e registrandoli sui b-sides dei 45 giri. Dopo questa fase primigenia, il dub esce dagli studi di registrazione giamaicani e approda finalmente in Europa come genere d?esecuzione live, trovando nuove declinazioni nel dub minimale tedesco e nel dubstep dei club londinesi; in questa fase, a cavallo tra la post-produzione e la performance dal vivo, s?innesta il progetto The Dub Sync. Una traduzione nuova, tutta nostrana, di questo genere così longevo e manipolabile da avere davanti a sé un?evoluzione ancora tutta da scrivere. La line-up compatta, pensata per l?esibizione on stage, consta di tre vecchie conoscenze degli Africa Unite: Madaski, mixer e devices elettronici, insieme a Vitale, Bunna, Bonino ha fondato la band Africa Unite; Papa Nico, alle percussioni, è nato nella scena hardcore torinese prima con la skunk band Rough con cui ha suonato dal 1981 al 1986, per poi militare nei Mau Mau e unirsi infine agli Africa Unite; Paolo Baldini, al basso anche negli Africa Unite dal 2006, è la mente della formazione reggae-dub Br Stylers, ma già nel 2005 partecipa alla composizione e co-produce con Madaski -Controlli-. Passato a pieni voti il word map iniziale, in cui affiancavano le loro esibizioni a quelle degli Africa Unite, i Dub Sync godono ora di una dimensione autonoma, adatta alla sperimentazione, che presto si realizzerà con un?uscita discografica. Il loro progetto parte dall?improvvisazione su loop suonati dal vivo, in cui la sezione percussiva e le frasi di basso vengono rielaborate dal mixer per presentare un sound ibrido, elettronico ma solidamente radicato nel reggae. L'idea è quella di portare fuori dallo studio le suggestioni dell?elaborazione su macchine, offrendo uno spettacolo di musica pura, un invito al pubblico e al gusto italiano ? così mal rappresentato all?estero dai festival di musica leggera ad abbandonare i vecchi schemi del formato canzone per immergersi in un?esperienza sonora ipnotica e sofisticata, a metà fra contemporaneità e futuro www.myspace.com/thedubsync

Ingresso â‚¬ 8.00

inizio concerti h.22.30 - apertura porte h. 21.30

01.30 Shantaram Dj

 

Sabato 12 Aprile

Bandaliga - tributo a Ligabue

 

Bandaliga. Le origini della Bandaliga risalgono ai primi mesi dell'anno 2000, quando alcuni musicisti provenienti da diverse esperienze musicali decidono di formare una band stilisticamente innovativa. La band allora rispondeva al nome di "Bandaloma". Il progetto era quello di creare uno spettacolo che andasse oltre alla semplice esecuzione dei brani, ma venisse arricchita di un intrattenimento coinvolgente, mirato a condividere forti emozioni col pubblico. Sulla base di questo principio, nell'agosto 2001, dopo una tournée ricca di soddisfazioni, la band compie un passo importante: si passa al tributo a Luciano Ligabue. L'idea era nel cassetto fin dall'inizio ed il repertorio era già ricco di canzoni del Liga, così al termine di quella calda estate emiliana, la band si presenta come "Bandaliga - Tributo a Ligabue, dove "Banda" rimane per rievocare un grande passato, e "Liga viene aggiunto per omaggiare il nuovo stile di tribute band. Tra i motivi di questa scelta, sicuramente l'assoluta passione dei componenti per l'autore e per il genere, ma anche il contenuto dei testi che disegna fedelmente lo stile di vita emiliano che ci appartiene con fierezza. Ma ci sono dei nuovi volti che prenderanno parte a questo splendido viaggio chiamato Bandaliga & C. Oltre al "solito zoccolo duro del rock": MARCO BRUSCHI, SIMONE SOLARI E VALTER PAVANA BONETTI ecco la nuova voce della band, si chiama GIUSEPPE PAINO, nato e cresciuto a Frosinone, è già molto noto nel centro Italia per le sue doti canore e artistiche. Una voce incredibilmente fedele a quella del Liga.... veramente da non credere!! New entry anche nelle file chitarristiche, si aggiunge infatti MATTIA CESTRA, chitarrista professionista, insegnante e compositore, un elemento che donerà senz’ombra di dubbio nuova forza al sound della band. Messe insieme queste caratteristiche si spiega chiaramente lo stile Bandaliga... e via... in pieno Rock & Roll! www.bandaliga.it

 

Ingresso â‚¬ 5.00

inizio concerto h.23.30

01.30 Fabiano dj

 

 

Domenica 13 Aprile 2008 h.16.00

 

MondoMarcio - "Tutto può cambiare" tour 2008

+DDP/HUGAFLAME/DAFA/MDT/Funkalfianko & more

 

evento hip/hop & rap nel pomeriggio del Thunder, nel corso della giornata spettacoli di "breakers" e "writers"

 

Nel 2006 la scena musicale del nostro paese si imbatte in un nuovo fenomeno, lontano anni luce dal profilo del pop singer che normalmente popola le classifiche italiche. Il suo nome è Mondo Marcio, talentuoso MC con un passato turbolento alle spalle e un futuro luminoso davanti, almeno per quanto riguarda l'hip hop di casa nostra. Già dopo il secondo album, "Solo Un Uomo", Mondo Marcio è già molto più che un giovane di belle speranze.
Infatti è proprio quel disco, pubblicato nel 2006 dalla Virgin, ad avere l'onore di sdoganare l'hip hop italiano dalla dimensione semisommersa dell'undergrund e ad aprire la 'golden age' di casa nostra. Da un giorno all'altro ogni MC con un pizzico di talento si trova sotto i riflettori, i suoi brani entrano in classifica e il suo volto finisce sulle copertine dei magazine a tiratura nazionale. Non male per un ragazzo di diciannove anni.
Nato a Milano ("la città del fumo", la chiama lui) il 1 dicembre 1986, Gianmarco Marcello vive in una zona della città non facile e in una famiglia problematica. La sua storia richiama quella di molti suoi colleghi d'oltreoceano: la strada ti fa crescere in fretta ma ti costringe anche a vivere di espedienti, fumando e magari vendendo un po' di droga. Per fortuna la suburbia è anche il posto dove l'hip hop attecchisce più facilmente e Gianmarco si appassiona a questa cultura fin dall'età di 13 anni: i suoi primi maestri si chiamano Tupac, Eminem e Jay-Z, che con i loro virtuosismi svegliano in lui la necessità di rappare, di provare a riscattarsi con le rime riscrivendo a parole la realtà sbagliata in cui si trova a crescere. Già, il rap: se ha salvato brutti ceffi come 50 Cent e The Game perché non dovrebbe rimettere in carreggiata un ragazzo della periferia milanese?
Beat e rime diventano la vera droga di Gianmarco, che si trasforma, cambia nome e vita e rinasce come Mondo Marcio. Dalle strada allo studio il passo è breve e rabbia e dolore si tramutano in voglia di riscatto. Mondo inizia a far girare i primi demo, che lo portano a firmare con un' etichetta indipendente per la quale pubblica il disco d'esordio "Mondo Marcio" e il mixtape "Fuori Di Qua". I suoi primi due lavori sono ben accolti dalla critica e da tutto l'ambiente hip hop, i primi mattoni per una solida reputazione nell'ambiente. Chi è Marcio? Marcio è chi non ha niente dietro ma 'marcio' è anche chi sta per strada, chi sta in piedi solo grazie alle sue ambizioni per il futuro. Finalmente arriva un contratto con una major: Virgin mette il rapper sotto contratto e pubblica il suo esordio mainstream, che viene preceduto da "Dentro Alla Scatola", una hit che nel 2006 irrompe nell'airplay e nelle chart del Belpaese (secondo solo a "Hang Up" di Madonna) provocando uno scossone. Il successivo "Solo un uomo", disco d'oro con oltre 75.000 copie vendute, è un album rap che alterna temi autobiografici forti e beat oscuri con melodie soul e ballad easy listening. Il giovane MC imperversa per tutte l'estate su media e televisioni grazie anche a una gold edition dell'album che include un mixtape e un rifacimento crossover di "Dentro Alla Scatola" al fianco del gruppo pop-punk Finley.
Un anno dopo, ad estate appena iniziata, Mondo Marcio si ripresenta sulla scena con un nuovo lavoro, "Generazione X", lanciato da un singolo dal titolo omonimo. Il disco, sempre di pubblicazione Virgin, è rappato interamente dal rapper milanese e vede la sola collaborazione di Caparezza nel brano "Ladri Di Bambini"

 

Ingresso â‚¬ 8.00

apertura porte h. 15.00

inizio concerti h.16.00

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

Mer 16 aprile Gabriel Delta & the Hurricanes

ven 18 aprile Giuliano Palma & the BlueBeaters

Sab 19 aprile  Depeche&Cure Party night! Sneakers+Seventeen Seconds

Dom 20 aprile  ELP tribute

Gio 24 aprile Gli Atroci

Ven 25 aprile Monster of Rock 1988 Reminding: IRON MAIDEN, KISS, HELLOWEEN, ANTHRAX tribute

Sab 26 aprile Disco Inferno

Dom 27 aprile Orquestra4 special guest OTTODIX

 Mer 30 aprile Le Vibrazioni

Ven 2 maggio Baustelle

Sab 3 maggio Mister No

Dom 4 maggio Orquestra4 special guest CAMINADA

ven 9 maggio Tonino Carotone & gli Arpioni

Sab 10 maggio Merqury Band

Dom 11 maggio Orquestra4 special guest YUMIKO

ven 16 maggio Caparezza

Dom 18 maggio Prog Festival: Ritual+Tangent+Beardfish

Dom 25 MAGGIO Orquestra4 special guest FRANCESCO C

Almost Blue - I Giocattoli Di Clara - Hellectrochains - Baroque

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl