Caparezza, Disco, Prog al Thunder Road

Coinvolgente dance musical ad alto tasso adrenalinico con medley dedicati alle migliori hits della dance 70/80.

12/mag/2008 20.20.00 THUNDER ROAD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

CODEVILLA (PV) - Strada Torrazza Coste 1 - info 0383.373064  338.4959000 - www.thunderroad.it

 

 

 

Giovedì 15 Maggio 2008 Rock School Band

Venerdì 16 maggio 2008 Caparezza

Sabato 17 maggio 2008 Divina - 70 80 Disco Party

Domenica 18 maggio 2008 Prog Festival: The Tangent/Ritual/Beardfish

------------------------------

Giovedì 8 Maggio 2008

Rock School Band

Saggio finale / Esibizione delle band della Civica Scuola di Musica di Voghera

suoneranno:

 

BURNING STAGE Tripicchio Francesco, Romano Emanuele, Arecco Silvano, Santoro Jacopo, Giampà Pietro
RED KITTEN Orfano Riccardo, Matera Simone, Mazza Denis, Greggio Omar, Quarleri Emma
BLACK JACK Zelaschi Fabio, Zaninetti Claudio, Stump Giorgio, Migliavacca Andrea, Vignati Luca, Schettini Daniela, Degli Antoni Maurizia
UNITED DIVISION Tagliacarne Giammarco, Galvan Andrea, Ghia Rovatti Simone, Usuelli Mac Angus Isabella
GOLDEN LABEL Murelli Francesco, Prevadini Federico, Stump Giorgio, Carella Matteo, Curino Michela, Degli Antoni Maurizia, Curti Alice

 

Ingresso libero

inizio concerti h.21.00

 

 

Venerdì 16 maggio 2008

Caparezza

'Piacere, Luigi delle Bicocche...."

 

Caparezza. Michele Salvemini, in arte Caparezza (1973-2052), nacque e crebbe a Molfetta per un puro caso.http://www.youtube.com/watch?v=7tkLc2npBZg&feature=related Fervente compositore di pompose biografie, il “vate dalla chioma boccoluta”, come amavano definirlo gli esercenti del borgo natìo, sviluppò col tempo una poetica personale che imbevve di paradossi legati alla profonda osservazione di bla bla bla.

Caparezza visse tutto il tempo con la frustrazione di non poter diventare il musicista più noto della sua città perché Molfetta aveva dato i natali al maestro Riccardo Muti.

Altresì non poté sperare di divenire il “Salvemini” più popolare poiché di Molfetta era anche lo storico Gaetano Salvemini.

Fu forse per questo che divenne famoso in Francia.

La vita artistica di Michele Salvemini si divide in due tronconi: “quando aveva i capelli corti” e “quando aveva i capelli lunghi”.

“Quando aveva i capelli corti” le sue opere erano acerbe, svuotate di senso critico e per nulla scomposte.

“Quando aveva i capelli lunghi” invece, la sua poetica divenne

ficcante, urticante ed altri aggettivi ancora, permettendogli di pubblicare ben 4 dischi e chissà quanti altri ancora.

Egli divenne noto in patria per aver composto “Fuori dal Tunnel” , la sua opera più apprezzata, feroce critica ad una comunità devota al divertimento che la adottò come inno trovandola, appunto, divertente.

Cose come queste a Riccardo Muti non sono mai accadute.

Nel 2008 pubblicò il libro “Saghe Mentali” che divenne un caso letterario e il disco “Le dimensioni del mio Caos” che fu primo in classifica per ben 5 mesi.

 

Ingresso â‚¬ 10,00

inizio concerto h.23.00

01.30 Fabiano DJ

 

Sabato 17 maggio 2008

Divina

70/80 Disco Party.

Divina. Coinvolgente dance musical ad alto tasso adrenalinico con medley dedicati alle migliori hits della dance 70/80. Fantastiche interpretazioni in rigoroso stile vintage degli indimenticabili artisti quali Madonna, Village People e Bee Gees. Luci, colori e live music per una esaltante serata in movimento !

 

Ingresso â‚¬ 5.00

inizio concerto h.23.30

01.30 Fabiano dj

 

 

 

 

Domenica 18 maggio 2008
an evening with...

The Tangent / Ritual / Beardfish

 

 


 

The Tangent è un supergruppo neoprogressive internazionale fondato nel 2002 da due ex membri dei Parallel or 90 Degrees (i tastieristi Andy Tillison e Sam Baine) e tre ex membri dei Flower Kings (il chitattista Roine Stolt, il bassista Jonas Reingold e il batterista Zoltan Csörsz. Il gruppo ha subito negli anni molti cambiamenti di formazione; tra l'altro sono entrati nel gruppo successivamente David Jackson (ex sassofonista dei Van der Graaf Generator) e il multistrumentista Guy Manning.  Il loro nuovo lavoro appena uscito, la

 

 COLOSSALE OPERA PROGRESSIVE ROCK “Not As Good As The Book”, è il progetto più ambizioso intrapreso dalla band, ed è un concept album in doppio cd basato su un racconto scritto da Andy Tillison stesso.

 

Il lavoro si divide in due parti : il primo disco contiene i brani più “corti” (si fa per dire, visto che sono quasi tutti sopra i 6 minuti..) mentre il secondo cd contiene due epiche suite PROG ROCK di oltre 20 minuti ciascuna.

Nella formazione dei The Tanget troviamo Jakko M. Jakzsyk, chitarrista e cantante dei 21st Century Schizoid Band, la band degli ex-King Crimson Ian McDonald, Mel Collins e Michael Giles.

Lo stile di The Tanget è rimasto pressoché invariato, un PROGRESSIVE ROCK melodico totalmente legato agli assiomi dei grandi del genere come Yes, Genesis, Van Der Graaf Generator, Jethro Tull e Gentle Giant e come i più “recenti” Marillion, The Flower Kings e Spock’s Beard, ma attualizzati dalla verve compositiva di Andy Tillyson.

Il racconto è una storia di fantascienza umoristica dove il protagonista Dave distrugge accidentalmente la Terra con una copia di “Relayer” degli Yes, ed è piena di riferimenti al mondo del PROG ROCK.

http://www.thetangent.org/

 

 

I Ritual fanno parte della scena scandinava e dopo numerosi anni di carriera (12) e almeno un mezzo capolavoro nel proprio bagaglio discografico (il precedente “Think Like A Mountain”), ci hanno deliziato con la nuova uscita "THE HEMULIC VOLUNTARY BAND". Il rock progressivo del quartetto svedese è colto e anticonformista e la buona personalità del gruppo paga dazio solo agli inarrivabili Rush e King Crimson. “The Hemulic Voluntary Band” è un disco spassoso, a tratti complesso, che concede diversi spunti per farsi apprezzare sin da subito, salvo poi scoprire lentamente tutte le proprie carte, in grado di renderlo ulteriormente interessante. Le chitarre pulite tipiche del “Ritual sound” sono protagoniste anche nel quarto sigillo della band, supportate da tastiere old fashion e impreziosite in qualche frangente da inserti di flauto e stumenti più ricercati. Un live di questa band promette vere meraviglie!

http://www.ritual.se/

 

 

I BEARDFISH, anche loro dalla feconda SVEZIA, sono un gruppo neop prog di livello altrissimo: ascoltando l'ultimo alabum, SLEEPING IN TRAFFIC PT 1, non tarderete a riconoscere in esse i primi King Crimson (quelli di “In The Wake Of Poseidon, tanto per intenderci), tra squarci di Hammond, Mellotron, ritmiche dal vago sapore jazzato e un vocalist, Rikard Sjöblom, molto vicino a Gordon Haskell. Ma non è solo il Re Cremisi il principale ispiratore dei Beardfish, sebbene il suo influsso sia preminente; come già fecero a loro volta i Tangent, è il vero spirito ‘progressivo’ dei seventies che viene celebrato in toto. I BEARDFISH in questa data live suoneranno estratti del NUOVO ALBUM NON ANCORA USCITO!!!!!!!!!!!

http://www.myspace.com/beardfishband

. 

ingresso € 20,00

apertura porte h. 20.00

inizio concerti h.21.00

 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

 

Gio 22 maggio Benefit for Ladies Fest

Ven 23 maggio from Senegal: Coumba Gawlo

Sab 24 maggio Rad1

Dom 25 maggio Orquestra4 special guest FRANCESCO C

Gio 29 maggio Night of the Voices

Ven 30 maggio Gamba de Legn

Sab 31 maggio Rustless - Start from the Past tour 2008 + Dirty Dolls

Dom 1. giugno Fabri Fibra - Bugiardo tour 2008

Sab 7 giugno Festa di fine Stagione 2007 / 2008: tributo a System of a Down + Slipknot

Sab 14 giugno Finalissima Orquestra4

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl