Il Festival Tor Sapienza in Arte dal 27 settembre al 5 ottobre 2008

26/set/2008 02.05.08 Carlo Gori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Con il Patrocinio del Municipio Roma 7

L’Associazione Culturale Michele Testa – Tor Sapienza e

il Centro Culturale Michele Testa

il Centro Anziani Michele Testa

la Polisportiva Nuova Tor Sapienza

l’Associazione Culturale UnAmletoditroppo

 

presentano

 

L’Edizione 2008 del Festival

Tor Sapienza in Arte

 

Tor Sapienza in Arte, l’arte vive per noi

 

Il Festival Tor Sapienza in Arte ritorna da sabato 27 settembre a domenica 5 ottobre 2008 con nove giorni di intensa programmazione serale all’insegna del teatro, della musica, della letteratura, dell’arte, nella calda ospitalità del Casale Michele Testa di Viale De Pisis 1, nel quartiere di Tor Sapienza stretto tra la Prenestina, la Collatina e la Palmiro Togliatti, con la volontà di incontrare e far partecipare insieme tutte le generazioni del quartiere e del pubblico romano più vasto.

Questa Edizione è realizzata con il Patrocinio del Municipio VII di Roma dall’Associazione Culturale Michele Testa – Tor Sapienza, in collaborazione con il Centro Culturale Michele Testa, il Centro Anziani Michele Testa, la Polisportiva Nuova Tor Sapienza e l’Associazione Culturale UnAmletoditroppo, e vuole valorizzare la crescita e la maturazione di alcune esperienze artistiche che stanno sviluppandosi con grande merito in questa area di Roma.

Esperienze che mostrano di saper dialogare ed interagire propositivamente e alla pari con quello che avviene di più interessante nel panorama romano e altrove, uscendo con passione allo scoperto e rivelando la vitalità di una periferia che costituisce sempre più un indispensabile riferimento culturale.

Tor Sapienza in Arte è nato nel 2002 come festival internazionale, ideato e diretto da Carlo Gori, artista multidisciplinare, per l'Associazione Culturale Michele Testa - Tor Sapienza e ha voluto da subito accogliere artisti di tutti i generi e da tutto il mondo, affinché mettessero in gioco se stessi e la loro arte con gli abitanti di Tor Sapienza, convinti che la comune contaminazione facesse bene al quartiere e all’arte stessa.

Il Festival ha sentito quindi la necessità di diventare un impegno quotidiano che contribuisse più profondamente alla vita del quartiere, evolvendosi nel Progetto Tor Sapienza “Quartiere d’Arte” (vincitore nel 2005 del concorso "Idee in Comune" del Comune di Roma per la qualità della vita della città), che pone l’arte e la cultura come fattori determinanti per lo sviluppo del territorio, non solo dal punto di vista sociale e culturale, ma anche estetico, socio-economico, urbanistico, etc., in sinergia con gli abitanti e tutte le realtà culturali, sociali, scolastiche, economiche, istituzionali locali.

L’Edizione 2008 del Festival è dunque una tappa di questo percorso senza fine, che vive con gioia il muoversi nella difficile realtà quotidiana, facendo degli ostacoli una stimolante sfida.

La programmazione serale si apre ogni giorno alle 19,30 con l’apertura del punto ristoro che vuole essere una sorta di piccolo “villaggio olimpico” dove artisti e pubblico possano incontrarsi ed interagire tra loro. Dalle 21 iniziano poi i momenti spettacolari.

Sabato 27 settembre propone due spettacoli teatrali:  “Nessuno”, il corto teatrale di e con Emiliano Valente, sulla vita e morte di Franco Serantini, segnalato dalla giura del Concorso “Attori sul comò”; e poi “Prove di felicità da una città: Lascia che sia”, regia di Carlo Gori con Piero Brega e Sara Marchesi, omaggio ai Racconti Romani di Alberto Moravia e alla canzone popolare per indagare la necessaria ricerca della felicità.

Domenica il Festival accoglie lo spettacolo teatrale Damme cento lire”,  ideato e diretto da Federica Migliotti  e dalla Compagnia Teatro Viola, che si sofferma sul tema dell’emigrazione attraverso i ricordi famigliari. A seguire c’è il concerto dei Radical Chic, un intrigante gruppo che propone musica originale elettro acustica alternativa.

Lunedì sera è all’insegna del far editoria e cinema a Tor Sapienza, presentando la giovane casa editrice Cut-Up, i suoi autori e l’attività di produzione video della Associazione Culturale Michele Testa – Tor Sapienza, per condividere e costruire insieme dei progetti multimediali che sappiano raccogliere il contributo di storie ed esperienze di vita degli abitanti del Quartiere di Tor Sapienza; il tutto accompagnato dal concerto di Pierantonio Agostini (violino) e Massimo Multari (pianoforte) con musiche di Satie, Ravel, Debussy e altri autori.

Martedì è una serata dedicata al ballo liscio con la fisarmonica, a cura del Centro Anziani Michele Testa.

La musica cantautorale è protagonista di mercoledì 1 ottobre con i Tachiba (gruppo intergenerazionale nato a Tor Sapienza grazie alle cure di Ugo Canali) e con Sonia Scialanca, cantante e chitarrista che si è esibita sui più famosi palchi romani.

Avremo una Serata Africana, invece, per giovedì 2, con l’orchestra di percussioni africane Awawa diretta da Nicola Caravaggio, e con Cristiano Paladini che presenterà le foto del suo libro ”Il colore del nero”, il cui ricavato è a sostegno dei progetti di sviluppo realizzati nel Sahel dall’Organizzazione Umanitaria Bambini nel Deserto, presente alla manifestazione.

Venerdì sera Linfa Teatro, con il flautista Mirco Cicconi propone di attraversare l'opera pasoliniana alla luce dell’amore per la gente della periferia, fucina di novità e di vita vera con "Borgata Pasolini: letture in musica". Seguirà il concerto del trio Lanciaspezzata formato da Oretta Orengo (oboe), Teresa Spagnuolo (clarinetto), Cristina Majnero (clarinetto basso), che presenta sia brani originali composti appositamente per questo organico, sia brani classici.

Con sabato si va alla riscoperta del Brasile con la presenza delle bande romane di samba Akuna Matata, Caracca, Roma-Rio, Sambamarea e Sambarato e con le incursioni del canto popolare italiano proposte dal quartetto La ‘ntisa stesa formato da Stefano Donegà, Antonella Giallatini, Isabella Mangani e Sara Marchesi.

La programmazione serale del festival si conclude con il concerto di Piero Brega (canto e chitarre) e Oretta Orengo (canto, oboe e tamburello) che ripercorre un viaggio nella tradizione musicale laziale per diventare vera e propria poesia, insieme ad una proposta di RadicidelSuono, organizzatori del Festival di Musica Popolare Vacanze Romane  presso il C.I.P. Alessandrino, con  Musiche e danze tradizionali del Sud Italia.

Durante il giorno avvengono ancora tante altre cose all’insegna dell’incontro degli artisti con gli abitanti del quartiere nella loro vita quotidiana.

Per sabato 27 Settembre dalle 16,30 si propone, in Viale De Pisis tra l'1 e il 3, l’installazione fotografica itinerante di Carmine Leta, “Aforisma”, presentata pure a Bari alla ” XIII Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo”, mentre Paola Grillo realizzerà al Parco di Tor Sapienza un Laboratorio creativo di Globalità dei Linguaggi per bambini e ragazzi.

Linfa Teatro aprirà a tutti il suo Laboratorio teatrale, attivo normalmente al C.I.P. Alessandrino, domenica 28 Settembre dalle 16 alle 18, sempre al Parco di Tor Sapienza.

"Una ricetta, una storia” sono degli incontri a cura di Antonio Lanera, autore, attore e regista, che vengono proposti per martedì 30 Settembre, mercoledì 1 e Giovedì 2 ottobre, dalle 16 alle 18,30, al Casale Michele Testa di Viale De Pisis, 1 per stimolare gli abitanti del quartiere a portare le loro ricette legate a momenti di vita vissuta. 

Una serie di concerti verranno realizzati in Via di Tor Sapienza attorno al civico 27, tutti alle ore 17.

Mercoledì 1 ottobre  verrà proposto SplendoRe - Stick and stick, con Virginia Splendore e Roberto Fiorucci, due dei massimi suonatori italiani di stick, strumento americano a 10 corde. Venerdì 3 ottobre Piero Brega, fondatore del Canzoniere del Lazio e vincitore del Premio Ciampi 2005 per il miglior debutto discografico, presenterà Fuori dal Paradiso – Come il viandante, a percorrere le sue canzoni originali. La ‘ntisa stesa, il quartetto di Stefano Donegà, Antonella Giallatini, Isabella Mangani e Sara Marchesi, con canto, chitarra e percussioni, percorrerà, sabato 4 ottobre, un viaggio ideale che può connettere la tradizione italiana con le vie musicali della lingua portoghese.

Grande evento si realizzerà pure sabato 4 con il Samba-Incontro del Bloco de Roma, vale a dire con la grande orchestra composta dalle orchestre di samba romane Akuna Matata, Caracca, Roma-Rio, Sambamarea e Sambarato, che realizzeranno dalle 15, al Parco di Tor Sapienza, le loro prove aperte, per poi fare verso le 18,30 una sfilata lungo via di Tor Sapienza.

A proposito si samba, domenica 5 ci sarà al Casale Michele Testa anche la riunione di Sambitalia, vale a dire un incontro di tutti i mestre delle scuole di samba d’Italia per definire la loro progettualità comune dei prossimi mesi. 

Domenica 5 si tornerà anche al Parco di Tor Sapienza dalle 16,30 per incontrare il laboratorio di espressione ritmica e corporea, condotto da Mu.Ex. e quello legato alle musiche e danze tradizionali del Sud Italia, a cura di RadicidelSuono.

Per finire, a chiusura del Festival, il 4 e il 5 ottobre 2008 dalle 9,30 alle 13, sempre al Casale Michele Testa, verrà realizzato un convegno intitolato Energie e creatività della nostra periferia per una Roma metropolitana. Si parlerà del contributo essenziale, e da valorizzare sempre più, dato dalle realtà sociali, culturali e istituzionali operanti localmente e in rete, per la costruzione della Roma di domani, quella metropolitana, a partire da progetti come Tor Sapienza “Quartiere d’Arte”, che nascono per riqualificare la periferia dal didentro, con la positività e la creatività di credere che le qualità, le competenze e le prospettive di futuro non vadano necessariamente cercate altrove.

 

Dal 27 Settembre al 5 Ottobre 2008

Ingresso libero

 

Dove si svolge:

A Roma nel Quartiere di Tor Sapienza

 al Casale Michele Testa di Viale De Pisis, 1

al Parco di Tor Sapienza 

e attorno al civico 27 di Via di Tor Sapienza

  

per informazioni:

tel e fax 06 2285415 mobile 333 4765006   www.torsapienzainarte.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl