la festa ska/punk di Carnevale....

la festa ska/punk di Carnevale.... CODEVILLA PV - Strada Torrazza Coste, 1 0383 373064 / 338 4959000 www.thunderroad.it Domenica 22 febbraio 2009 - ore 20.00 FESTA SKA/PUNK DI CARNEVALE!

Allegati

20/feb/2009 21.16.02 THUNDER ROAD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
CODEVILLA PV - Strada Torrazza Coste, 1
0383 373064 / 338 4959000 www.thunderroad.it
 

Domenica 22 febbraio 2009 - ore 20.00 FESTA SKA/PUNK DI CARNEVALE!

 
domenica 22 febbraio 2009
FESTA SKA PUNK DI CARNEVALE
sul palco:
 
 
NO RELAX
il progetto parallelo di JOXEMI (chitarra degli SKA-P) e MICKY (ex voce delle BAMBOLE DI PEZZA)
 
+ REDSKA
lo Ska militante della band romagnola
 
+TASSO ALCOLICO
da Milano tra ska e punk
 
opening: NO RELAX CONTEST WINNERS:
DEAD RABBITS+MELODIE DISTORTE
 
NO RELAX
La storia inizia nella Primavera del 2003 in terre italiane durante la tournee dei gruppi Ska-p e B.d.p. Tra viaggi e concerti si conoscono i nostri due protagonisti,Joxemi e Micky. Dopo qualche mese Micky lascia il suo gruppo per via di divergenze musicali e caratteriali, decidendo di scendere dal treno in marcia perchè non si identificava più con la filosofia del gruppo... In alcuni mesi creano un progetto chiamato NO RELAX, per dar vita a nuove canzoni che non erano adatte ai corrispondenti gruppi di entrambi,e nel Marzo del 2004 vede la luce il loro primo album autoprodotto, “Gridalo!”(Incontrolable Records). I temi trattati variano dalla denuncia sociale attuale,come il maltrattamento animale e lo sfruttamento senza scrupoli delle risorse naturali, alla introspezione,più personale. A Livello musicale si incontrano molte delle influenze che accomunano i nostri due personaggi, come il Punk-Rock che si fonde con il Swing, il Reggae alla Clash ,il Street-Punk con tocchi Oi! ,l’Hard Core e il Rock’n’Roll 50’s. Iniziano a suonare, incastrando concerti tra gli impegni di Joxemi con Ska-p , riuscendo a fare 30 live tra Italia e Spagna,durante il 2004. In Febbraio 2005 gli Ska-p decidono di separarsi,lasciando tempo vitale a No Relax per preparare un nuovo lavoro dopo la tournee estiva, dove suonano in Barcellona , Madrid (davanti a 10.000 persone), Milano,etc.. Nel Settembre 2005 incominciano le prove per le registrazioni del loro secondo album intitolato “VIRUS DE REBELION” ,che uscirà in Febbraio 2006 e realizzato in due versioni,italiana, e spagnola per Europa e America Latina. In questa occasione entrano a far parte di una etichetta indipendente,l’Ammonia Records. Le tamatiche di questo lavoro tornano ad incidere in quello che per loro è di vitale importanza in questo mondo,ovvero svegliarsi ed essere sempre attivi,che è ciò di cui parla il pezzo che apre l’album: “Innorelax”.Messaggi positivi si trovano nella “Nana”(che incita a non abbattersi mai quando si rimane da soli..),nella critica sociale ironica di “Invasion”(con un invasatissimo Bush alla parola!) e “Vado via”(..dalla città,dal grigiore che ti annichilisce cuore e mente!). Ma non manca di sicuro l’introspezione,come nella Reggae-Rock “Tutto d’un fiato”, o la riflessione più profonda su ciò che accade e accadrà a causa delle nostre inconsapevoli azioni giornaliere,come in “Controguerra”, “L’abbandono”(il punto di vista di un animale abbandonato..),e “Non siamo differenti”(un immigrante che descrive la sua situazione da qualsiasi parte del pianeta..). Il cd segue ancora una linea di base Punk-Rock,aggiungendo al calderone dosi di Irish-Punk,come in “Sorvegliando te”(un’altro inno a non diventare degli individuualisti..), e qualcosa di festivo che mancava in “Gridalo!”. Più Rock’n’Roll come in “Buenastardes”,e nella cover dei Ramones: “Do you remember Rock’n’roll radio?” ed un tema strumentale che si può catalogare come Jazz-Punk: “Non sparar sul chitarrista”. 
 
REDSKA
la band nasce nel 2001 e subito inizia ad esibirsi nelle migliori manifestazioni e nei più importanti eventi nazionali ed internazionali, tra cui il Tora Tora Festival..
il sound propone tanto tanto Ska, ma anche incursioni di Punk e sfumature di Reggae allo stato puro..
nel 2004 esce “MI SON SBAGLIATO NEL CONFONDERMI!” per l’etichetta discografica Sana Records con distribuzione AUDIOGLOBE.. subito esaurito e ristampato da ONE STEP RECORDS..
i loro brani presentano testi che passano dall'impegno sociale e militante, alle riflessioni quotidiane nei rapporti interpersonali..
alcuni brani sono stati inseriti in svariate compilation di etichette discografiche europee e giapponesi..
intensissima l’attività live con oltre 50 concerti a stagione.. tra cui Festa Nazionale de l’Unità nel 2006, Festa di Radio Onda d’Urto nel 2008 e l’European Reggae Festival Rototom Sunsplash nel 2007 e 2008..
l’ultimo tour ha portato il loro convincente spettacolo in gran parte dell’Italia, isole comprese, oltre a prestigiose date in Germania,Austria,Croazia e Slovenia..
nel 2008 è partito il nuovo tour con la presentazione dell’album “LE MIE PRIGIONI” prodotto da ONE STEP RECORDS con distribuzione VENUS.. vede la collaborazione di Banda Bassotti, Los Fastidios, Matrioska e Good Fellas..
 
Tasso Alcolico
Creare un gruppo musicale vuole dire avere l'esigenza di dire qualcosa a qualcuno, e proprio con questa consapevolezza JACCA (cantante/autore), agli inizi del 2001 si è prefisso come scopo di cercare i componenti per formare un gruppo musicale.
Ai tempi il suo pensiero era quello di cercare uno stile musicale ed un'attitudine, e la musica punk con le sue sfumature e le sue idee, potevano permettere un'espressione più grande di qualsiasi altro genere.
Mischiare influenze, fare canzoni corte, lunghe, distorte e pulite, a piacere, seguendo l'istinto, senza stare dietro alle cosiddette "leggi del mercato della musica". Questa era la musica Punk, la stessa musica che per anni Jacca aveva trovato nei dischi dei Clash e dei Ramones.
BUSKI(basso/cori) ormai amico di lunga data di Jacca, si unì al progetto musicale e diede il nome alla band, TASSO ALCOLICO. Come a voler confondere la musica con l'alcool, capace talmente tanto di farci gioire da farci allo stesso tempo stare male, inibirci o farci perdere il controllo. Un po' come l'alcool dei poeti maledetti francesi estraniati dalla società.
I Tasso Alcolico così nascono ufficialmente nel 2001 con Jacca, Buski, SPINE(batteria) e PILLO(chitarra). Nel febbraio 2003 registrano da Gianluca Mancini(ex Vallanzaska) il primo ep autoprodotto contenente 5 brani,due dei quali faranno parte delle compilation della eska records "eskalibur vol.1" e sana records "punk e contaminazioni vol.3". A partire dal 2002 i Tasso Alcolico hanno suonato sui palchi piu' importanti del nord Italia e della svizzera e in compagnia di molti artisti della scena ska e punk italiana tra cui Porno Riviste, Vallanzaska, Crummy Stuff, Impossibili, Linea 77, Moravagine, Mad Bones, Famiglia Rossi, Apres La Classe, Alberto Camerini, Gerson,Water Tower ed altri. Nel 2003 hanno partecipato all'I-TIM tour e hanno registrato un video live. Sempre nello stesso anno sono andati su su rock tv nella trasmissione Database. Grazie alla collaborazione tra alcune band italiane e alcune webzine Jacca ha partecipato alla creazione di due agenzie indipendenti di booking: KICKSTAR BOOKING e NOREASON BOOKING. Nel 2005 la situazione musicale cambia radicalmente: entrano a far parte dei Tasso Alcolico SABBA alla chitarra e DOMENICO alle tastiere.Nel 2006 le date vedono sempre più pubblico e la distribuzione di canzoni su internet cresce. Nel dicembre dello stesso anno dopo aver ultimato le registrazioni del full lenght Spine, batterista dei Tasso Alcolico si separa dal gruppo e prende il suo posto STE, già batterista dei Curbstones e amico da lungo tempo del gruppo.
Tra gli avvenimenti del 2007 sicuramente il piu' sentito e' la partecipazione ai "25 anni di ska in italia", progetto di Maninalto! che racchiude i migliori gruppi della scena ska italiana.
 
Apertura porte ore 20.00 - inizio concerti ore 20.45 - ingresso € 10.00
ore 00.30 FABIANO in consolle - ingresso libero
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl