[CS-Barghi] SONGS 2000/2006 - Recensione di ROCKIT.IT

25/giu/2008 11.49.00 Nicola Barghi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
NICOLA BARGHI - COMUNICATO STAMPA - 25/06/2008
______________________________________________

"SONGS 2000/2006"
RECENSITO da ROCKIT.IT

In questi giorni vi stiamo letteralmente "bombardando" di newsletter ma è un momento molto positivo per Nicola Barghi e per la NoOne Band.

Siamo "reduci" dal bellissimo concerto di lunedì 23 Giugno alle Feste Vigiliane di Trento, che ha visto la p.zza Cesare Battisti, dove si svolgeva l'evento, stracolma di pubblico, un pubblico partecipe, che ha cantato le ultime canzoni insieme al noi. Un'emozione unica!!!
La serata è stata organizzata da Promorolling.

Ma il motivo di questa newsletter è la recensione che Carlotta Fiandaca, del portale ROCKIT.IT, ha scritto per la raccolta "SONGS 2000/2006".
Di seguito trovate la recensione ma vi invitiamo a leggerla a questo link: www.rockit.it/pub/r.php?x=00008670

Una volta letta è gradito un messaggio nel blog di Nicola ;)))

Recensione:
[...] Semplicemente "Songs": nome perfetto per la prima raccolta di Nicola Barghi. Dieci brani accurati, studiati, ragionati, ma così facili e piacevoli da ascoltare e canticchiare. Una per tutte "I cannot be late": deliziosa. Racconta la storia di un re, è una favola messa in musica. Dieci piccole perle, ognuna racchiusa nella propria conchiglia. E ogni volta che ne apri una è una sorpresa. Una corsa all'indietro nel tempo, a ritmo delle musicalità british degli anni '60 riarrangiate per i giorni nostri. Una raccolta di rock & roll autentico, melodie pop, blues, folk rock, il jazz! Ma anche chitarre e voci distorte a dimostrare che tantissime sono state le ondate musicali che hanno travolto Nicola dal 2000 al 2005, anni in cui scrive, tra gli altri, i pezzi del disco. Un'antologia di canzoni ognuna a sé stante, con la sua storia e la sua melodia e traccia dopo traccia, ci si trova a dondolare tra la passione intensa del rock e le carezze docili del jazz. Ma sono gli immortali Beatles il filo che attraversa le perle, le tiene unite e le intreccia fino a formare una preziosa collana. Songs: canzoni suonate all'inglese, cantate in inglese. Il Franz Ferdinand della Toscana, più docile. Una sola canzone in italiano che quasi stona con le altre: "Non è un gioco", la meno contaminata dalle chitarre, dalle batterie e dai cori dei quattro di Liverpool che letteralmente si respirano, si sentono, si rivivono per tutto il disco. Una scatola che racchiude un momento importante della vita di Nicola; un ottimo periodo di ispirata sperimentazione e preziosi studi musicali. L'originalità di brani come "Time of Var", unita alla sua passione promettono bene per il nuovo progetto al quale Nicola ha già iniziato a lavorare e da cui ci si aspetta e quasi si esige una forte personalità, un'identità nuova, svincolata e liberata dai grandi miti che l'hanno ispirata.
[...]

Non mi resta che augurarvi buona lettura e darvi appuntamento alle prossime news.
A presto.

Links:
Rockit.it - www.rockit.it/pub/r.php?x=00008670
Nicolabarghi.com - www.nicolabarghi.com/Homepage%20versione%20Italiana/Recensioni/Recensioni.htm
Blog - nicolabarghi.splinder.com
 
________________________________________________
 
Uff. Stampa Nicola Barghi

Cell. 328.4176936 - Email. live@nicolabarghi.com

Sito. www.nicolabarghi.com - Blog. nicolabarghi.splinder.com

Myspace. www.myspace.com/nicolabarghi

______________________________________________________

Se non vuoi più ricevere questa Newsletter
invia una e-mail scrivendo nell'oggetto "List-Unsubscribe" a:
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl